Contenuto della pagina

Biodiversità e interconnessione

I contributi per la biodiversità consentono di valorizzare, realizzare e interconnettere spazi vitali prossimi allo stato naturale e destinati alla flora e alla fauna indigene sul territorio agricolo.

Gli ex contributi per la compensazione ecologica, la qualità biologica e l'interconnessione sono stati accorpati nei contributi per la biodiversità nel quadro della Politica agricola 2014-2017. Con questi contributi la Confederazione promuove la diversità di specie e habitat.

Vengono stanziati tre tipi di contributi. Le cosiddette superfici per la promozione della biodiversità sono promosse mediante contributi per la qualità (con due livelli qualitativi) e contributi per l'interconnessione.

Livello qualitativo I

I gestori possono procedere autonomamente alle notifiche e alle notifiche di abbandono le superfici per la promozione della biodiversità (SPB) del livello qualitativo I in occasione del rilevamento delle strutture in primavera. Il periodo obbligatorio è di otto anni

Livello qualitativo II

Contributi del livello qualitativo II vengono erogati se le superfici sono conformi al livello quali-tativo I e presentano un grado di qualità botanica supplementare oppure strutture favorevoli alla biodiversità. Nel corso della consulenza aziendale che ha luogo nel quadro del progetto di interconnessione, le superfici vengono rilevate da un ufficio di eco-consulenza. Il periodo ob-bligatorio è di otto anni.

Contributi per l'interconnessione

I contributi per l'interconnessione presuppongono l'avvio di un progetto di interconnessione con un ente comunale. Progetti di interconnessione vengono attuati mediante contratti di gestione.

Direttive

Superfici per la promozione della biodiversità in zona di estivazione

Basi legali