Zum Seiteninhalt

Il Cantone deve risparmiare: ritenuta sul salario del personale e nessuna indennità di rincaro

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nel 2000 le persone impiegate dal Cantone contribuiranno ad un notevole risparmio, dovranno, infatti, prendere due giorni di vacanza non salariati che verranno loro direttamente dedotti dalla paga.
La situazione finanziaria del Cantone non può certo essere considerata rosea. In occasione della sessione di novembre 1999, il Gran Consiglio ha quindi modificato l'ordinanza sul personale e concesso al Governo la possibilità di ridurre - in situazioni critiche - di due giorni la durata del lavoro e di conseguenza il salario. Il Governo ha disciplinato come segue i singoli punti concernenti questa misura di risparmio per l'anno 2000:
- Viene applicata a tutte le persone impiegate con stipendio mensile.
- Concerne anche i membri del Governo nonché i presidenti e vicepresidenti dei tribunali cantonali.
- Le/gli apprendisti nonché le/i praticanti sono esclusi da tale misura di risparmio.
- La riduzione salariale si basa sullo stipendio base mensile compresi i supplementi di funzione.
- La riduzione salariale non ha conseguenze sulla tredicesima.
- Le/gli impiegati cantonali con un menu ridotto dell'orario di lavoro possono scegliere se vogliono prendere o no le due giornate di vacanza non salariate.
- La riduzione salariale non ha ripercussioni sull'assicurazione pensione.
- I due giorni di vacanza non salariati vengono aggiunti al saldo-vacanze del 2000 e possono essere scelti liberamente.
- Presso le scuole cantonali i due giorni di vacanza non salariati cadono sul 1° maggio e sul 1° novembre 2000.
Mediante la disposizione dei due giorni di vacanza non salariati, gli stipendi vengono ridotti dello 0.79 per cento al mese, si ottengono quindi risparmi pari a 2.2. mio. di franchi.
Giusta le disposizioni del piano dei provvedimenti per l'equilibrio del bilancio pubblico, a partire dal 1999 non può essere compensato il due percento d'indennità di rincaro. All'inizio del 1999 non sussisteva alcun rincaro, fino alla fine del novembre del 1999 quest'ultimo comprendeva l'1.25 per cento. Viene quindi a mancare per inizio 2000 l'indennità di rincaro per il personale cantonale e le/gli insegnanti delle scuole popolari. Il rincaro risulta pareggiato fino ad uno stato dell'indice pari a 105.2 punti. Si rinuncia altrettanto ad un'indicizzazione delle rendite della Cassa pensione cantonale e delle pensioni vita natural duranti degli ex-Consiglieri di Stato.

Testi in votazione il 12 marzo 2000

Domenica 12 marzo 2000 si voterà in merito ai seguenti progetti:
Proposte federali
- Decreto federale sulla riforma della giustizia,
- Iniziativa popolare per accelerare la democrazia diretta (termini di trattazione per le iniziative popolari in forma di progetto elaborato),
- Iniziativa popolare per un'equa rappresentanza delle donne nelle autorità federali (iniziativa 3 marzo),
- Iniziativa popolare per la protezione dell'essere umano dalle manipolazioni nella tecnologia riproduttiva (iniziativa per una riproduzione rispettosa della dignità umana) e
- Iniziativa popolare per il dimezzamento del traffico stradale motorizzato, allo scopo di salvaguardare e di migliorare gli spazi vitali (iniziativa per dimezzare il traffico).
Proposte cantonali
- Revisione parziale della Costituzione del Cantone dei Grigioni (Riforma giudiziaria) e
- Emanazione della legge concernente le modifiche dell'organizzazione dei tribunali.

Contributi alla cultura

Vengono erogati sussidi totali per circa 147'000 franchi alla stagione 1999/2000 del Teatro della Città di Coira, alla strumentazione parziale della Jugendmusik Coira e all'edizione dell'Almanacco Mesocina-Calanca 2000.
Procedure di consultazione all'attenzione della Confederazione
Il Governo si esprime in merito alla prevista revisione totale dell'Ordinanza federale sulla pianificazione del territorio (OPT). In vista del rapporto "Concetti e piani settoriali", in considerazione dei grandi progetti NEAT e Ferrovia 2000 si espone che risulta importante trovare dei procedimenti che tengono da una parte sufficientemente conto delle strategie perseguite dalla Confederazione e dall'altra delle richieste dei Cantoni. All'atto di elaborare concetti e piani settoriali la Confederazione deve limitarsi a progetti che rientrano nelle sue competenze.
Il Governo può approvare - con diverse riserve - l'indirizzo generale perseguito nell'ambito delle "costruzioni e impianti fuori dalle zone edificabili". Il disegno deve però essere rielaborato a fondo per quanto riguarda le dimensioni, la capacità d'esecuzione e la comprensibilità. Non è stata inoltre elaborata in forma sufficientemente chiara la delimitazione della prassi esecutiva, che deve fare stato in tutta la Svizzera alla stessa stregua, da quei settori in cui i Cantoni possono considerare in modo flessibile le loro differenti strutture e condizioni.
La Confederazione vuole modificare l'Ordinanza sulle norme della circolazione. Il Governo non ritiene opportuno il previsto obbligo per provvedimenti di fissaggio per bambini al di sotto dei sette anni di età nei sedili posteriori delle autovetture e approva l'aumento del limite massimo di velocità degli autotreni e trattori pesanti da 60 a 80 km/h e respinge la proposta di tollerare una determinata sporgenza dei veicoli a motore per il trasporto delle biciclette. Le autovetture agricole potranno inoltre circolare anche la domenica e di notte.
Per quanto concerne le varianti proposte nel rapporto della Confederazione sulla situazione di diritto delle coppie omosessuali, il Governo approva quella soluzione che non riporta conseguenze del diritto che disciplina la cittadinanza, il nome e l'assistenza. Il Governo respinge la variante che metterebbe il rapporto di coppia accanto al matrimonio, ritenendolo troppo spinto. Sulla scorta della terminologia relativa al diritto matrimoniale, nell'ambito del regime patrimoniale, si dovrà per contro assolutamente prevedere la separazione dei beni. Si respinge inoltre l'adozione in comune nonché una procreazione con l'aiuto delle tecnologie mediche della donna-partner.

Dalle regioni e dai comuni

Il Governo approva con riserve e rinvii la prima fase del piano direttore regionale della Valle di Poschiavo che comprende i seguenti settori: zone regioni di protezione del paesaggio, turismo, traffico nonché approvvigionamento e smaltimento.
Sono approvate la revisione parziale della costituzione comunale di Susch e le modifiche della pianificazione locale di Soglio.
Affari del personale
- Urban Maissen, nato nel 1965, di Sumvitg, domiciliato a Felsberg, diventa ingegnere forestale del circondario Disentis. L'entrata in servizio sarà per inizio giugno 2000.
- Donat Rischatsch, nato nel 1961, di Vaz/Obervaz, domiciliato a Lenzerheide, diventa impiegato specializzato SIG presso l'Ufficio della bonifica e misurazione fondiaria. Inizierà la sua attività per inizio marzo 2000.
Cancelleria di Stato dei Grigioni
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel