Zum Seiteninhalt

Elezioni di circolo 2000: tre spostamenti di seggio

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Alle elezioni di circolo dell'anno 2000 i circoli di Coira, di Maienfeld ed il circolo Fünf Dörfer riceveranno ciascuno un seggio supplementare nel Gran Consiglio a spesa dei circoli di Mesocco, Poschiavo e Thusis. Tali cambiamenti risultano dalle statistiche della Confederazione che sono state pubblicate recentemente. Per la ripartizione fra i circoli dei seggi in Gran Consiglio sui circoli è indicativa la popolazione svizzera residente nei circoli in base alla statistica federale, che viene regolarmente pubblicata nell'anno che precede le elezioni di circolo. Ciò significa che per le elezioni di circolo 2000 bisogna riferirsi alle cifre pubblicate nel 1999, vale a dire al numero di abitanti censiti il 31 dicembre 1998. La procedura di distribuzione (la cosiddetta procedura per quoziente elettorale) garantisce un seggio ai piccoli circoli e regola in seguito la ripartizione proporzionale dei seggi restanti fra i circoli rimanenti. Tale chiave di riparto ha causato i suddetti spostamenti di seggio.

Mass media e democrazia
Il Governo prende posizione nei riguardi della Confederazione in merito alle programmate nuove disposizioni della Costituzione federale (Cost.) riguardanti i mass media e la stampa. I diritti costituzionali della libertà di opinione, informazione e dei mass media formano la base per le innovazioni. Radio e televisione sono già presi in considerazione dalla Cost.; manca invece un articolo specifico dedicato alla stampa. Il disegno prevede un articolo quadro (art. 92bis Cost.), che riassume gli aspetti generali della politica dei mass media. Seguono le disposizioni costituzionali sulla stampa (art. 92ter Cost.) e il già esistente articolo su radio e televisione (art. 93 Cost.). Secondo il disegno la Confederazione intende promuovere la varietà e l'indipendenza dei mass media nonché la qualità del lavoro giornalistico. Inoltre, la Confederazione dovrebbe avere la competenza di poter obbligare editori ed organizzatori a rendere note le loro partecipazioni alle imprese nonché di creare un organo di mediazione che possa arbitrare fra i privati nell'ambito della stampa. È nuova anche l'idea di stabilire il "principio di pubblico interesse" per tutti gli atti dell'Amministrazione federale. Con tali innovazioni la Confederazione non intende effettuare dei diretti interventi statali sul mercato, bensì far valere i suoi interessi politico-governativi. La molteplicità di opinioni nella democrazia va conservata rispettivamente promossa. I nuovi principi costituzionali dovrebbero ancora essere concretizzati in una legge sui mass media.
Il Governo grigione sottolinea che la composizione equilibrata del mondo dei mass media è una condizione fondamentale per la libera e oggettiva formazione dell'opinione ed è perciò di centrale importanza per il funzionamento di una società democratica. Egli approva gli obiettivi perseguiti dalla revisione della costituzione. Il Governo è tuttavia consapevole della delicatezza di interventi statali nell'ambito dei mass media. Per questo motivo sarebbe giusto che le misure nell'ambito della stampa si manifestassero soprattutto indirettamente, come appoggio, e non sotto forma di intervento. Dopo tutto per il Cantone dei Grigioni trilingue la tutela della molteplicità nell'ambito della stampa è di importanza cruciale anche per motivi politico-linguistici.

Dai Comuni
Il Governo approva il restauro dell'immobile Loestrasse 26 a Coira. L'ex Scuola femminile è proprietà del Cantone e viene usata come centro di transito per asilanti dall'inizio di agosto 1983. Il vecchio edificio necessita una ristrutturazione. I costi ammontano a circa 1,3 milioni di franchi e vengono prefinanziati dall'Ufficio federale per i rifugiati.
È approvata con riserve la revisione totale della pianificazione locale di Rossa.
Cancelleria di Stato dei Grigioni
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel