Navigation

Inhaltsbereich

Incarico Crameri concernente una panoramica complessiva dei trasporti pubblici nel Cantone dei Grigioni

Sessione: 04.12.2019

Il potenziamento e la manutenzione dei trasporti pubblici nel Cantone dei Grigioni sono un fattore di primaria importanza. Conformemente alla legge sui trasporti pubblici nel Cantone dei Grigioni (LTP), il Cantone e i comuni assicurano i collegamenti del traffico del Cantone con i mezzi pubblici di trasporto e stimolano a usarli maggiormente. La promozione del trasporto pubblico di persone e di quello merci su rotaia ha lo scopo di proteggere l'uomo e il suo ambiente, di usare in modo parsimonioso ed economico l'energia nonché di coordinare i trasporti pubblici e privati (art. 2 LTP).

Al fine di raggiungere questi obiettivi è assolutamente necessario pianificare la manutenzione e il potenziamento dei trasporti pubblici in un'ottica di medio e di lungo termine. In tale sede occorre tenere conto del fatto che mettere a disposizione il traffico regionale viaggiatori (TRV) è un compito congiunto di Cantone e Confederazione (la Confederazione paga l'80 per cento del TRV nei Grigioni) e che l'infrastruttura ferroviaria viene finanziata attraverso il Fondo per l'infrastruttura ferroviaria (FIF) della Confederazione. La Confederazione stabilisce le priorità nel quadro delle fasi di sviluppo (PROSSIF).

A settembre 2012, il Governo grigionese ha approvato il messaggio relativo alla pianificazione di nuovi collegamenti di trasporto (messaggio NCT). Da allora il settore della mobilità ha vissuto uno sviluppo vertiginoso. Nel messaggio redatto all'epoca, il Governo aveva preso in esame diversi progetti ferroviari e li aveva suddivisi in progetti A, B e C. Di recente è tornato di attualità il progetto B che prevede un collegamento ferroviario tra Scuol e Malles. Si pone la questione della misura in cui cambiamenti verificatisi nel frattempo riguardo a singole condizioni quadro influiscano sulle evidenze contenute in questo messaggio.

Per tale ragione il Governo viene incaricato di presentare un rapporto al Gran Consiglio o di prendere posizione in particolare riguardo ai seguenti punti chiave nel quadro del messaggio relativo alla prevista revisione totale della LTP.

I.          Evoluzione dell'offerta nei prossimi dieci anni (a medio termine)
Nel quadro della pianificazione a medio termine il Governo prende posizione in particolare riguardo ai seguenti punti:
-      estensione della cadenza semioraria nel Cantone dei Grigioni, in particolare nei centri regionali su rotaia e su strada;
-      ulteriore sviluppo e ampliamento dei collegamenti S-Bahn;
-      investimenti in materiale rotabile della FR e nelle infrastrutture (come doppi binari; stazione ferroviaria di Coira ovest; legislazione sull'eliminazione di svantaggi nei confronti dei disabili) necessari per ampliare l'offerta;
-      cadenza semioraria tra Coira e Zurigo e ampliamento dell'offerta attraverso la Valle sangallese del Reno (offerta; infrastruttura ferroviaria);
-      collegamento diretto tra Coira e l'aeroporto di Zurigo e verso la Svizzera centrale.
-      Quali possibilità individua il Governo per attuare e finanziare queste offerte e come valuta il margine di manovra nei confronti della Confederazione?

II.        Allacciamento con nuovi collegamenti di trasporto (a lungo termine)
Dalla pianificazione a lungo termine basata sul messaggio NCT nel quadro di un riesame generale di questa pianificazione dovrà emergere quali sono:
-      i progetti visionari per un allacciamento migliore del Cantone dei Grigioni sulla base delle evidenze contenute nel messaggio NCT tenendo conto delle condizioni quadro odierne in parte mutate (compreso un eventuale aggiornamento);
-      gli ulteriori collegamenti ferroviari importanti verso le regioni confinanti in Svizzera e all'estero, come la realizzazione della Porta Alpina a Sedrun o l'allacciamento della Mesolcina all'offerta del TiLo.
-      Quali sono i prossimi passi che il Governo intende intraprendere in relazione ai collegamenti NCT e quali margini di manovra individua il Governo nei confronti della Confederazione e dei Cantoni e dei Paesi confinanti?

III.     Allacciamento di regioni periferiche quale compito permanente del Cantone (a medio e a lungo termine)
Nel quadro della pianificazione a medio e a lungo termine quale compito permanente del Cantone, il Governo prende posizione riguardo ai seguenti punti:
-      Allacciamento e ampliamento dell'offerta nelle regioni periferiche di scarsa rilevanza economica/turistica.
-      Quali possibilità individua il Governo per giungere a una copertura capillare e come valuta i margini di manovra?

Coira, 4 dicembre 2019

Crameri, Widmer (Felsberg), Engler, Alig, Atanes, Berther, Berweger, Bettinaglio, Bigliel, Brandenburger, Brunold, Buchli-Mannhart, Caluori, Cantieni, Casutt-Derungs, Cavegn, Caviezel (Coira), Danuser, Degiacomi, Della Cà, Deplazes (Rabius), Derungs, Dürler, Ellemunter, Epp, Fasani, Felix, Florin-Caluori, Flütsch, Gasser, Geisseler, Giacomelli, Grass, Hardegger, Hartmann-Conrad, Hefti, Hitz-Rusch, Hohl, Holzinger-Loretz, Horrer, Jenny, Jochum, Kienz, Kohler, Kunfermann, Kunz (Fläsch), Kunz (Coira), Lamprecht, Loepfe, Loi, Märchy-Caduff, Michael (Castasegna), Mittner, Natter, Niggli (Samedan), Niggli-Mathis (Grüsch), Papa, Paterlini, Perl, Pfäffli, Preisig, Rettich, Ruckstuhl, Rüegg, Rutishauser, Sax, Schmid, Schneider, Schutz, Schwärzel, Tanner, Thomann-Frank, Ulber, Waidacher, Zanetti (Sent), Zanetti (Landquart), Padrun-Valentin, Spadarotto, Tschudi

Risposta del Governo

Il Governo ritiene che aumentare l'attrattiva dei trasporti pubblici (TP) nel Cantone dei Grigioni grazie a catene di trasporto rapide e frequenti nonché a treni e autobus moderni sia un compito permanente. La promozione dei trasporti pubblici è un elemento importante dei punti centrali di sviluppo del programma di Governo 2021 – 2024 (ivi compreso il "Green Deal") e del piano direttore cantonale.

Con il messaggio relativo alla pianificazione di nuovi collegamenti di trasporto (messaggio NCT) sono stati svolti lavori preliminari per la pianificazione a medio e a lungo termine di nuovi tratti nei e verso i Grigioni. Questi devono essere sottoposti a un nuovo esame in vista di un'ulteriore concretizzazione e successivamente occorre portare avanti i progetti più promettenti insieme alla Confederazione nel quadro della pianificazione nazionale dell'ampliamento dell'offerta (PROSSIF 2025 e 2035; PROSSIF 2040/45). A breve e a medio termine l'obiettivo prioritario consiste nel realizzare miglioramenti dell'offerta sui tratti ferroviari e di raccordo da Zurigo e San Gallo e da Milano-Tirano/Chiavenna.

Già nel 2011 il Governo ha accolto la strategia "Retica 30", la quale prevede una cadenza semioraria sulle principali linee dei TP all'interno del Cantone. Nel 2019 questa strategia è stata sviluppata ulteriormente diventando "Retica 30+" ed è stata associata ai seguenti obiettivi:

-       ampliamento dell'offerta ferroviaria e di autobus con cadenza semioraria sulle linee importanti dei TP all'interno dei Grigioni nonché miglioramenti puntuali dell'offerta sulle linee di raccordo regionali;

-       acquisto di materiale rotabile aggiuntivo di FR e MGB nonché potenziamenti delle infrastrutture al fine di attuare Retica 30+ e di aumentare la stabilità d'esercizio.

Pertanto l'obiettivo è quello di potenziare in maniera mirata il sistema dei trasporti pubblici all'interno dei Grigioni nonché i collegamenti con i Cantoni e i Paesi confinanti in base alle esigenze future del mercato e quindi di soddisfare anche i requisiti in materia di trasporti, clima ed energia nel settore dei trasporti stando al passo con i tempi. Inoltre occorrerà tenere conto dell'impatto delle nuove tecnologie nel settore dei trasporti pubblici, come autobus autonomi e mobilità elettrica (combinata).

Prossimamente la legge sui trasporti pubblici nel Cantone dei Grigioni (LTP; CSC 872.100) verrà sottoposta a revisione totale. È previsto che nel progetto di revisione vengano affrontate anche le tematiche menzionate nell'intervento in oggetto, laddove vi sia necessità di intervenire a livello legislativo.

In base a quanto esposto, il Governo chiede al Gran Consiglio di accogliere il presente incarico.

27 febbraio 2020