Navigation

Inhaltsbereich

Ci occorre una nuova legge sulla gestione finanziaria?

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Del Consigliere di Stato dott. Aluis Maissen, Capo del Dipartimento delle finanze e militare
Se si tiene conto della nostra situazione alla periferia del paese, della nostra pluralità geografica, topografica e culturale, che non di rado pongono il nostro Cantone dinanzi a speciali sfide, è pur sempre sorprendente constatare in che buona situazione finanziaria ci avviciniamo alla soglia del nuovo millennio. Perfino l'ostinata recessione economica degli Anni Novanta non ci ha impedito d'incrementare il benessere e la qualità della vita della nostra popolazione. La nostra infrastruttura statale è dispendiosa. Ciononostante i problemi sul tavolo hanno potuto essere affrontati e superati con successo, senza costringerci a scaricare in modo irresponsabile i costi e gli oneri di questi progetti sulle spalle delle future generazioni. Noi disponiamo sempre ancora con sufficiente margine d'azione di ordinate finanze cantonali. Ciò dovrà rimanere così anche in avvenire. Per tale motivo in considerazione dell'aumento delle difficoltà è necessario adeguare nella nostra costituzione l'ordinamento finanziario ed emanare una nuova legge sulla gestione finanziaria che soddisfi le esigenze del tempo. Chi per adempiere ai compiti dello Stato utilizza in misura crescente mezzi fiscali, deve avere la certezza che il loro impiego avvenga in modo parsimonioso, economico e allo stesso tempo efficace. Il Cantone non può continuare a pagare contributi senza chiedersi in che modo questi soldi vengano impiegati e quali vantaggi comportino. Se vogliamo assicurare che lo Stato sarà in grado di agire anche in futuro e di svolgere i propri compiti in modo efficiente, il nostro bilancio deve rimanere in equilibrio a media scadenza. Con i progetti in votazione si creano le necessarie basi. Sono così prefissati in modo chiaro l'obiettivo e la scadenza per agire di conseguenza. I disavanzi temporanei sono ammessi, soltanto nella misura in cui la compensazione a media scadenza non sia minacciata. Quello che conta al riguardo è una politica finanziaria durevole e trasparente assecondata da un comportamento da parte del Cantone in materia di spese possibilmente continuo e valutabile. Disposizioni cogenti dovranno impedire lo sfociare in un'e-conomia indebitata. La gestione del nostro bilancio rimane flessibile, chi causa spese, viene obbligato a fornire adeguate prestazioni e i vantaggi procurati dallo Stato devono essere ricompensati in modo conforme. Il nuovo ordinamento assicura lo spazio per l'applicazione pratica delle conoscenze scientifiche moderne in campo finanziario. Siccome ciò è molto importante per il nostro avvenire, abbiamo bisogno di una nuova legge sulla gestione finanziaria e di un'opportuna base costituzionale.

Organo: Dipartimento delle finanze e militare
Fonte: it Consigliere di Stato Aluis Maissen
Neuer Artikel