Contenuto della pagina

Corona – misure di accompagnamento nel settore dello sport

La situazione attuale dovuta al coronavirus rappresenta una grande sfida per tutte le parti interessate.

Qui organizzazioni sportive grigionesi possono trovare informazioni e link utili per far fronte alla crisi.

Allentamento a partire dall'11 maggio

Mercoledì 29 aprile, il Consiglio federale ha deciso di allentare le misure contro la diffusione del coronavirus nello sport:

  • A partire dall'11 maggio sarà di nuovo possibile allenarsi in tutti gli sport (individuali e di squadra), a condizione che esista un piano di protezione adeguato e che si svolgano gli allenamenti in piccoli gruppi fino a cinque persone, senza contatto fisico e nel rispetto delle regole di distanza e di igiene.
  • Per atleti che appartengono ad un quadro nazionale o per gli sport di squadra che appartengono a la lega più alta, si applicano restrizioni meno severe.
  • Competizioni sono possibili non prima dell'8 giugno. Il Consiglio federale deciderà a fine maggio.
  • Eventi con più di 1000 persone sono vietati fino alla fine di agosto.

Qui si trovano le risposte dell' UFSPO sulle domande più frequenti.

Ogni offerente di attività sportive deve avere un proprio piano per la protezione. Anche i gestori di impianti sportivi devono avere un piano per la protezione se vogliono aprire i propri impianti. La lista dei piani direttivi per la protezione delle federazioni nazionali, verificati dall'UFSPO è disponibile qui. Le associazioni e le organizzazioni sportivi adattano questi piani per la protezione e possono mostrarli negli allenamenti. Non è necessaria un'approvazione separata da parte del Cantone.

In caso di domande relative alla ripresa delle attività associative o ai piani di protezione richiesti, le associazioni locali possono contattare le rispettive federazioni. Le associazioni che riprendono gli allenamenti dall'11 maggio in poi, in conformità con le norme federali, possono contattare i proprietari dei loro impianti sportivi, se necessario. Gli atleti individuali e di squadra si attengono al piano di protezione della loro federazione nazionale e lo presentano al proprietario del loro impianto sportivo. Un piano di protezione non dà diritto all'utilizzo di un impianto sportivo. Spetta al proprietario o al gestore decidere, se e in quale misura desidera aprire il proprio impianto. Si raccomanda alle federazioni e associazioni di consultare e collaborare con gli operatori degli impianti sportivi.

Qui potete trovare informazioni dettagliate sulla ripresa dello sport nelle associazioni e sull'apertura degli impianti sportivi.

Qui trovate i file di stampa sulle misure di protezione in formato A4 + A3. Questi dovrebbero essere attaccati il più ampiamente possibile e chiarmente visibili negli impianti sportivi.

Sport scolastico

La materia "educazione fisica e sport" sarà insegnata secondo le regole di comportamento e le misure igieniche come tutte le altre materie del piano di studio 21. graubündenSPORT ha sviluppato dei indicazioni per un reinserimento di successo nello sport scolastico.

Sport da scola voluntar

Il sport da scola voluntar po avair lieu sut las medemas cundiziuns sco il rom moviment e sport.

Aiuti finanziari della Confederazione per lo sport svizzero

La Confederazione sostiene lo sport svizzero con un totale di 100 milioni di franchi.

  • 50 milioni sono riservati al settore dello sport professionistico sotto forma di prestiti a tasso zero
  • 50 milioni di franchi come contributi a fondo perso sono destinati allo sport popolare

Lo scopo di questo aiuto finanziario della Confederazione è quello di proteggere le organizzazioni del settore sportivo dall'insolvenza.

Informazioni relative agli aiuti finanziari della Confederazione sono disponibili sul sito web https://www.baspo.admin.ch/it/aktuell/covid-19-finanzhilfen-sport.html

Aiuti finanziari del Cantone

Per mantenere la liquidità e compensare parzialmente le perdite, il governo ha deciso di concedere un contributo forfetario straordinario pari complessivamente a un milione di franchi.

Un massimo di un terzo del contributo può essere attribuito dalla federazione stessa. Almeno due terzi devono essere trasmessi ai membri dell'associazione come aiuto d'emergenza. Al momento della distribuzione del contributo forfetario straordinario ai membri dell'as-sociazione, dovete chiedere se e in quale misura ricevono un sostegno dei comuni o di altri enti per ammortizzare gli effetti e gli svantaggi della situazione corona e, in caso affermativo, devono essere presi in considerazione. I criteri applicati per la distribuzione dei fondi e l'attestazione della chiave di ripartizione devono essere consegnati a graubündenSPORT (Hofgraben 5, 7001 Coira, 081 257 27 55, sport@avs.gr.ch) entro il 31 agosto 2020. Se i destinatari del contributo non sono in grado di dimostrare il loro fabbisogno finanziario a causa della presente pandemia o se il contributo non è stato utilizzato per attività nell'ambito del risarcimento delle perdite in relazione alla situazione straordinaria, il contributo può essere reclamato.

Eventi sportivi nei Grigioni

Situazioni in cui sono stati concessi contributi per eventi sportivi annullati a causa del coronavirus verranno risolte in uno spirito di collaborazione. Per eventi sportivi nei Grigioni per i quali è stato concesso un contributo dal Fondo per lo sport e che non possono essere svolti a causa del coronavirus potrà essere versato comunque un contributo. L'ammontare effettivo del contributo si conforma ai costi insorti fino al momento dell'annullamento e corrisponde al massimo al contributo cantonale concesso.

Gioventù+Sport

A partire dall’11 maggio 2020, gli allenamenti saranno di nuovo possibili a condizione di applicare piani di protezione e prescrizioni d’igiene. Al riguardo valgono le seguenti restrizioni:

  • l’attività sportiva può essere svolta solo in piccoli gruppi di 5 persone al massimo
  • senza contatto fisico
  • nel rispetto delle regole d’igiene e di distanziamento.

Se a seguito dei provvedimenti adottati dalla Confederazione per combattere il coronavirus nei corsi G+S e nei campi G+S il numero minimo di attività necessario non potrà essere raggiunto, l'UFSPO concederà aiuti finanziari, più precisamente per le attività effettivamente svolte. Inoltre, il 29 aprile, il Consiglio federale ha deciso di compensare le associazioni per la perdita delle entrate a fine anno. Le informazioni più importanti e le risposte alle domande delle associazioni, dei monitori e dei Coach G+S, si trovano qui.

Informazioni relative al programma di promozione dello sport Gioventù+Sport sono disponibili su jugendundsport.ch/it

1418Leiter

Anche i corsi "1418Leiter" hanno dovuto essere in parte annullati o spostati. Le nuove date sono già state stabilite e sono consultabili su www.1418coach.ch.

Ulteriori documenti utili

Swiss Olympic elenca quì informazioni, documenti e link per le associazioni sportive e per organizzatori interessati.