Navigation

Inhaltsbereich

Bilancio pubblico grigione 1997 - leggermente nelle cifre rosse

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il bilancio pubblico grigione 1997 chiude il "risultato grezzo” per la prima volta dal 1973 con un disavanzo. Dal conto di gestione corrente risulta una eccedenza delle spese di 5,1 mio. di franchi. Dal conto finanziamento risulta un disavanzo di 41 mio. di franchi. I due risultati si situano però notevolmente al di sotto del disavanzo preventivato con 32,8 mio. di franchi nel conto di gestione corrente e di 92,3 mio. di franchi nel conto di finanziamento.

Benché il conto di gestione corrente dell'anno precedente abbia presentato una eccedenza lorda attiva pari a 50,4 mio. di franchi, il risultato 1997 riporta per contro una eccedenza delle spese di 5,1 mio. di franchi. Il deterioramento del bilancio 1997 rispetto all'anno precedente di oltre 55 mio. di franchi costituisce il più notevole recesso nella storia del bilancio di Stato dei Grigioni. Contrariamente agli anni precedenti non è più rimasto alcun margine d'azione per ulteriori ammortamenti e stanziamenti di riserva (anno precedente 41,8 mio.). Con minori spese pari a 73,6 mio. e minori redditi di 45,9 mio. di franchi il disavanzo è comunque risultato inferiore di 27,7 mio. di franchi rispetto a quanto preventivato. Hanno contribuito al miglioramento del risultato rispetto al preventivo da una parte i risparmi conseguiti nell'ambito delle spese per il personale (-6,1 mio.) e quelli relativi alle spese per il materiale (-16,3 mio.) ammontanti complessivamente a 22,4 mio. di franchi. Dall'altra parte hanno riportato effetti positivi sul presente conto di gestione i minori investimenti netti e gli ammortamenti dell'anno precedente ulteriormente effettuati a scapito del patrimonio della pubblica amministrazione con una riduzione di 36 mio. di franchi degli ammortamenti totali. Grazie queste minori spese si sono tra l'altro potute in una certa misura neutralizzare le perdite d'entrata non coperte dalle imposte (-9 mio.) nonché da compensi (-7,4 mio.).

Senza tenere conto dei pagamenti del mutuo finanziati a parte del Cantone all'assicurazione contro la disoccupazione di 22,3 milioni di franchi, dal conto investimenti sono stati complessivamente spesi 325, 4 mio. di franchi. Il volume degli investimenti pari a 351,6 mio. di franchi approvato dal Gran Consiglio è quindi stato sfruttato al 92,5 % (anno precedente 93,5 %).

Il cash-flow (autofinanziamento) di 119.9 mio. di franchi è risultato aumentato di 17 mio. rispetto a quanto preventivato. Dal confronto dei mezzi autofinanziati con gli investimenti netti determinanti di 160.9 mio. di franchi, dopo deduzione delle entrate d'investimento risulta un grado di autofinanziamento del 74,5 % (preventivo 52,7 %, anno precedente 113,3 %). Questa cifra indicativa sta a dimostrare che gli investimenti netti hanno potuto essere finanziati soltanto per circa 3/4 con mezzi propri. Si è dovuto coprire l'importo del disavanzo di finanziamento ammontante a 41 mio. di franchi (preventivo 92,3 mio., anno precedente eccedenza di finanziamento 20,2 mio.) tramite la riduzione delle riserve di liquidità e con l'assunzione di fondi di terzi.

Il conto stradale chiude con una eccedenza di spesa di soli 2,7 mio. di franchi (uscite complessive: 327, 1 mio.; entrate complessive: 324,4 mio. di franchi). Il debito stradale è quindi aumentato a 12,7 mio. di franchi. Per il preventivo 1997 si calcolava un disavanzo di 21,1 mio. di franchi.

Con il presente risultato grezzo negativo il cambiamento della tendenza si è quindi impossessato anche del nostro Cantone. Grazie alla politica finanziaria che già negli anni precedenti mirava conseguentemente alla creazione risp. al mantenimento di una sana base costituita da capitale proprio, il bilancio dei Grigioni si trova al momento attuale ancora in condizioni solide. Il risultato del conto corrente 1997 è ancora equilibrato e non sussiste quindi motivo di allarmarsi. Preoccupa invece il fatto che non si siano potute realizzare le preventivate entrate fiscali. La delicata situazione economica suscettibile di protrarsi e i nuovi dispendiosi compiti a carico del Cantone graveranno ulteriormente in notevole misura sui futuri eventi. Al fine di garantire il bilancio a lungo termine, il Governo ha preparato quale ulteriore misura un programma di risparmio globale. Questo pacchetto di risparmio richiesto dal Gran Consiglio in occasione della sessione di novembre 1997 corrisponde evidentemente ad una comprovata necessità. Il Gran Consiglio deciderà in merito nella sessione di maggio 1998.

Organo: Governo
Fonte: it Dipartimento delle finanze e militare
Neuer Artikel