Navigation

Inhaltsbereich

Programma di risparmio del Governo

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
(Piano dei provvedimenti per l'equilibrio del bilancio 1999)

In data 7 aprile 1998 il Governo ha approvato un programma di risparmio completo al fine di garantire l'equilibrio del bilancio. Il notevole ribasso inerente alla situazione finanziaria del Cantone richiede misure di risparmio sostanziali e durature in tutti i settori cantonali. A partire dal 1999 sarà nuovamente possibile attenersi alle assegnazioni del piano finanziario del Gran Consiglio. Partendo da un deficit nel conto in corso del preventivo 1999 pari a 113,2 mio. di franchi risulterà una esigenza di sgravio di ben 63 mio. di franchi. Il Governo vuole coprire tale esigenza con i seguenti provvedimenti:
    - un allestimento del preventivo estremamente severo fr. 20,0 mio.
    - proseguimento delle riduzioni del Gran Consiglio al reventivo fr. 3,,3 mio.
    - correzioni al budget in modo mirato su 63 posizioni fr 0,,5 mio.
    - provvedimenti di 1 priorità del Programma di risparmio 1999 fr. 40,0 mio.
Le pessime prospettive finanziarie che vanno oltre il 1999 richiedono misure di sgravio ammontanti ad almeno 40 mio. fino a 50 mio. di franchi.

Il pacchetto di misure comporta 326 proposte concrete. Non vi sono incluse le correzioni mirate del preventivo su 63 posizioni. Alla prima priorità sono assegnate 251 misure con un crescente miglioramento del bilancio di 31,7 mio. di franchi (1999) fino a 46 mio. di franchi (a partire dal 2001). Queste misure dovranno essere, per quanto possibile, realizzate entro gli inizi del 1999. Il Governo non può quindi ancora garantire che questi obiettivi vengano completamente raggiunti. Altre 75 proposte con ulteriori sgravi ammontanti a 16,2 mio. di franchi nel 1999 e a 26,3 mio. di franchi a partire dal 2002 vengono per ora rinviate. Se ne farà uso non appena sarà necessario.

Il pacchetto di misure è volto all'ottenimento di un miglioramento, a lunga durata, del piano delle spese e delle entrate. La massima importanza viene assegnata alle spese ricorrenti. Le proposte dei provvedimenti seguono chiare priorità politiche e per tanto ponderate, in quanto concernono direttamente la popolazione, l'economia e l'intera Amministrazione cantonale. È stato anche tenuto conto del fatto di mantenere un particolare equilibrio in considerazione dei gruppi interessati: personale, spese settoriali, contributi e rimunerazioni. Questi settori saranno colpiti con circa il 4 per cento dell'attuale volume.

Il presente pacchetto di misure 1999 è stato redatto in un tempo estremamente breve. Si tratta inoltre del secondo programma completo dei provvedimenti. Come ben noto, il primo pacchetto è stato elaborato nel 1993 e messo in gran parte in pratica negli anni 1994 e 1995. La potenzialità del risparmio, realizzabile secondo metodi convenzionali, viene di questo modo sfruttato per intero. Ulteriori miglioramenti dal profilo sostanziale sono possibili soltanto con delle riforme strutturali ed una efficace riduzione delle prestazioni. L'intento del Governo è comunque sempre quello di soddisfare in modo efficiente, e adeguato alle necessità, le offerte di prestazioni statali.

Il programma di risparmio contiene necessariamente numerose misure impopolari. Ogni risparmio riporta degli svantaggi e potrebbe essere definito ”nocivo”. Alla preposta finalità di un bilancio dello Stato equilibrato spetta comunque la massima priorità. Essa richiede misure conseguenti. L'efficienza dello Stato può essere mantenuta a lunga scadenza soltanto grazie a delle finanze integre. Questo dato di fatto va considerato nella valutazione di ogni singola proposta di misure. Contrariamente alla Confederazione ed a tanti altri Cantoni che devono effettuare un approfondito risanamento del bilancio, l'obiettivo del presente piano delle misure consiste principalmente nel garantire a lungo termine la stabilità politico-finanziaria.

Il piano delle misure costituisce una dichiarazione d'intesa del Governo senza però volere con ciò già prendere decisioni definitive inerenti ai singoli provvedimenti. Il Governo e il Gran Consiglio decideranno soltanto a fine novembre 1998 circa la trasposizione in pratica dei singoli provvedimenti in occasione dell'approvazione del preventivo 1999. Il Gran Consiglio tratterrà il disegno durante la seduta di maggio.

Gremio: Governo
Fonte: it Dipartimento delle finanze e militare
Neuer Artikel