Navigation

Inhaltsbereich

Il Canton Grigioni ci sa fare con la lotta alla zoppina

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Dei 105 alpi per ovini accertati nel Cantone dei Grigioni ben 87 sono esenti da zoppina. In autunno la maggior parte degli ovini condotti sugli alpeggi potrà così fare rientro sana e senza dolore alcuno. Per l'Ufficio veterinario cantonale la lotta alla zoppina costituisce un esempio di attiva protezione degli animali.
La zoppina appartiene alle malattie che affliggono gli ovini da più tempo note e maggiormente diffuse al mondo. L'ammalarsi doloroso delle unghie colpisce tutte le specie ovine e dal momento che spesso sono lese le unghie di tutte e quattro le zampe, ogni autunno riscontriamo casi di ovini in grado di pascolare ormai solo appoggiandosi sulle ginocchia o addirittura stando sdraiati.
Nel Cantone dei Grigioni, dove accanto agli ovini indigeni vengono estivati numerosi esemplari provenienti da altri cantoni, la zoppina è da molti anni combattuta con successo. Visto che i cantoni di origine degli ovini ospiti non operano una simile lotta sistematica contro la malattia, gli animali sani e quelli malati devono essere mantenuti strettamente separati. Questa scissione risulta possibile unicamente con l'emanazione di severe prescrizioni sull'alpeggio e l'attuazione dei rispettivi controlli ad opera dei veterinari ufficiali. Di conseguenza i cosiddetti alpi privi di zoppina possono essere usufruiti soltanto da ovini che giusta il programma di disinfezione risultano sani. Nel corso dei controlli sull'alpeggio, durante i quali gli animali malati sono severamente respinti, gli ovini vengono ulteriormente sottoposti a un bagno delle unghie. Nei Grigioni il programma di disinfezione prevede una cura costante delle unghie e relativi bagni già durante l'inverno nonché controlli effettuati da esperti in materia.
Come comunica l'Ufficio veterinario cantonale, il grande dispendio profuso nella lotta alla zoppina ha dato buoni frutti per il nostro Cantone. Oggigiorno più dei 3/4 dei circa 65'000 ovini retici sono considerati sani e non affetti da zoppina. Dei 105 alpi per ovini registrati nei Grigioni 87 risultano non essere contagiati da zoppina. Secondo quanto afferma l'Ufficio veterinario il programma di disinfezione rappresenta una parte importante dei preparativi in vista della nuova stagione degli alpeggi che proprio in questo periodo comincia ad affiorare.

Organo: Dipartimento dell'interno e dell'economia pubblica
Fonte: it Ufficio veterinario
Neuer Artikel