Navigation

Inhaltsbereich

Vietato l'uso di fari mobili e riflettori per l'osservazione della selvaggina

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo completa le Disposizioni di attuazione della legge cantonale sulla caccia introducendo un divieto annuale di usare fari mobili. Quest'ultimi venivano impiegati in modo particolare nei mesi tra febbraio e aprile per la ricerca di corna di cervo deposte.
L'impiego di fari mobili, di riflettori alogeni e altri nonché di simili fonti artificiali di luce per l'osservazione della selvaggina ha raggiunto soprattutto nei mesi da febbraio ad aprile una tale intensità da provocare notevole disturbo al selvatico. Questi disturbi causano a loro volta in primavera un incremento dei danni arrecati dalla selvaggina. Al fine di porre fine a questa situazione insostenibile s'introduce un nuovo articolo 36a nelle Disposizioni di attuazione della legge sulla caccia, con il quale è vietato durante tutto l'anno l'impiego di simili mezzi d'illuminazione. La relativa revisione parziale deve ancora essere approvata dalla Confederazione.

Il conguaglio finanziario grigione dovrà essere perfezionato
L'Esecutivo sottopone al Gran Consiglio un messaggio e un disegno per una revisione parziale della Legge sul conguaglio finanziario intercomunale e della relativa Ordinanza d'esecuzione nonché un adeguamento della Legge sui diritti d'acqua. In sostanza le modifiche in parola comprendono i seguenti settori: l'importo del canone d'acqua determinante per il conguaglio finanziario viene ridefinito nel senso che le somme effettivamente versate ai comuni diventano determinanti. Inoltre si dovrà tenere conto delle entrate dei comuni da prestazioni di compensazione per perdite derivanti dall'utilizzazione delle forze idriche. Oltre a ciò il "Landschaftsfranken" tra il Cantone e i comuni dovrà essere suddiviso in modo più preciso.
L'imposizione reciproca dei comuni mediante la sovrimposta dovrà essere reintrodotta per qui casi, in cui un comune è attivo a livello imprenditoriale sul territorio di un altro comune. Per quanto riguarda la prevista semplificazione della chiave della capacità finanziaria al posto del dispendio scolastico ci si baserà sul numero di allievi e allieve e al posto del dispendio per le valanghe e le arginature si prenderà in considerazione la superficie. La ponderazione del tasso d'imposta dovrà poi essere ripresa di un terzo e il tasso in parola utilizzato in media due anni.
Anche se la revisione parziale proposta non comporta nuove spese né per i comuni né per il Cantone, essa provoca pur tuttavia determinati spostamenti all'interno dei singoli gruppi di capacità finanziaria con relative ripercussioni per quanto riguarda i sussidi cantonali.

Modifiche nelle prestazioni complementari
Al Gran Consiglio viene sottoposto un messaggio concernente la revisione parziale dell'Ordinanza d'esecuzione della legge cantonale sulle prestazioni complementari (PC). Questa revisione è una conseguenza diretta e cogente della terza revisione della legge federale in materia. In sostanza si tratta di assicurare lo stato patrimoniale di coloro che percepiscono prestazioni del genere. Contemporaneamente viene creata la base legale per la trasposizione in pratica di una misura di risparmio nel quadro del piano dei provvedimenti per l'equilibrio delle finanze pubbliche 1999. La questione verrà deliberata dal Parlamento nella prossima sessione di novembre, al fine di poter dichiarare in vigore la riveduta ordinanza all'inizio del prossimo anno. Quale conseguenza della misura di risparmio il Cantone dei Grigioni dovrà staccarsi leggermente dalle aliquote massime vigenti nel campo dell'occorrente per vivere e delle spese personali.
Le prestazioni complementari cantonali dell'AVS/AI sono aumentate nei primi 19 anni dalla loro introduzione, ossia tra il 1966 e il 1983, solo del 50 percento passando risp. da 6.5 milioni di franchi (1966) a 9.7 milioni di franchi (1983). Nei seguenti 15 anni queste prestazioni sono però triplicate. Per l'anno in corso si prevede una spesa di oltre 30 milioni di franchi. Il numero di coloro che percepiscono PC è passato rispetto al 1983 da 2'600 a circa 3'000. Tre quarti delle spese totali concernono persone che si trovano in case di cura e per anziani nonché che sono ricoverate in ospedali. La spesa media per beneficiario di PC ammontava nel 1997 a circa 9'400 franchi. Dei circa 3'000 beneficiari di PC, due terzi di costoro ricevono prestazioni AVS e un terzo prestazioni AI. Dei pensionati AVS, l'11 percento circa dipende da una PC. Il 25 percento dei beneficiari di prestazioni AI percepisce prestazioni complementari.

I Grigioni partecipano al rilevamento dello stato della formazione degli adolescenti di 15 anni
Il Cantone dei Grigioni partecipa alle spese per la prima fase del progetto internazionale "Bildungsindikatoren: Leistungsmessung bei den 15-jährigen Jugendlichen". Per gli anni 1999, 2000 e 2001 vengono stanziati 7'000 franchi (per anno). La OECD sta allestendo un progetto che prevede tre inchieste tra gli allievi e le allieve quindicenni sull'arco di nove anni.
Negli anni 2000, 2003 e 2006 dovranno essere rilevate le competenze nei seguenti settori: abilità nella lettura, matematica e scienze naturali. Ogni volta un settore costituisce il tema principale. Oltre a ciò vengono considerate le competenze personali e sociali. Sulla base dei rilevamenti ogni tre anni è possibile dedurre tendenze di sviluppo e ogni nove anni eseguire analisi di approfondimento. E' prevista la partecipazione di tutti i cantoni al progetto. Le spese vengono sostenute nella misura del 60 percento dalla Confederazione e del 40 percento dai cantoni.

D'ora in poi gli impiegati cantonali pagheranno di propria tasca i premi INP
Finora il Cantone si assumeva l'11 percento circa dei premi dell'assicurazione contro gli infortuni non professionali del proprio personale. In tempi di misure di risparmio questa regolamentazione viene abbandonata, di modo che il personale statale pagherà in avvenire di propria tasca l'intero premio INP.

Prese di posizione all'indirizzo della Confederazione
Il Governo prende posizione su tre progetti federali: revisione della Legge federale sull'utilizzazione dell'imposta vincolata allo scopo sugli oli minerali, dell'Ordinanza sull'acquisto di fondi da parte di persone all'estero (determinazione dei contingenti cantonali di autorizzazione per appartamenti di vacanza per il periodo 1999 e 2000) e della Legge federale sul personale.
Per quanto riguarda il primo progetto le aliquote di sussidio per la manutenzione delle strade nazionali dovranno essere aumentate. La Confederazione propone che quest'ultime vengano calcolate d'ora in avanti tenendo conto di valori aggiornati. L'Esecutivo sostiene questa proposta senza riserve. Circa i contingenti per gli appartamenti di vacanza, l'Esecutivo è d'accordo con il fatto che il numero totale dei contingenti venga mantenuto. In considerazione della delicata situazione economica non sarebbe possibile accettare una riduzione. Parimenti si sostiene la proposta che la chiave di ripartizione tra i cantoni rimanga invariata e che il nostro Cantone continui quindi ad avere a disposizione almeno 270 contingenti.
Con la nuova Legge federale in materia di personale le condizioni relative al diritto del lavoro in vigore presso la Confederazione dovranno essere avvicinate a quelle dell'economia privata. L'esecutivo ritiene il progetto un passo nella direzione giusta.

Dai comuni
Tra le varie cose viene approvata la costituzione del Comune di Grono.
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel