Contenuto della pagina

Libera circolazione delle persone: regole chiare per i dimoranti temporanei in certa d’impiego

Berna. Gli stranieri che desiderano ottenere un permesso di soggiorno di breve
durata per cercare un impiego in Svizzera devono disporre di mezzi finanziari
sufficienti per mantenersi. Venerdì il Consiglio federale ha adottato la relativa
modifica dell’ordinanza sull’introduzione della libera circolazione delle persone
(OLCP), che entrerà in vigore il 1° aprile 2015.


Un cittadino dell’Unione europea (UE) o dell’Associazione europea di libero scambio
(AELS) in cerca di un impiego in Svizzera può ottenere un permesso di soggiorno
soltanto se dispone di mezzi finanziari sufficienti per sovvenire ai propri bisogni. La
modifica dell’OLPC adottata dal Consiglio federale menziona esplicitamente questo
principio. L’Accordo sulla libera circolazione delle persone con l’UE (ALC) subordina
peraltro al rispetto di tale principio il rilascio di un permesso di soggiorno di breve
durata in vista della ricerca di un impiego.

Con la modifica ci si propone di armonizzare la prassi a livello svizzero e garantire la
certezza del diritto risolvendo alcuni dubbi quanto all’interpretazione dell’ALC.

La modifica dell’OLCP è stata sottoposta a consultazione presso i Cantoni e gli ambienti
interessati. La maggior parte dei partecipanti alla consultazione si è espressa a favore
delle modifiche proposte.

Comunicati, Il Consiglio federale, 13.03.2015

Libera circolazione delle persone: regole chiare per i dimoranti temporanei in
certa d’impiego