Navigazione principale

Contenuto della pagina

Isolamento e quarantena

L'isolamento e la quarantena sono provvedimenti volti a interrompere le catene di contagio e a contenere in tal modo la diffusione del nuovo coronavirus. Questi provvedimenti riguardano persone che sono risultate positive al test o per le quali vi è il sospetto che si siano contagiate. Il sospetto sussiste in particolare dopo che si sono avuti stretti contatti con una persona che è risultata positiva al coronavirus.

 

Isolamento e quarantena
 

Diagramma isolamento e quarantena

Che cos'è il contact tracing?

Tramite l'UFSP il laboratorio comunica al COVID Care Team del Cantone dei Grigioni se una persona è risultata positiva al coronavirus. Il COVID Care Team contatta la persona interessata e le fornisce assistenza. Si pongono domande come quelle seguenti: dove si è trattenuta la persona negli ultimi giorni, con chi ha avuto contatti stretti, chi altro potrebbe eventualmente aver contagiato? Il tracciamento della catena dei contagi, il cosiddetto contact tracing, è fondamentale per interrompere le catene di contagio e per fermare la diffusione della malattia.

Le persone risultate positive si mettono in isolamento (vedi "Isolamento").

I contatti di persone risultate positive si mettono in quarantena (vedi "Quarantena").

La strategia di test capillare portata avanti dal Cantone permette di sottoporre al test anche persone asintomatiche e di isolarle qualora risultino positive, mentre i relativi contatti devono mettersi in quarantena.

Chi si occupa del tracciamento dei contatti per il Cantone?

Il team COVID Care è diretto dall'Ufficio dell’igiene pubblica dei Grigioni e supportato da personale medico specializzato e da militi della protezione civile.

A cosa serve le SwissCovid-App?

Le applicazioni digitali possono completare il tradizionale tracciamento dei contatti svolto dai Cantoni e contribuire a individuare i contatti dei nuovi casi di infezione. Ciò vale soprattutto per le app per smartphone che registrano i contatti mediante la tecnologia bluetooth.

Questa funzione permette di rintracciare chi è entrato in contatto con una persona risultata positiva. Chiunque abbia avuto contatti con una persona infetta per più di 15 minuti a una distanza inferiore ai 1.5 metri riceverà una notifica e sarà invitato a chiamare l’infoline coronavirus indicata nell’app per sapere come procedere.

Se il medico ritiene opportuno effettuare il test del coronavirus e questo risulta positivo, prescrive l’isolamento. Il servizio medico cantonale spiegherà come procedere.

L’uso dell’app è facoltativo e gratuito. Più persone la installeranno e utilizzeranno, più contribuirà efficacemente a contenere il nuovo coronavirus.

Ulteriori informazioni

SwissCovid-App per il tracciamento di prossimità

L’app funziona in modo decentralizzato, ossia non raccoglie o memorizza dati personali o relativi alla posizione dei suoi utenti. Il sistema è progettato per garantire l’anonimato. Nessuno può risalire alle persone con cui l’utente è stato in contatto.

L’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP sta sviluppando l’app in collaborazione con l’Ufficio federale dell’informatica e della telecomunicazione UFIT e con i Politecnici federali di Losanna e Zurigo (EPFL ed ETHZ). L’app soddisfa le più elevate esigenze di protezione della sfera privata.

Scheda informativa: l’app Swiss PT aiuta a tenere sotto scacco il coronavirus