Navigation

Inhaltsbereich

Le zone cantonali di protezione della selvaggina vengono ridefinite

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Circa ogni cinque anni il Governo ridefinisce le zone cantonali di protezione della selvaggina. Questa volta il numero dei territori viene ridotto da 324 a 319, ragion per cui la superficie totale passa da 854 km2 a 751 km2. I dettagli in proposito verranno pubblicati sul Foglio Ufficiale Cantonale.

Nei Grigioni esistono tre diversi tipi di territori di protezione della selvaggina: il Parco nazionale svizzero, le bandite federali di caccia e le zone cantonali di protezione della selvaggina. In tutte queste aree la caccia è del tutto o in parte proibita. Oggetto della nuova regolamentazione sono unicamente le zone cantonali di protezione della selvaggina.
170 delle attuali zone cantonali di protezione della selvaggina verranno mantenute senza modifiche, altre 70 conosceranno esigui adeguamenti. 34 territori subiranno cambiamenti più marcati, mentre 50 aree verranno soppresse. A rimpiazzare le zone eliminate verranno creati 45 nuovi rifugi della selvaggina. Per quanto attiene alla selvaggina a unghia fessa la superficie grigione di caccia verrà ampliata da 1261 a 1279 km2. Questo dovrebbe contribuire a che i piani di abbattimento vengano concretizzati possibilmente già durante la caccia alta ordinaria. Si provvederà quindi a ridefinire e precisare le disposizioni generali in merito alle zone di protezione della selvaggina. Ulteriori dettagli compariranno sul Foglio Ufficiale Cantonale.

Fossili spettacolari presso il ghiacciaio Ducan (Davos)
Nel territorio della catena Ducan-Landwasser giacciono, all'interno di rocce sedimentarie della formazione Prosanto, resti fossilizzati di animali e piante molto ben conservati. Nel corso dell'estate 1997 l'Istituto nonché museo paleontologico dell'Università di Zurigo ha effettuato i primi scavi. In quell'occasione furono ricuperati numerosi pesci di diverse dimensioni e un piccolo sauro marino. A partire da quest'estate alcuni fossili saranno esposti presso il Bergbau-Museum di Davos. Un calco di un pesce spettacolare è attualmente ospite del padiglione svizzero dell'Esposizione universale "Expo '98 Lisbona". La valutazione scientifica dei reperti finora rinvenuti ha mostrato che nel caso degli strati della formazione Prosanto si tratta di una presenza fossile risalente al medio Trias marino e d'importanza internazionale (ca. 230 mio. di anni fa). L'ulteriore ricerca di questi giacimenti fossili rientra anche nell'interesse del Cantone dei Grigioni, dal momento che i reperti permettono illazioni in merito alla vita di allora e forniscono informazioni sulla nascita geologica del nostro Cantone.
Possibilità di effettuare confronti con altri luoghi di ritrovamento sono d'interesse internazionale. Il Governo acconsente ad altri scavi nei mesi estivi 1998-2000 presso la Ducanfurgga al di sotto del ghiacciaio del Ducan nel territorio di Davos e per il 1998 stanzia un sussidio alle spese pari a 6'500 franchi.

Dal profilo culturale
Per quanto riguarda la Commissione speciale per la promozione della produzione culturale professionale il Governo nomina le seguenti persone: Flurin Caviezel, Carlo Portner, Miguela Tamò, Valentin Bearth e Peter Masüger. Giusta la legge sulla promozione della cultura il nuovo organo è competente in particolare per concorsi, borse di studio non vincolate, sussidi a favore di opere nonché per le arti figurative.

Dalle regioni dai comuni
A favore di diversi progetti di edilizia stradale nel Cantone vengono stanziati crediti dell'ammontare complessivo di 2.5 mio di franchi.

In materia di personale
Aurelia Spadin, nata nel 1970, di Rhäzüns, residente a Thusis, viene nominata direttrice della Sezione formazione e perfezionamento professionale dell'Ufficio del personale e dell'organizzazione. L'entrata in servizio avviene immediatamente.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel