Zum Seiteninhalt

Le regioni forestali grigionesi prendono forma

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo fissa gli uffici centrali e le antenne per le cinque regioni forestali allestite un anno fa. Si approva la nuova suddivisione dei compiti tra centrale e regioni nonché quella all'interno delle regioni.
Nell'ambito della riorganizzazione gli uffici centrali e le antenne sono stati fissati come segue:

 

Regione/
Capo-regione
Centro Antenne

Messi in atto entro il

Osservazioni
Surselva
Arthur Sandri
Ilanz Disentis

2003

Ilanz
Nuova costruzione Werkhof
Rheintal/ Schanfigg
Reto Hefti
Tamins Maladers

2000

Herrschaft/
Prättigau/Davos

Gion Caprez
Schiers -

2001

Centro dei Grigioni/
Moesano

Christian Barandun
Tiefencastel Roveredo
Andeer

2001

Valli meridionali
Markus Stadler
Zuoz Vnà
Valchava
Poschiavo

2002


La messa in atto e quindi il collaudo dei nuovi uffici dovrà essere portata a termine nel 2003.
La nuova suddivisione dei compiti persegue principalmente l'obiettivo che le regioni garantiscano da una parte la consulenza dei comuni e dall'altra che possano offrire specialisti competenti per i settori riferiti alla progettazione, ai pericoli naturali, alla consulenza aziendale, alla protezione della natura per quanto concerne il bosco e la selvaggina. Anche la centrale (l'Ispettorato forestale) è organizzata a nuovo. La direzione sarà nuovamente conferita all'ispettore forestale e al suo supplente e, nel 2000, la suddivisione in sezioni verrà sostituita da settori professionali specifici. Un ulteriore compito sarà quello di strutturare gli svolgimenti in modo tale da creare brevi distanze dalla centrale alle regioni.
L'avviamento nei nuovi compiti avverrà nel 2000 affinché le nuove responsabilità possano essere assunte per inizio 2001.

Revisione della legge sull'energia
La legge grigionese sull'energia deve essere adeguata al diritto federale preposto. Oltre a notevoli modifiche va menzionata quale innovazione materiale che il conteggio individuale delle spese di riscaldamento e dell'acqua calda va abrogato negli edifici già esistenti. Rimane però obbligatorio per le nuove costruzioni con riscaldamento centrale con almeno 5 consumatori di calore. Vengono inoltre ponderate a nuovo le singole misure di promovimento per gli edifici pubblici mentre vengono per contro a mancare tutte le agevolazioni fiscali relative alle misure di risparmio energetico. Il Governo sottopone al Gran Consiglio il messaggio e il disegno per una revisione parziale della legge sull'energia nonché le relative ordinanze d'esecuzione del Gran Consiglio. Il Parlamento tratterà il negozio presumibilmente in occasione della sessione di marzo 2000.

Gli uffici regionali di collocamento ricevono un mandato di prestazioni

La Confederazione ha fatto esaminare il funzionamento e gli effetti degli uffici regionali di collocamento URC di tutti i cantoni. Il Cantone dei Grigioni ha raggiunto una buona media. A livello svizzero si costata però che con dei provvedimenti appropriati la situazione potrebbe essere migliorata. La Confederazione stipula quindi con i Cantoni dei mandati di prestazioni che contengono chiari incarichi per gli URC. Il Governo ha incaricato il Dipartimento dell'interno e dell'economia pubblica a sottoscrivere i rispettivi accordi. Ciò avviene dapprima durante un anno di prova nel quale verrà seguito l'ulteriore sviluppo del mandato di prestazioni. Se durante questo periodo l'accordo non è sciolto la sua durate comprenderà tre anni.
La Confederazione intende migliorare l'esecuzione della legge sull'assicurazione contro la disoccupazione LADI e propone quindi una revisione della LADI. Nella sua presa di posizione il Governo rileva che nonostante le diversità delle casse è necessario sviluppare un mandato di prestazioni volto a migliorare la collaborazione tra le casse disoccupazione pubbliche e gli ulteriori uffici d'esecuzione della LADI. Malgrado la brisanza politica si dovranno intraprendere tutti i passi necessari, volti a sfruttare il potenziale di sinergie attualmente inattive presso numerosi uffici di collocamento cantonali e quindi ad ottenere un risparmio finanziario. Si dovrà tra l'altro evitare che le casse di disoccupazione riducano i loro servizi di consulenza e che sia quindi resa più difficile la collaborazione con gli altri posti d'esecuzione della LADI.
In riferimento ad un adeguamento meramente tecnico della LADI che si riferisce al livello degli organi d'esecuzione e alle relative responsabilità e indennità, il Governo propone di rinunciare attualmente a questa revisione e di collegarla alla revisione di fondo 2003 della LADI.

Il Governo assegna 428'400 franchi dall'imposta sull'acquavite

L'utile netto del Cantone dalla tassazione del commercio al minuto e dalla mescita delle acque distillate viene utilizzato nella misura della metà ciascuno per scopi di pubblica utilità e il promovimento del turismo. 428'400 franchi vanno a favore di diverse organizzazioni, istituzioni e progetti di pubblica utilità tra l'altro ospizi e convitti, organizzazioni e istituzioni per handicappati nonché organizzazioni di autosostegno.

Si sostiene l'Ordinanza sugli eventi dalla Confederazione

Nei confronti del Consigliere federale Moritz Leuenberger, il Governo si esprime in senso favorevole per quanto concerne il disegno della Confederazione per un'ordinanza sugli eventi. Analogamente al traffico aereo le previste innovazioni mirano principalmente a creare un posto d'inchiesta sugli incidenti per i grandi eventi nell'ambito del traffico pubblico (inchieste e valutazioni di grandi incidenti gravi, eventi e guasti nell'ambito delle ferrovie, della navigazione nonché delle imprese di autovetture, autobus e degli impianti di risalita). Soltanto un posto d'inchiesta sugli incidenti indipendente è in grado di soddisfare i requisiti posti in merito a autonomia e competenza. La registrazione, l'inchiesta e la valutazione di eventi rilevanti dal profilo della sicurezza del traffico pubblico deve prestare un notevole contributo alla prevenzione degli infortuni. Il Governo approva il progetto di revisione rinvia però al fatto che vi sono ancora dubbi per quanto concerne la collaborazione tra il posto d'inchiesta sugli incidenti e le autorità cantonali d'inchiesta penale nonché in merito alla compensazione dei costi.

Dalle regioni e dai comuni

Il piano direttore regionale Schanfigg, area protezione del paesaggio è approvato con riserve. La revisione parziale della pianificazione locale di Celerina/Schlarigna è approvata con riserve, quella di Domat/Ems senza riserve.
Il Governo stanzia un credito complessivo pari a 957'000 franchi (direzione del progetto circonvallazione di Roveredo, ripristino della galleria Trögli sulla A13c tra Thusis e Zillis nonché ripristino e ampliamento del ponte tra St. Martin e Vals).

Cancelleria di Stato
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel