Navigation

Inhaltsbereich

Legge sulle imposte: Il Cantone dei Grigioni vuole passare alla tassazione annuale postnumerando

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha approvato il messaggio concernente la revisione parziale della legge sulle imposte. I punti cardini della revisione sono l'adeguamento al diritto federale e il passaggio alla tassazione annuale postnumerando.
Dopo un'ampia procedura di consultazione agli inizi dell'anno, il Dipartimento delle finanze ha elaborato il messaggio concernente la revisione parziale della legge sulle imposte. La proposta ha potuto prendere in considerazione numerose richieste emerse dalla consultazione. Per ragioni finanziarie non si è, per contro, potuto tenere conto di altre proposte. Il Governo ha approvato il messaggio all'attenzione del Gran Consiglio. Il progetto sarà discusso in seno al Parlamento in occasione della sessione di marzo e verrà di conseguenza sottoposto al popolo per la votazione. L'entrata in vigore è prevista per il 1º gennaio 2001.

L'armonizzazione è inevitabile
Nel 2001 tutti i Cantoni devono adeguare le loro leggi fiscali alla Legge federale sull'armonizzazione delle imposte dirette dei Cantoni e dei Comuni (LAID). Nell'ambito delle disposizioni cogenti della LAID, il legislatore cantonale non ha alcun margine d'azione poiché il diritto sull'armonizzazione è applicato direttamente. Ciò significa che numerose modifiche proposte nel quadro della revisione parziale entrano in vigore anche se non sono state decise dal legislatore cantonale. Rientrano nell'ambito di tali modifiche cogenti ad esempio anche l'imposizione al 100% delle rendite AVS e AI (oggi 80%).

Deduzioni: lo spazio di manovra del Cantone è limitato
Per quanto concerne le deduzioni, la legge sull'armonizzazione delle imposte contiene in particolare incisive limitazioni dell'autonomia cantonale. In genere non sono più ammesse le deduzioni multiple o non più sotto la forma attuale. Nel progetto di revisione parziale si è voluto provare ad uguagliare, per quanto possibile e sostenibile dal profilo finanziario, tali ripercussioni del diritto sull'armonizzazione.
La deduzione per i premi delle assicurazioni malattia e sulla vita nonché per gli interessi sul capitale di risparmio deve essere limitata. Nel progetto di revisione, tale limite massimo è molto elevato. La deduzione massima possibile è la più alta paragonata a tutti gli altri Cantoni.
L'attuale deduzione per l'istruzione in altro luogo dei figli è in contraddizione con la legge sull'armonizzazione. A causa della particolare situazione geografica esistente all'interno del Cantone, tale deduzione non può essere annullata senza sostituzione. La deduzione sarà concessa ex novo quale importo fisso, stabilito in considerazione del giorno di riferimento, che non dipenderà più dai costi effettivi.
L'attuale deduzione per i beneficiari di rendite soli non è più ammissibile. Le conseguenze di una tale abrogazione sono compensate da una nuova deduzione illimitata per le spese in caso di malattia e di bisogno di cure, deducibili dal reddito imponibile.

La tassazione postnumerando: il sistema del futuro
Per l'imposizione fiscale delle persone fisiche l'attuale tassazione praenumerando, per la quale il reddito è determinato sulla base degli introiti conseguiti negli anni precedenti, sarà sostituita dalla tassazione postnumerando. Per la tassazione postnumerando il reddito computabile è accertato per un determinato anno fiscale sulla base dei proventi netti conseguiti durante lo stesso anno. Le imposte sul reddito e sulla sostanza sono determinate e riscosse l'anno successivo. Il cambiamento del sistema si verifica anche per quanto concerne l'imposta federale diretta.
Con la tassazione postnumerando, la tassazione secondo la capacità economica può essere attuata in misura più ottimizzata. Proprio in periodi di forti cambiamenti economici è necessario che la tassazione e la riscossione delle imposte si situino il più vicino possibile al reddito conseguito.
Depone a favore del cambiamento di sistema anche l'annullamento delle tassazioni intermedie e gli sviluppi risultanti negli altri Cantoni. Nel 2001 la stragrande maggioranza di Cantoni adotterà la tassazione postnumerando. Questo sistema di computo più equo si affermerà in tutta la Svizzera; già tra pochi anni verrà, infatti, prescritto in modo cogente dalla Confederazione.
L'unico svantaggio della tassazione postnumerando degno di nota è costituito dal maggiore dispendio amministrativo sia per il contribuente sia per le autorità fiscali.
Il passaggio alla tassazione postnumerando sarà effettuato, sia per la Confederazione sia per il Cantone, tramite la cosiddetta procedura d'imposta annua. La tassazione postnumerando sarà applicata già per l'anno di transizione 2001. I redditi ordinari conseguiti negli anni 1999 e 2000 ricadono in una lacuna fiscale è non sono soggetti all'imposizione del reddito. Proventi eccezionali conseguiti durante questi anni (ad es. liquidazioni in capitale, componenti del salario straordinari) sono rilevati con un'imposta annua. Vengono anche considerate determinate spese straordinarie (ad es. contributi per l'acquisto di anni di contribuzione per la previdenza professionale, spese di manutenzione straordinarie per immobili).

Ulteriori modifiche
Oltre ai citati punti cardini della revisione parziale sono modificate numerose disposizioni dell'attuale legge sulle imposte.
Le disposizioni procedurali sono adeguate alla legge federale sull'imposta federale diretta.
Il diritto fiscale penale viene da una parte adeguato alla legge sull'armonizzazione e dall'altra alla Convenzione dei diritti dell'uomo.
Per le spese dell'assistenza ai figli, che in virtù dell'odierno diritto non sono deducibili, è introdotta ex novo una deduzione sociale. Sarà di conseguenza possibile tenere conto dal profilo fiscale dei dispendi supplementari delle famiglie monoparentali e delle coppie di coniugi entrambi esercitanti un'attività.
Il Grigioni, quale ubicazione di sede e di holding dovrà essere potenziato nel confronto intercantonale.

Ripercussioni finanziarie
La revisione parziale della legge sulle imposte viene a coincidere con un periodo nel quale il Cantone si vede confrontato ad una situazione finanziaria molto critica. Malgrado intensi sforzi di risparmio, il bilancio per l'anno prossimo ha riportato un disavanzo di circa 46 mio. di franchi. Nel piano finanziario per gli anni 2000 fino 2003 tale disavanzo addirittura aumenterà.
Alla luce della presente situazione finanziaria e del fatto che l'onere fiscale delle persone fisiche si situa nel nostro Cantone al di sotto della media svizzera, il Governo è dell'avviso che si possa inoltrare soltanto una parte della plusvalenza risultante dal cogente adeguamento alla legge sull'armonizzazione.
Organo: Dipartimento delle Finanze
Fonte: it Dipartimento delle Finanze
Neuer Artikel