Zum Seiteninhalt

Radiotelefonia mobile: richieste della Svizzera Orientale al Consiglio federale

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Otto Cantoni della Svizzera Orientale chiedono in una lettera comune all'indirizzo della Consigliera federale Ruth Metzler e del Consigliere federale Moritz Leunberger basi legali per la valutazione della protezione dalle immissioni delle domande di costruzione per antenne.
Dal 1998 le tre imprese concessionarie di telecomunicazione stanno potenziando la loro rete radiomobile. Le nuove ubicazioni scelte per le antenne provocano grande opposizione nella popolazione. Con reclami, petizioni e iniziative nei comuni singole persone e gruppi di persone si oppongono tenacemente. In primo piano sono in discussione da un lato i timori riguardo all'irradiazione elettromagnetica e dall'altro le riflessioni di carattere pianificatorio concernenti la tutela del luogo e del paesaggio.

I Cantoni della Svizzera Orientale si uniscono

Le autorità che rilasciano le autorizzazioni e quelle dei rimedi legali sono sottoposte a forti pressioni. Basi legali concrete della Confederazione mancano tuttora. La Conferenza dei direttori delle costruzioni, della pianificazione e della protezione dell'ambiente dei Cantoni di AI, AR, GL, GR, SG, SH, TG e ZH (CCPPA-Est) esortano perciò il Consiglio federale a formulare le necessarie condizioni quadro. Testualmente si legge nella lettera che "Solo con chiare basi legali le autorità che applicano il diritto sono in grado di creare da un parte buone condizioni per lo sviluppo della libera concorrenza sul mercato delle telecomunicazioni e dall'altra di assolvere anche agli importanti obiettivi di tutela della protezione dell'ambiente e della pianificazione del territorio nonché di tener conto delle paure molto presenti nella popolazione".

Occorrono finalmente delle basi legali

La richiesta dei Cantoni della Svizzera Orientale al Consiglio federale comprende l'apprestamento di basi legali nel settore della protezione dalle immissioni e della valutazione a livello di pianificazione territoriale degli impianti radiomobili, chiede un "Ufficio di coordinamento per la pianificazione del territorio e l'ambiente nelle telecomunicazioni" e affronta le tematiche delle "Nuove concessioni" e della "Futura rete infrastrutturale". Contemporaneamente i Cantoni esigono un'informazione trasparente e tempestiva della popolazione prima dell'avvio di nuove misure di liberalizzazione.
Neuer Artikel