Contenuto della pagina

Protezione contro le piene a Samedan

Committente della costruzione: il comune di Samedan

Realizzazione: 2002 – 2005

Costi di costruzione: 29.6 milioni di franchi

Descrizione del progetto

Inondazioni regolari del fondovalle di Samedan avevano come conseguenza che lo sviluppo urbano si limitasse in quel momento al territorio di margine settentrionale. Dopo le inondazioni disastrose del 1951 e 1954 in occasione di un grande progetto sono state alzate le dighe che erano state edificate intorno allo spazio urbano dalla fine del 19esimo secolo in poi e gli argini dei fiumi di Flaz ed En incanalati in un canale chiuso. Al prossimo più grande evento di piena nel luglio del 1987, Samedan è sfuggita per un pelo ad un’inondazione disastrosa. La punta di piena non ha presentato nessun valore di record, e tuttavia mancavano solo circa 20 centimetri, fino all'inondare le dighe.

Perciò è stata esaminata dettagliatamente la situazione di pericolo con i metodi di calcolo più nuovi. In base a questi risultati il governo ha dovuto disporre per una parte del territorio urbano nuove condizioni di costruzione e in parte anche emanare divieti di costruzione; inoltre ha incaricato il comune di disporre di misure di protezione fino all'anno2005. Questo compito è stato risolto dal comune in modo esemplare. Non si è deciso per una soluzione minima puramente tecnica ma nonostante i costi addizionali a favore di una protezione dalle piene efficace ed avveniristica. Su 4 km di lunghezza il fiume di Flaz è stato spostato via dalla spazio urbano e il già l’incanalato fiume En è stato renaturalizzato. Grazie all'utilità numerosa, (sicurezza, qualità della vita e natura) i maggiori oneri sono capitale ben investito nel futuro.

Ulteriori informazioni