Navigation

Inhaltsbereich

Le ragazze* fanno politica

L’11 novembre 2021, in occasione del 4° Parlamento grigionese delle ragazze*, le alunne del grado scolastico superiore del Cantone dei Grigioni potranno farsi un'idea dell’attività parlamentare con un approccio molto concreto: sedendosi loro stesse nell’aula del Gran Consiglio, occupandosi di questioni politiche, formulando e discutendo petizioni. Alla fine della giornata consegneranno le petizioni, che avranno elaborato, al Presidente del Governo cantonale Mario Cavigelli.

Le ragazze saranno sostenute da membri del Gran Consiglio e del Consiglio comunale di Coira. L'evento sarà presieduto dalla Presidente del Parlamento cantonale Aita Zanetti.

Il video del 3° Parlamento delle ragazze 2017 dà un'impressione.

Priorità tematiche

Le ragazze discuteranno in gruppo di quattro argomenti selezionati correlati ai dibattiti politici in corso e ai dossier di attualità. In sede di iscrizione le partecipanti scelgono una delle seguenti priorità tematiche e l'11 novembre formuleranno due o tre rivendicazioni per ogni gruppo.

Istruzione e digitalizzazione

Ogni persona ha diritto all'istruzione, indipendentemente dalla provenienza, dal sesso e dalla condizione di vita. Con la crisi dettata dal coronavirus sono cambiati i requisiti che l’istruzione è chiamata a soddisfare e i profili professionali. Le competenze digitali, l'auto-organizzazione, lo scambio virtuale erano e sono ancora richiesti. Quali contenuti devono essere veicolati, affinché i giovani siano pronti per affrontare il futuro? Quale contributo può dare la politica?

Gender e sessismo

Le discriminazioni, il sessismo o le molestie a causa dell'identità di genere o dell'orientamento sessuale sul posto di lavoro, all’interno di un’associazione o nella sfera pubblica non esistono solo da quando è nato il movimento «Me too». Donne, uomini e persone non binari possono subirli. Cosa serve per abbattere i modelli di ruolo restrittivi, ridurre le discriminazioni e prevenire i soprusi?

Cambiamento climatico

Le regioni alpine sono particolarmente colpite dal cambiamento climatico. Da un lato perché chi vive nelle Alpi consuma una quantità di energia superiore alla media, dall'altro perché le temperature nelle Alpi aumentano due volte più velocemente della media globale. Come cantone di montagna anche il Grigioni è confrontato a grandi sfide. In quali ambiti servono misure di prevenzione, in quali misure di adattamento al cambiamento climatico?

Visione «futuro nel Grigioni»

Il futuro del Grigioni è nelle mani dei suoi abitanti. Quando si tratta di popolare le regioni discoste, gli attori chiave sono proprio i giovani e le donne. Cosa è necessario per far sì che il Grigioni mantenga la propria attrattività nei confronti delle giovani generazioni? Come si possono delineare nuove prospettive e sfruttare le potenzialità?

Informazioni e iscrizione

11 novembre, ore 9.30-17, edificio del Gran Consiglio, Coira

90-120 partecipanti fra i 13 e i 16 anni, con lista d’attesa; se la situazione legata al coronavirus dovesse richiederlo, la manifestazione si svolgerà online.

La partecipazione è gratuita. Le spese di viaggio saranno coperte. Cibo e bevande saranno disponibili in loco. La sessione plenaria sarà tradotta simultaneamente in italiano.

Iscrizione entro l’8 ottobre soto il modulo d'iscrizione.