Zum Seiteninhalt

Prevenzione criminalità giovanile

I nostri giovani ci stanno molto a cuore. Non vogliamo giovani delinquenti, poiché dietro ogni delinquente si trova almeno una vittima. Con il suo lavoro di prevenzione, la Polizia cantonale dei Grigioni mira a impedire la criminalità giovanile e a rendere chiare le regole di comportamento vigenti nella nostra società. Le linee guida sociali erano un tema già prima di Cristo:

"La gioventù è cattiva! La nostra gioventù ama il lusso, è maleducata, se ne infischia dell’autorità, non ha nessun rispetto per gli anziani e chiacchiera invece di apprendere e lavorare. I giovani non si alzano in piedi quando un anziano entra in un ambiente, rispondono male ai loro genitori, si vantano in società, divorano dolci a tavola, accavallano le gambe e tiranneggiano i loro insegnanti." Socrate  400 a.C.

I nostri esperti si recano nelle classi e tengono delle relazioni sul tema, forniscono consulenza ai genitori e collaborano con i loro partner (lavoro sociale a scuola, servizio psicologico scolastico, psichiatria infantile e giovanile, posti di polizia, Procura dei minorenni, ecc.).

Su richiesta delle scuole organizziamo una lezione doppia sulla criminalità giovanile. Vi rientrano i seguenti temi:
•   Pericoli in rete
•   Stupefacenti
•   Mobbing - Cybermobbing
•   Sexting
•   Violenza
•   Vandalismo - danneggiamento

Verranno trattati i seguenti aspetti:
•   Come mi comporto nella società?
•   Dove si celano pericoli?
•   Come posso proteggermi - nel mondo reale e/o in rete?
•   Come devo comportarmi - dove posso ricevere aiuto?
•   Che cos'è un reato?
•   Che cosa succede durante un reato?
•   Quando sono vittima, quando divento autore?
•   Quando ho il diritto di ricevere aiuto?
•   Diritti e doveri

Di norma, la nostra visita a scuola comprende anche una serata genitori. I genitori vengono informati riguardo agli aspetti elaborati con gli allievi. Una buona preparazione in classe da parte degli insegnanti è utile affinché gli allievi ricordino le informazioni trasmesse.

Proponiamo anche dei colloqui di consulenza per:
•   interessati/vittime
•   genitori di interessati/vittime
•   genitori di autori di reati

In occasione di tali colloqui possiamo illustrare le possibilità per procedere in caso di reato. Il diritto penale minorile si applica ai giovani di età compresa tra i 10 e i 18 anni.