Zum Seiteninhalt

50 milioni per la riduzione dei premi nei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha stabilito l'entità della riduzione individuale dei premi per l'anno in corso. Quest'anno vengono complessivamente erogati 50.1 mio. di franchi. 68'267 persone ottengono sussidi alla riduzione dei premi, il che equivale all'incirca al 40 per cento della popolazione grigione.
Lo strumento della riduzione dei premi persegue lo scopo di garantire alle persone in condizioni economiche modeste un'adeguata protezione assicurativa di base delle cure mediche e dei medicamenti a condizioni sostenibili.

Riscontro del 97 per cento
Agli inizi di quest'anno l'Istituto delle assicurazioni sociali del Cantone dei Grigioni ha inviato a tutte le persone sole con un reddito computabile fino a 30'000 franchi nonché tutte le persone coniugate con un reddito computabile fino a 45'000 franchi e a tutte le persone coniugate con fino a tre figli e un reddito computabile fino a 65'000 franchi i moduli di notifica per la riduzione dei premi. È stato inoltre inviato un modulo anche alle famiglie con un reddito computabile più elevato e un numero di figli più alto. Sono stati complessivamente inviati 36'926 moduli d'iscrizione. In totale ci si è direttamente rivolti a 84'663 assicurati, quindi circa la metà della popolazione del Cantone. Il riscontro delle domande direttamente inviate è stato circa del 97 per cento. Nel 1997 sono stati rispediti il 93 per cento dei moduli inviati.

Vengono versati 48.3 mio. di franchi
Conformemente alla decisione presa dal Governo sulla base dei moduli d'iscrizione pervenuti, 14'791 persone sole ottengono un totale di 13'934'902 franchi, 1'589 famiglie monoparentali un totale di 2'241'570 franchi, 4'075 coniugi un totale di 6'649'427 franchi e 9'150 famiglie un totale di 18'310'414 franchi, per orfani si erogano complessivamente 7'068 franchi e per 3'456 beneficiari di pc un totale di circa 7'200'000 di franchi quali sussidi alla riduzione dei premi.

Il versamento sarà effettuato a fine settembre
Il Governo parte dal presupposto che con la riduzione dei premi da esso stabilita è adempito l'obiettivo posto dal legislatore e cioè di garantire alle persone aventi diritto a sussidi in condizioni economiche modeste una protezione assicurativa adeguata a condizioni finanziariamente sostenibili mediante una riduzione dei premi per l'assicurazione di base delle cure mediche e dei medicamenti.
Il versamento dei sussidi alla riduzione dei premi alle casse malati, rispettivamente laddove queste rinunciano al computo diretto dei premi, alle persone aventi diritto, sarà effettuato a fine settembre. Le persone che hanno presentato un modulo d'iscrizione della cassa di compensazione AVS ottengono una comunicazione relativa al loro diritto alla riduzione dei premi.

Il Governo appoggia il divieto temporaneo di lavoro per i richiedenti l'asilo
Al fine di rendere meno attraente la Svizzera quale paese d'asilo e di mercato del lavoro, la Confederazione intende introdurre un divieto di lavoro di un anno per le persone richiedenti l'asilo e quelle accolte temporaneamente. Il Governo Grigioni appoggia tale intento.
Lo scopo del concetto svizzero nell'ambito dell'accoglienza dei rifugiati è quello di proteggere le persone e con il divieto di lavoro tale nozione non è messa in dubbio. Il divieto temporaneo di lavoro vuole però indicare una nuova direzione a quelle persone che in futuro intendono entrare in Svizzera per motivi di lavoro. L'argomento principale della Confederazione per la prevista misura si riscontra infatti in questo ambito. Essa vuole concretamente evitare che le persone immigrino a causa di un attraente mercato del lavoro svizzero. Si prevede di congiungere il divieto di lavoro con provvedimenti di occupazione e di formazione al fine di far fronte alle possibili ripercussioni negative come l'aumento del lavoro nero, la crescente delinquenza e i problemi psichici e familiari in caso di lunga disoccupazione.
Il Governo Grigioni appoggia la prevista innovazione. È inoltre dell'avviso che con un divieto ampliato di lavoro i programmi di rimpatrio verrebbero notevolmente migliorati in quanto l'attrazione del rimpatrio sarebbe più grande rispetto al soggiorno in Svizzera. Il Governo rinvia tra l'altro al fatto che nel 1996 molti stagionali e dimoranti temporanei della Repubblica federale Jugoslava sono rientrati nel programma di non ammissione di nuovi stranieri. Senza il divieto di lavoro sussisterebbe un grande incentivo di entrare nuovamente in Svizzera quale richiedente l'asilo, dove molti datori di lavoro sarebbero ben disposti ad assumere i loro ex lavoratori. Un'apertura del mercato del lavoro in tal senso indicherebbe, oggi, sicuramente una direzione sbagliata.

Dai Comuni
Il Governo modifica il piano direttore cantonale in merito alla circonvallazione Ilanz. Al posto della circonvallazione est ne viene stabilita una ad ovest.
È approvata la nuova costituzione comunale di Tumegl/Tomils.
Affari del personale
- Martin Andreoli, nato nel 1962, di Cazis, domiciliato a Igis,
- Christian Humm, nato nel 1953, di Sevelen SG, domiciliato a Coira,
- Urs Schmocker, nato nel 1954, di Beatenberg BE, domiciliato a Felsberg, e
- Albert Thürler, nato nel 1964, di Janun FR, domiciliato a Coira,
diventano commissari fiscali presso l'amministrazione delle imposte. Inizieranno la loro attività per i primi di agosto 1999 (Andreoli e Humm) risp. inizio gennaio 2000 (Schmocker e Thürler).
- Wendelin Meyer, nato nel 1954, di Buchs LU, domiciliato a Coira, e
- Jürg Zumbühl, nato nel 1971, di Oberdörf/Büren NW, domiciliato a Coira,
diventano revisori presso l'amministrazione delle imposte. Inizieranno la loro attività per i primi di novembre risp. inizio dicembre 1999.
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel