Zum Seiteninhalt

Brillamento preventivo nella gola della Viamala

Direttamente sopra la galleria artificiale Viamala 1 e un centinaio di metri prima del centro visitatori della gola della Viamala si trova uno sperone di roccia instabile di grandi dimensioni. Questa massa rocciosa a rischio di crollo sarà rimossa dall'Ufficio tecnico mediante un brillamento controllato. In questo modo l'Ufficio tecnico intende evitare l'incombente crollo e garantisce la sicurezza dei successivi lavori di sistemazione.

Nei prossimi quattro anni l'Ufficio tecnico sistemerà a tappe il tratto della Strada italiana che attraversa la Viamala. La tappa prevista per quest'anno comprende la sistemazione della galleria artificiale Viamala 1 e dello storico ponte Wildner nonché lo smantellamento della galleria artificiale in legno realizzata nel 1996 quale manufatto temporaneo per la deviazione del traffico della strada nazionale.

Piano di misure

Durante i lavori di sgombero e di messa in sicurezza della roccia effettuati nel tardo autunno 2018, oltre a locali instabilità della roccia è stata constatata la presenza anche di uno sperone di roccia instabile che si trova solo pochi metri al di sopra della galleria artificiale in calcestruzzo Viamala 1. Dagli accertamenti geologici e geotecnici effettuati in seguito è emerso che è da prevedere un crollo parziale o totale nei prossimi decenni. In tale contesto sono da attendersi importanti danni alla galleria artificiale Viamala 1 o la sua completa distruzione. Di conseguenza l'Ufficio tecnico deve adottare misure già prima di procedere alla sistemazione della galleria artificiale Viamala 1. Dal piano di misure allestito è emerso che è possibile evitare l'incombente crollo sulla galleria e al contempo garantire la sicurezza dei successivi lavori di sistemazione soltanto procedendo senza indugio a un brillamento preventivo. Lo sperone di roccia a rischio di crollo, di circa 600 metri cubi di volume, sarà rimosso mediante un brillamento controllato.

Svolgimento del brillamento

I lavori preparatori per il brillamento sono iniziati dopo Pasqua. Il brillamento è stato fissato per la mattina di mercoledì 5 giugno 2019. Dato che la difficile conformazione del terreno potrebbe portare a ritardi, quale data di riserva è stato scelto il mercoledì 12 giugno 2019, sempre al mattino. Il brillamento avverrà in accordo con gli uffici competenti.

Aspetti relativi alla sicurezza

Per via della distanza di sicurezza prescritta dalla legge, non sarà possibile assistere in diretta al brillamento. La ditta incaricata procederà a una registrazione digitale. Se l'operazione avrà successo, le riprese saranno messe a disposizione dei media tramite il server FTP della Cancelleria dello Stato (password necessaria).

Allegato:

UTC-Info Viamala: sistemazione tratto stradale