Caccia

Gämse
Camoscio su cengia al riparo dal vento, foto da Martin Merker


Date di caccia 2017/2018


Gli effettivi di selvaggina sono buoni e numerosi animali e uccelli hanno il loro habitat nei Grigioni

Nei Grigioni la caccia praticata liberamente ha una lunga tradizione. Già nel XVI secolo a ogni cittadino era permesso esercitare liberamente la caccia. Nel 1877 sono state create leggi restrittive sulla caccia ed è stata introdotta la caccia a patente.
Intorno al 1850, nei Grigioni tutti gli ungulati, ad eccezione del camoscio, erano estinti. Lo stambecco, animale simbolo raffigurato anche nello stemma dei Grigioni, subì la stessa sorte già intorno al 1650. L'utilizzazione agricola di ampie superfici, la concorrenza da parte di cospicui effettivi di bestiame, nonché una caccia praticata in maniera indisciplinata con armi da caccia sempre migliori ne furono la causa.
Nel XX secolo questo quadro è totalmente mutato. Oltre 100 anni fa cervi e caprioli giunsero dal nord e dall'est e dal 1920 si è proceduto al ripopolamento sistematico dello stambecco.

Oggi gli effettivi registrati in primavera sono stimati in 16'000 cervi, 15'000 caprioli, 24'000 camosci, 6'000 stambecchi e alcuni cinghiali. Data la qualità dell'habitat, numerosi animali e uccelli dispongono nei Grigioni di un vero e proprio rifugio. Specie quali il gallo cedrone, il fagiano di monte, la coturnice, l'upupa e il piro-piro piccolo hanno il proprio punto di diffusione principale nei Grigioni. Negli ultimi anni sono presenti nel territorio dei Grigioni anche i grandi predatori lupo e lince e almeno temporaneamente anche l'orso.

Alla caccia è associato il compito di adeguare gli effettivi di selvaggina al loro habitat provvedendo a una composizione naturale per età e sesso e a una ripartizione territoriale appropriata. La caccia alta dura 21 giorni nel mese di settembre, quella bassa dal 1° ottobre al 30 novembre e la caccia allo stambecco dal 1° ottobre al 15 novembre. A seconda dell'esito della caccia alta, nei mesi di novembre e dicembre possono ancora essere abbattuti altri cervi e caprioli per raggiungere i piani di abbattimento precedentemente fissati.

Nei Grigioni per la caccia vige il sistema della licenza. Le persone che hanno sostenuto con successo un esame di caccia nei Grigioni possono acquistare una licenza ed esercitare la caccia in tutto il Cantone. Ai vari tipi di caccia partecipano 7'000 cacciatori e ben 200 cacciatrici.