Zum Seiteninhalt

I Grigioni lanciano un'iniziativa cantonale contro gli aumenti dei premi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha deciso che il Cantone dei Grigioni sottopone all'Assemblea federale un'iniziativa cantonale mirante a impedire aumenti ingiustificati dei premi nel settore delle casse malati.
In relazione al ritiro da diversi Cantoni, tra cui anche dal nostro, della Cassa malati Visana si è denotata una lacuna nel sistema della Legge federale sull'assicurazione malattie (LAMal). Se infatti degli assicurati cambiano la loro cassa malati, le riserve e i premi pro quota cofinanziati restano all'assicurazione precedente. Ciò ha come conseguenza che i premi aumentano sempre di più. Simili ripercussioni indesiderate risultano nel cambiamento facoltativo dell'assicurazione e nel passaggio ad altre forme di assicurazione all'interno della medesima cassa. Infatti sia nel cambiamento dell'assicurazione che della forma assicurativa la LAMal comporta mutazioni degli utili a carico della persona assicurata. Il Governo ritiene doveroso con l'ausilio di un'ini-ziativa cantonale proporre all'Assemblea federale nel quadro della revisione della LAMal in corso l'inseri-mento di un nuovo articolo 60a con il seguente tenore:
Capoverso 1: all'atto del cambiamento dell'assicurato l'assicuratore precedente trasmette al nuovo assicuratore le riserve pro quota e gli accantonamenti proporzionali non utilizzati dall'assicurato che cambia assicurazione.
Capoverso 2: all'atto del passaggio dell'assicurato a un'altra forma di assicurazione presso il medesimo assicuratore quest'ultimo trasmette alla nuova forma di assicurazione scelta le riserve pro quota e gli accantonamenti proporzionali non utilizzati dall'assicurato che cambia forma di assicurazione.
Capoverso 3: Il presente articolo entra in vigore con effetto retroattivo il 1° luglio 1998.

L'amnistia fiscale viene parzialmente sostenuta

Il Governo si pronuncia sostanzialmente a favore della proposta federale d'introdurre un'amnistia fiscale individuale nel senso di un'autodenuncia impune. La responsabilità degli eredi per sottrazioni d'imposta da parte del testatore non dovrebbe tuttavia venir meno.
Secondo il disegno preliminare della Confederazione le persone fisiche dovranno poter avere una volta nella vita e quelle giuridiche ogni 30 anni la possibilità di autodenunciare le proprie sottrazioni d'imposta. La Com-missione del Consiglio degli Stati per le questioni giuridiche propone di modificare in tal senso la Legge federale sull'imposta diretta e quella sull'armonizzazione delle imposte dirette dei Cantoni e dei Comuni. L'amnistia fiscale comprenderebbe unicamente le imposte punitive, mentre il ricupero d'imposta compresi gli interessi di mora dovrebbero pagati. Secondo il parere del Governo grigione la possibilità dell'autodenuncia impune dovrà sussistere per la sottrazione d'imposta, ma non per la frode fiscale. Inoltre nella presa di posizione all'indirizzo della Confederazione si legge che un'amnistia fiscale può essere presa in considerazione soltanto se essa comporta una dichiarazione il più completa possibile dei valori patrimoniali. Per quanto riguarda la questione, se ogni responsabilità degli eredi per sottrazioni d'imposta effettuate dal testatore o dalla testatrice debba venir meno, il Governo è contrario all'abolizione della responsabilità degli eredi per le multe cresciute in giudicato.

Scuola media di commercio per l'informatica: una nuova offerta di formazione

I Grigioni partecipano al progetto pilota "Scuola media di commercio per l'informatica", che rappresenta una novità svizzera nella formazione; tale progetto dovrà essere realizzato nelle Scuole cantonali di Coira, Winterthur e Frauenfeld. A partire dall'anno scolastico 2000/01 verranno creati a titolo provvisorio per quattro anni posti di formazione nel campo dell'informatica applicata abbinati a una formazione commerciale di base. La formazione compreso un soggiorno di pratica durerà quattro anni. Chi intende partecipare alla formazione pilota deve superare un esame di ammissione alla scuola media di commercio e un test attitudinale. Lo studio viene concluso con la maturità professionale commerciale e l'attestato federale di capacità per informatici. Nei Grigioni collaborano strettamente al progetto in parola tre partner: scuola media di commercio della Scuola cantonale (formazione commerciale di base), scuola professionale delle arti mestieri di Coira (formazione informatica) e Swisscom (corsi d'introduzione). La parte pratico-professionale in campo informatico ha luogo in un'impresa di propria scelta.

Il Passo del Flüela viene chiuso durante l'inverno

Dato che la Prettigovia e l'Engadina Bassa sono ormai collegate attraverso la galleria ferroviaria del Vereina, la strada del Passo del Flüela verrà chiusa d'ora in avanti durante la stagione invernale. Essa verrà tenuta aperta fintanto che le condizioni meteorologiche e la sicurezza del traffico lo permetteranno. Inoltre i seguenti Passi alpini resteranno chiusi d'inverno giusta regolamentazione analoga: Albula, Forcola di Livigno, Lucomagno, Oberalp, San Bernardino, Spluga e Umbrail. Sul Passo del Bernina il servizio invernale non viene effettuato dal Cantone, ma da terzi contro indennizzo dei costi.
Cancelleria di Stato dei Grigioni
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel