Zum Seiteninhalt

Cittadini croati

Dal 1° gennaio 2017, i cittadini croati possono beneficiare della libera circolazione. Tuttavia, durante un periodo transitorio valido fino al 31 dicembre 2023 saranno ancora in vigore diverse restrizioni all'ammissione. Da un lato, l'ammissione di persone esercitanti un'attività lucrativa provenienti dalla Croazia è soggetta a un contingentamento e, dall'altro, l'Ufficio cantonale per l'industria, arti e me¬stieri e lavoro (UCIAML) esamina le domande sotto il profilo del mercato del lavoro. Per questo esame riguardante aspetti legati al mercato del lavoro viene inoltre prelevato un emolumento di 50 franchi. Per assunzioni di un impiego in Svizzera, la procedura di notifica non è ancora applicabile; un permesso per l'esercizio di un'attività lucrativa è quindi necessario sin dal primo giorno.

Per ulteriori dettagli rinviamo alla circolare della SEM.

In sede di presentazione della domanda devono perciò essere osservati i seguenti punti:

  • Insieme alla domanda va obbligatoriamente inoltrata anche una copia del contratto di lavoro.
  • L'impiego può essere assunto solo dopo il rilascio del permesso, poiché i contingenti per l'in-tera Svizzera sono molto limitati e di conseguenza può essere rilasciato soltanto un numero limitato di permessi.
  • L'assunzione di un impiego senza permesso viene di norma qualificata quale lavoro nero e punita penalmente.
  • Non è necessaria una conferma dell'avvenuta notifica del posto vacante all'URC.