Zum Seiteninhalt

Ufficio forestale dei Grigioni

L’Ufficio forestale dei Grigioni (chiamato anche Servizio forestale) è una Sezione del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste. Ad esso sono subordinate cinque regioni con 29 uffici di circondario nonché i vivai cantonali di Rodels, Disentis e S-chanf.

L’Ufficio forestale dei Grigioni è l’Ufficio cantonale specializzato in materia di foreste. Secondo il suo incarico esso è responsabile dell’esecuzione della Legge sulle foreste. Le sue collaboratrici e i suoi collaboratori hanno il compito d’impegnarsi a favore delle esigenze della società verso il bosco e della salvaguardia della quantità (superficie) e qualità (conformità all’ubicazione) dei boschi. L’Ufficio forestale esegue questo compito da un lato consigliando e sostenendo finanziariamente i proprietari di boschi nell’utilizzazione del bosco e dall’altro provvedendo a una minima cura dei boschi di montagna. Soltanto così è possibile garantire ulteriormente la protezione degli insediamenti e dei collegamenti viari attraverso il bosco.

Delle prestazioni attive fanno parte il sostegno dei proprietari di boschi nella cura del bosco e nei compiti di protezione della natura nonché nella realizzazione di opere di premunizione dalle catastrofi naturali e nella costruzione d’infrastrutture adeguate per lo sfruttamento del bosco. La delimitazione di zone di pericolo nel quadro della pianificazione delle utilizzazioni, l’istruzione del personale forestale, l’informazione del pubblico, la prevenzione dei danni al patrimonio boschivo e l’assistenza delle aziende forestali vengono definite misure preventive.

Dal profilo della sovranità, vale a dire nel senso di un incarico di legge da parte dello Stato, il bosco viene protetto da interventi non autorizzati e la sua utilizzazione regolata. Di ciò fa parte ad esempio anche il ruolo primario del Servizio forestale cantonale rivestito nella ponderazione dei vari interessi nei confronti del bosco.

La vigente Basi legali per il Servizio forestale dei Grigioni è rappresentata dalla Legge forestale cantonale del 25 giugno 1995, nella quale sono contenuti la salvaguardia qualitativa e quantitativa del bosco, il miglior adempimento possibile delle funzioni del bosco, segnatamente della funzione di protezione, la protezione del bosco quale comunità di vita naturale nonché la promozione e salvaguardia dell’economia forestale e del legno.
Oltre a ciò occorre rispettare una serie di leggi e ordinanze federali e cantonali, che rivestono importanza negli svariati compiti del Servizio forestale.

 

Le funzione del bosco grigione

Il bosco grigione funge da importante base vitale per l’uomo. Esso ha svariati significati e svariate funzioni.

  • Protegge dalle valanghe, dalla caduta di sassi, dalle inondazioni, dagli slittamenti del terreno e dall’erosione del suolo. Un terzo del bosco grigione svolge una particolare funzione di protezione diretta degli insediamenti e delle vie di comunicazione.
  • Fornisce la materia prima ecologica costituita dal legno, che viene impiegato nelle costruzioni, in svariati altri settori o come combustibile e costituisce la base esistenziale per l’industria e l’artigianato del legname. L’offerta di legno grigione è documentata nella borsa del legno «Selva».
  • L’uomo può rilassarsi nel bosco, fare dello sport, come pure costruire e curare un rapporto con la natura. Il bosco fornisce ossigeno, accumula acqua potabile e aiuta a pulire l’aria. Esso agisce da equilibratore in caso di estrema siccità e calura nonché di forte vento.
  • Il bosco è un biotopo per numerose specie animali e vegetali, è pure parte del nostro paesaggio colturale e viene curato con persistenza. Il bosco dà forma al paesaggio e forma un’isola di tranquillità in un ambiente in continua trasformazione.

Il bosco grigione in cifre

Fatti e dati più importanti concernenti il bosco grigione:

  • Circa il 27% della superficie cantonale è ricoperto da bosco.
  • Gli alberi dei boschi dei Grigioni presentano una capacità di riserva di legno di circa 52 milioni di metricubi. Ciò corrisponde a un cubo con un lato di 373 m!
  • Negli ultimi dieci anni nei boschi pubblici e privati sono stati utilizzati in media 337'000 metricubi di legno all’anno. La quantità di legno utilizzata annualmente corrisponde a un cubo con un lato di quasi 70 m!
  • Lo stato di salute del bosco viene valutato sulla base della perdita di massa delle foglie e degli aghi. La quota di alberi con evidente diradamento delle chiome è passata nella regione di montagna tra il 1985 e il 1997 dal 10% al 19%.

Nei Grigioni l’abete rosso è presente in abbondanza a tutte le altitudini. Il larice e il pino cembro s’incontrano principalmente in altitudine, mentre il pino silvestre si propaga laddove vige un clima particolarmente secco. Le latifoglie sono decisamente sottorappresentate rispetto alle conifere. Nei Grigioni troviamo soprattutto il faggio (Valle del Reno, bassa Prettigovia), l’acero di monte e il frassino. Nelle valli meridionali (Valposchiavo, Bregaglia, Mesolcina e Calanca) sono presenti in abbondanza il castagno e la quercia mentre lungo i corsi d’acqua sono i salici e gli ontani a prevalere.

Pericolo d’incendio di boschi e incendi di boschi

Sulla nostra pagina Web trovate una cartina con l’indicazione dell’attuale pericolo regionale d’incendio di boschi, che viene costantemente aggiornata. Da la stessa cartina, sempre aggiornata, potete ricavare informazioni sulle regioni con divieto di accendere fuochi all’aperto, emanato dal Cantone. In queste regioni è assolutamente vietato accedere fuochi nei boschi e nelle loro vicinanze! Anche nelle regioni senza divieto si raccomanda di prestare la massima attenzione nell’accendere fuochi all’aperto. Per il resto i comuni possono emanare proprie disposizioni e divieti in materia, a cui occorre prestare particolare attenzione!

Gli incendi di boschi si possono evitare

  • tenendo conto delle informazioni alla radio, televisione e nei giornali
  • informandosi presso il Servizio forestale o i pompieri
  • rispettando scrupolosamente i divieti di accendere fuochi all’aperto
  • usando prudenza nell’uso di accendini e prodotti del tabacco
  • annunciando immediatamente al numero di telefono 118 gli incendi scoperti

Il Servizio forestale cantonale sorveglia la situazione di pericolo e in caso di elevato pericolo d’incendio di boschi vieta di accendere fuochi nei boschi e nelle loro vicinanze. I comuni possono a loro volta emanare norme ancora più severe. Nella maggior parte dei comuni delle nostre valli meridionali vige infatti, in considerazione del sovente pericolo d’incendi, un divieto permanente di accendere fuochi all’aperto.

L’accensione imprudente di fuochi nei boschi e ai loro margini è comprovatamente la causa principale dell’incendio di boschi. La disattenzione ha effetti deleteri allorquando il pericolo d’incendi è elevato (ad es. durante e dopo gli inverni poveri di neve, dopo lunghi periodi di siccità o in relazione a forte vento).

Nei Grigioni si registrano in media 20 incendi di bosco all’anno. Dal 1981 al 1998 si sono verificati complessivamente 375 incendi, di cui 102 nelle valli meridionali, 87 nella Surselva, 72 nel nord e 60 nel centro del Cantone nonché 54 in Engadina. Solo negli anni 1996 - 1998 si sono verificati 4 grandi incendi (Bever, aprile 96; Brusio, marzo 97; Mesolcina, aprile 97; Brusio, aprile 98). I costi di spegnimento ammontano di volta in volta ad alcune centinaia di migliaia di franchi e in casi estremi ad oltre un milione di franchi.

I pompieri e il Servizio forestale sono competenti e preparati appositamente per la lotta agli incendi di boschi. Da alcuni anni esistono punti regionali di appoggio muniti di materiale per la lotta agli incendi, come pure semplici concetti d’intervento applicabili all’intero territorio cantonale. Laddove il bosco è facilmente accessibile attraverso strade gli incendi possono essere domati più rapidamente e quindi più efficientemente. In linea di principio tutti gli incendi di bosco vengono spenti completamente nella misura del possibile, in quanto anche il più piccolo focolaio può avere conseguenze imprevedibili!

Contatti e altre informazioni

Se desiderate contattarci, nella nostra pagine Web troverete una panoramica dettagliata unitamente a tutti gli indirizzi dei nostri collaboratori a Coira e nelle regioni nonché una cartina con l’ubicazione del nostro Ufficio.

Troverete pure