Zum Seiteninhalt

Prescrizioni d'entrata e di notifica

Prescrizioni d'entrata e di notifica per cittadini UE/AELS

Di principio rimangono valide le prescrizioni di notifica finora applicate. Gli stranieri che entrano in Svizzera per svolgere un'attività lucrativa e che non sono in possesso della "assicurazione del permesso di dimora" possono assumere l'impiego soltanto quando la cosiddetta "domanda depositata in Svizzera", unitamente a una copia del passaporto o della carta d'identità, è stata inoltrata al controllo abitanti del luogo di domicilio. Non è necessario che il datore di lavoro inoltri prima una domanda per il rilascio di un'assicurazione del permesso di dimora.

Gli stranieri che sono già in possesso di un permesso di dimora valido per esercitare un'attività lucrativa (libretto per stranieri) devono notificare un cambio di posto di lavoro soltanto al controllo abitanti (non più alla Polizia degli stranieri o all'Ufficio del lavoro).

Gli stranieri che entrano in Svizzera nell'ambito di una prestazione di servizi possono assumere l'impiego soltanto quando sono in possesso del permesso di dimora.

Persone devono annunciarsi entro 14 giorni al controllo abitanti competente.

In generale sono soggetti al termine di annuncio di otto giorni tutti gli stranieri entrati in Svizzera con una "assicurazione del permesso di dimora". Al momento dell'annuncio, l'assicurazione e il modulo A1 e A2 compilato dal datore di lavoro e dal lavoratore, firmato da ambedue le parti, devono essere inoltrati al controllo abitanti.

Prescrizioni d'entrata e di notifica per cittadini di Stati terzi

Per l'entrata in Svizzera gli stranieri devono disporre di un passaporto valido dello Stato d'origine e le persone soggette all'obbligo del visto devono inoltre disporre di un visto d'entrata.

Gli stranieri che sono entrati in Svizzera per assumere un impiego e/o per soggiornarvi permanentemente devono annunciarsi entro 14 giorni al controllo abitanti competente per il loro luogo di domicilio, con il documento d'entrata loro rilasciato (assicurazione del permesso di dimora), nonché con il necessario visto d'entrata per le persone soggette all'obbligo di visto. L'impiego non può essere assunto prima che sia stato effettuato l'annuncio.