Brusio: Le fiamme stanno devastando i boschi della Valtellina - minacciato anche il bosco tutelare in Val Poschiavo

Da mercoledì mattina due elicotteri svizzeri sono nuovamente impegnati sul fronte degli incendi. Compito primario è quello di proteggere il bosco tutelare sopra l'abitato di Campocologno. L'ispettore cantonale della polizia del fuoco (reparto lotta antincendio), signor Hansueli Roth, si trova sul posto e ha partecipato nelle prime ore del mattino ad un volo di ricognizione. Al termine l'ispettore, visibilmente impressionato per le dimensioni della catastrofe, ha dichiarato: " In Valtellina stanno attualmente bruciando circa 250 ettari di terreno. Le fiamme si estendono sia in direzione di Bormio che di Sondrio.".
Anche questa mattina, mercoledì, sono stati avvistati dei focolai d'incendio in territorio svizzero, nella regione di "Lüghina" (Comune di Brusio). 18 pompieri di Brusio sono attualmente in azione e tentano da un lato di arginare il fronte dell'incendio in prossimità del confine di Stato, dall'altro gestiscono le fonti di approvvigionamento idrico degli elicotteri dell'Heliswiss e dell'Heli Bernina a Viano e Campascio.
Presso il Municipio di Brusio è stata costituta una centrale operativa.
I giornalisti possono richiedere ulteriori informazioni selezionando il numero 081 846 53 53.
Fonte: Polizia cantonale dei Grigioni