Contenuto della pagina

Catasto RDPP

Cos'è il catasto RDPP?

-

In Svizzera, i proprietari di terreni non possono utilizzarli semplicemente come vogliono. Vi sono condizioni quadro da rispettare, come ad esempio linee di arretramento o limitazioni relative al rumore, che sono state sviluppate sulla base di decisioni prese dal legislatore o dall'autorità. Queste cosiddette restrizioni di diritto pubblico della proprietà (RDPP) sono vincolanti per i proprietari di fondi.

In Svizzera vi sono oltre 150 RDPP diverse. Per il momento la Confederazione ha deciso di inserire nel catasto le seguenti restrizioni della proprietà:

  • pianificazione dell'utilizzazione
  • strade nazionali
  • ferrovie
  • aeroporti
  • siti inquinati
  • protezione delle acque sotterranee
  • rumore
  • bosco

Per ora nei Grigioni non vengono inserite altre restrizioni cantonali della proprietà.

Grazie al catasto RDPP attualmente in fase di allestimento, le informazioni rilevanti in merito ai fondi vengono rese disponibili in maniera semplice. Inoltre la sicurezza giuridica viene incrementata tramite informazioni vincolanti. Ne traggono vantaggio sia i proprietari di fondi, sia i diversi attori attivi sul mercato immobiliare, le autorità e le amministrazioni pubbliche. 

Broschüre ÖREB-Kataster

 

Allestimento del catasto RDPP nel Cantone dei Grigioni

Dopo che otto Cantoni pilota hanno allestito del tutto o in parte il catasto RDPP, la Confederazione richiede che entro la fine del 2019 tale allestimento avvenga anche negli altri Cantoni. Il Governo grigionese ha affidato la direzione del progetto all'Ufficio per l'agricoltura e la geoinformazione. Il team che gestisce il progetto è composto da rappresentanti dei servizi coinvolti e del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità. La direzione del progetto viene assunta dal geometra cantonale Hans Andrea Veraguth.

 

-  

Lavori conclusi (entro fine 2019)

La strategia di attuazione è già stata conclusa e approvata dalla Confederazione. Inoltre le fasi di progetto e il finanziamento congiunto sono stati disciplinati all'interno di un accordo di programma stipulato con la Confederazione.

Lavori in corso (fino a fine 2019)

È previsto che entro la fine del 2019 l'infrastruttura per l'esercizio del catasto RDPP venga portata a termine. Anche il rilevamento digitale dei dati inerenti lo sviluppo del territorio e la protezione delle acque verrà portato a termine a breve. Ora occorre redigere le istruzioni per il primo rilevamento dei dati nel catasto RDPP nonché per il loro aggiornamento e testare queste attività in comuni pilota.

Lavori ancora da eseguire (a partire dal 2020)

Il catasto RDPP diventerà operativo a inizio 2020. Successivamente ulteriori record verranno inseriti nel catasto e le funzioni verranno migliorate e ampliate.