Navigation

Inhaltsbereich

Digitalizzazione e catalogazione della collezione di documenti stampati

Nell'Archivio di Stato dei Grigioni, sotto la segnatura StAGR XV "ältere Drucksachen" (stampati antichi) si trova una collezione di circa 2500 documenti stampati che copre il periodo dal XVI secolo alla prima metà del XIX secolo. Gli stampati sono finora stati catalogati per temi in modo soltanto approssimativo (vedi al riguardo la precedente registrazione degli stampati nella sezione archivio cantonale). La Biblioteca cantonale dispone di una collezione simile di circa 1500 "fonti di Stato"; delle quali circa 700 sono presenti anche presso l'Archivio di Stato.

 

La collezione di documenti stampati è di elevato valore. Gran parte degli scritti è costituita da dichiarazioni e comunicazioni ufficiali, mandati o pubblicazioni e sentenze della Dieta destinati ai comuni. La collezione contiene però anche numerose istanze private, gride, pamphlet, libelli e scritti polemici. Molti stampati sono riferiti al confronto tra le confessioni concernenti il rapporto con altri poteri o con l'amministrazione dei baliaggi. Nell'antico Libero Stato delle Tre Leghe la struttura statale era molto debole. Di conseguenza, l'effetto della censura su libri e stampati era scarso, benché venissero ripetutamente emanati atti normativi secondo i quali non dovevano essere stampati testi che potessero suscitare discordia o risentimento. Qui più che altrove, i membri delle classi sociali più elevate potevano sostenere anche in forma stampata le loro richieste e i loro interessi, influenzando in questo modo l'opinione pubblica. Come riassume Friedrich Pieth nella sua storia dei Grigioni, al di fuori di Coira vigeva una libertà di stampa pressoché illimitata a seguito della mancanza di un organo esecutivo.

 

Il profilo della collezione degli stampati non è purtroppo mai stato definito con precisione. Per l'utilizzazione risulta a maggior ragione importante una catalogazione dettagliata a livello di singoli documenti stampati. Un primo tentativo in tal senso è stato quello intrapreso da Wilhelm Möller nella sua opera monumentale "Graubünden: Drucke zur Geschichte und Landeskunde der Drei Bünde bis 1803", Peine 1993. In tale opera manca però una catalogazione secondo i temi trattati, cosicché risulta difficile trovare ad esempio tutti i documenti stampati sul tema "fluitazione".

 

Considerata la situazione, la Biblioteca cantonale e l'Archivio di Stato hanno deciso di digitalizzare gli stampati delle due istituzioni e di catalogarli singolarmente nel sistema bibliotecario, allegando l'oggetto digitalizzato. Con i dati catalogati, l'Archivio di Stato allestirà inoltre un elenco secondo criteri archivistici, quindi una sorta di "registro". Risulta in tal modo data la massima accessibilità. Si può partire dal presupposto che la maggior parte degli utenti interessati sarà senz'altro in grado di leggere gli stampati, redatti perlopiù in caratteri gotici.

 

Il progetto è stato portato a termine nel 2018. Il repertorio completo si trova qui.

 

Immagine di uno stampato:

 

"Kurzer aber Standhafter Entwurf, wormit klar gezeigt wird, wie vil Schaden dem Publico als auch meisten Particularen [den Säumern nämlich] durch das Reis und Weinflözen [Flössen] zugefüget wird", 1765.

 

-