Zum Seiteninhalt

Il piano direttore Grigioni 2000 diventa realtà

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il progetto "piano direttore Grigioni 2000" prosegue nel rispetto dei tempi previsti. Entro la fine di quest'anno saranno disponibili le bozze allestite in collaborazione con l'Amministrazione. I lavori finora svolti verranno presentati giovedì, 11 novembre 1999, presso il Palazzo del Gran Consiglio a Coira nel quadro di una conferenza sul piano direttore.
Un anno fa, precisamente il 12 novembre 1998, in occasione di una conferenza sul piano direttore fu presentato il progetto "piano direttore Grigioni 2000" (PD GR 2000). Prima dell'ultimazione delle bozze del PD GR 2000 i rappresentanti delle regioni, dell'economia, delle associazioni ambientali nonché l'Amministrazione beneficeranno, un anno dopo la prima conferenza, della possibilità di esporre tematiche che stanno loro a cuore e quindi di influenzare le bozze.

Necessità di un nuovo piano direttore

La rielaborazione del piano direttore cantonale si è resa necessaria in quanto il piano direttore cresciuto in giudicato e datato dell'anno 1982 era nel frattempo divenuto obsoleto. Il piano direttore mostra, sulla base di carte e testi, da un lato i più importanti punti/territori di conflitto nonché i potenziali da tenere in riserva in via precauzionale, dall'altro illustra lo sviluppo territoriale a cui è bene puntare. Si tratta dello strumento di gestione del Governo in materia di politica dell'assetto territoriale nei Grigioni.

Collaborazione fra esperti e Amministrazione

Dall'aprile 1999 gli esperti che si sono aggiudicati la commessa in un pubblico concorso stanno allestendo, in collaborazione con gli uffici cantonali, le bozze del nuovo piano direttore. Da questi studi emergono già i leitmotiv che caratterizzeranno lo sviluppo territoriale futuro e le misure di coordinamento.
Le considerazioni sull'eterogeneità del territorio grigione ...
Nel Cantone dei Grigioni è possibile individuare una semplice e comprensibile struttura territoriale suddivisibile in quattro tipi di spazio. I centri/assi sono aree densamente popolate caratterizzate da una concentrazione di abitazioni e di posti di lavoro e da un intenso traffico legato al pendolarismo lungo gli assi di valle importanti (p.e. Rheintal da Thusis a Landquart e Bassa Prettigovia, Bassa Mesolcina). Nelle regioni turistiche regna, nel corso della stagione invernale, un carattere pressoché cittadino (p.e. Klosters/Davos). Esse dispongono di una variegata e ben sviluppata infrastruttura turistica che in avvenire dovrà essere ottimizzata, provvista di nuovi collegamenti e potenziata in modo mirato. Gli spazi rurali costituiscono la tipica immagine dei Grigioni e sono importanti per l'identità del Cantone. Ne sono un esempio la Bregaglia, la Valle dell'Albula, l'Heizenberg e il Medio Schanfigg. Nei Grigioni possiamo infine incontrare ampi territori naturali situati al di sopra delle zone alpestri, in aree discoste e non urbanizzate. Ne è un esempio la regione del Kesch.
... vengono completate con dichiarazioni legate a tematiche specifiche
Il piano direttore contiene dichiarazioni tematiche che, laddove ragionevole, si differenziano a seconda del tipo di territorio. Le regioni turistiche e le aree rurali divergono per esempio per l'intensità e la dimensione delle infrastrutture turistiche. Inoltre, nel ricercare nuove collaborazioni, si deve adeguare il genere di partnership al tipo di territorio. Nello stabilire i nuclei del turismo rivestono grande importanza le aree sciistiche e i loro potenziali di ampliamento fissati nei piani direttori regionali.
Per quanto attiene allo sviluppo degli insediamenti l'evoluzione futura dovrà avvenire soprattutto verso l'interno. Si attribuisce grande peso alla conservazione del valore dell'insediamento (rinnovo dell'insediamento). Un ampio potenziale è riscontrabile pure nelle future seconde case situate in prevalenza nelle regioni turistiche. In avvenire anche queste abitazioni secondarie necessiteranno di rinnovo onde poter sfruttare a lungo termine i potenziali esistenti.
Nei punti caratterizzati da congiunzioni di vie di transito vengono definiti territori centrali, nei quali devono essere create premesse per una buona offerta di prestazioni di servizio e possibilità d'impiego. Queste aree vengono completate con zone ricche di posti di lavoro, in grado di svilupparsi e dotate di collegamenti autostradali e ferroviari. In questo secondo tipo di regione vanno ideati i presupposti per impieghi a carattere prevalentemente industriale-artigianale (p.e. zona industriale di Cazis o Igis/Zizers).
Nel settore dei trasporti occorre espletare i diversi compiti nei singoli tipi di territorio. È importante anche l'allacciamento dei Grigioni nel contesto internazionale e il collegamento dei centri all'interno del Cantone. Per quanto riguarda i trasporti viari in avvenire si manterrà fede ai progetti di edilizia stradale già pianificati. Nei trasporti pubblici si tratta di conservare, ristrutturare e potenziare l'offerta nelle valli.
In materia di approvvigionamento e smaltimento i potenziali risiedono soprattutto nell'area rurale. Trattasi di risorse rinnovabili utilizzabili per la produzione di energia nonché di sabbia, ghiaia e pietra. Queste risorse devono essere messe al sicuro. Oltre all'attuale sfruttamento va garantito uno spazio d'intervento e di decisione per le generazioni future.

Ripercussioni del piano direttore

Il piano direttore rappresenta una panoramica complessiva delle attività di grande importanza per il Cantone e rilevanti dal profilo del territorio. Esso definisce i leitmotiv per lo sviluppo territoriale e vincola le autorità. Serve all'armonizzazione dei vari strumenti di pianificazione e di sviluppo (pianificazione locale, piani direttori regionali, concetti di sviluppo regionali, piani di sviluppo forestale).
Anno 2000: due passi all'insegna della cooperazione consolideranno il PD GR 2000
A norma di legge il piano direttore deve coinvolgere in maniera appropriata la popolazione. Nella primavera 2000 il piano direttore verrà presentato nelle regioni e presso i partner importanti e di seguito adeguato sulla base dei suggerimenti. Presumibilmente verso la fine del 2000 chiunque avrà la possibilità di esprimersi in merito al piano direttore nell'ambito dell'esposizione pubblica.
Organo: Dipartimento dell'interno e dell'economia pubblica
Fonte: it Ufficio di pianificazione
Neuer Artikel