Navigation

Inhaltsbereich

Progetti in votazione il 29 novembre 1998

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Domenica 29 novembre prossimo avrà luogo una votazione popolare. Sul piano federale si voterà: -
sul decreto federale concernente la costruzione e il finanziamento dei progetti infrastrutturali dei trasporti pubblici, -
sul decreto federale concernente un articolo sui cereali valido a tempo determinato, -
sull'iniziativa popolare per una politica saggia in materia di droga, e -
sulla modifica della Legge federale sul lavoro nell'industria, nell'artigianato e nel commercio (Legge sul lavoro).
Si voterà inoltre sul seguente oggetto cantonale: -
emanazione di una Legge sulla Banca cantonale grigione.

Prese di posizione all'indirizzo della Confederazione
Il Governo prende posizione nei confronti della Confederazione sulle due proposte dell'Assemblea federale concernenti le tasse sull'energia, sui complementi alla Legge federale concernente il coordinamento e la semplificazione delle procedure di approvazione dei piani con modifiche della Legge sulle strade nazionali nonché sulla revisione del diritto penale svizzero in materia di corruzione. Per quanto attiene alle tasse sull'energia si rinvia alla presa di posizione della Conferenza dei governi dei cantoni di montagna, la quale si dichiara chiaramente d'accordo con il concetto allestito dal Consiglio Nazionale e con un'aliquota massima di 0.6 cts al Kh. La rapida introduzione di una tassa sulle energie non rinnovabili (petrolio, carbone, gas e combustibili nucleari) viene definita come il presupposto coercitivo per un passo verso un mercato energetico aperto. Questa tassa rincara il prezzo delle energie a buon mercato importate ricavate da fonti energetiche fossili e ha quindi come effetto quello di favorire le fonti energetiche rinnovabili indigene (segnatamente la forza idrica) dal profilo politico-ambientale, politico-energetico e politico-regionale.
Nel settore delle strade nazionali si tratta di trasferire la decisione d'opposizione dal Cantone (Governo) alla Confederazione (Dipartimento fed. dell'ambiente, dei trasporti, delle energie e delle comunicazioni). La Confederazione approva così non solo come fino ad ora i progetti d'esecuzione, ma prende pure una decisione in merito a eventuali opposizioni. Si vuole pure introdurre a titolo innovativo una commissione federale di ricorso. L'Esecutivo può dichiararsi d'accordo con questo modo di procedere. La Confederazione è quindi da sola competente per la fase di pianificazione. La decisione e la fase di realizzazione devono tuttavia continuare a rimanere di competenza dei cantoni.
Per quanto riguarda la tematica della corruzione un concetto globale composto di tre parti dovrà rafforzare la lotta di diritto penale (Codice penale, Legge militare penale e Legge federale sulla concorrenza sleale). Le disposizioni sono rivolte contro la corruzione di funzionari svizzeri, contro la corruzione attiva di funzionari stranieri nonché contro la corruzione privata attiva e passiva, che d'ora in avanti dovrà essere perseguita d'ufficio. Per perfezionare l'intero sistema il Governo può approvare anche un'adesione della Svizzera all'Accordo dell'OECD sulla lotta contro la corruzione dei funzionari stranieri nelle relazioni d'affari internazionali.

Dai comuni
Il Governo approva la revisione della pianificazione locale intrapresa dal Comune di Lostallo in vista di una nuova pista da corsa per modelli in scala telecomandati.

Affari del personale
A fine settembre sono andati in pensione: -
Enrico Caviezel, Strada, cantoniere presso l'ufficio tecnico di circondario, Scuol, -
Johann-Josef Lerjen, Zizers, capoprogetto bonifiche presso l'Ufficio bonifica e misurazione fondiaria e -
Stefan Niggli, Grüsch, capo dell'Ufficio per la scuola popolare e scuola dell'infanzia.
Il Governo ringrazia questi collaboratori dei servizi resi al Cantone. -
Raimund Klesse, nato nel 1963, di Zurigo e Winterthur, domicilato a Maienfeld, viene nominato capoclinica presso la Clinica psichiatrica Waldhaus a Coira. L'entrata in servizio avviene previo accordo.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel