Navigation

Inhaltsbereich

La massima della politica sanitaria nei Grigioni è la razionalizzazione

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nel corso di due sedute durate tutta la giornata la Commissione preparatoria del Gran Consiglio, sotto la presidenza di Fabrizio Keller (PDC), si è occupata del rapporto sullo sviluppo dei costi nel settore sanitario del Cantone dei Grigioni. Il Consigliere di Stato on. Peter Aliesch e diversi collaboratori del Dipartimento hanno reso note le cause dello sviluppo dei costi e la possibilità di agire sui tali spese.
La Commissione preparatoria del Gran Consiglio, come pure il Governo, è dell'avviso che gli sforzi da intraprendere per influire sui costi non devono in primo luogo essere concentrati laddove si manifesta la domanda bensì presso coloro che provvedono alle offerte, vale a dire presso i fornitori di prestazioni. La massima della politica sanitaria del Cantone non dev'essere il razionamento bensì la razionalizzazione. Tale razionalizzazione va in particolar modo conseguita con l'ottimizzazione delle strutture ospedaliere. La Commissione preparatoria ritiene in questo contesto adeguato l'intento del Governo di assegnare gli ospedali del Cantone a tre regioni ospedaliere. Gli ospedali regionali saranno anche in futuro competenti dell'approvvigionamento di base dei loro abitanti, nell'ambito del fabbisogno ospedaliero differenziato. Non fungerà più da indicatore per l'adempimento del mandato di approvvigionamento la prestazione delle offerte di ogni ospedale bensì l'ottimizzazione dell'offerta di prestazioni all'interno della regione ospedaliera. Tale obiettivo dovrà essere raggiunto tramite forme di collaborazione istituzionalizzate tra gli ospedali di una regione ospedaliera e la concentrazione di trattamenti complessi e di processi di sostegno all'interno della regione ospedaliera.
L'approvvigionamento sanitario della popolazione del Cantone dovrà anche in futuro avvenire ad un livello qualitativamente ottimale. Gli obiettivi e le direttive della politica sanitaria formulati dal Governo come pure i provvedimenti previsti dal Dipartimento di giustizia, polizia e sanità mirano a causare presso gli ospedali, le case di cura e per anziani, le organizzazioni Spitex nonché i medici liberi professionisti, strutture e comportamenti con i quali le rispettive prestazioni richieste possono essere prestate il più economicamente possibile. La Commissione preparatoria ha in questo contesto preso atto del fatto che per gli ospedali pubblici, le case di cura e per anziani nonché per le organizzazioni Spitex deve essere, a breve termine, introdotto un nuovo sistema di finanziamento comprendente incentivi per un'offerta economica delle prestazioni.
La Commissione preparatoria approva gli obiettivi e le direttive inerenti alla politica sanitaria del Cantone formulati dal Governo nonché i provvedimenti prospettivati sulla base di tali obiettivi e direttive. La Commissione preparatoria propone in questo contesto al Gran Consiglio di fissare esplicitamente, in occasione dell'evasione del rapporto, che la chiusura di ospedali va presa in considerazione soltanto se con le altre misure non può essere influito in misura sufficiente sullo sviluppo dei costi degli ospedali.

Organo: Commissione preparatoria del Gran Consiglio
Fonte: it Dipartimento di giustizia, polizia e sanità
Neuer Artikel