Zum Seiteninhalt

Approvata la revisione parziale della legge sulle imposte

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La Commissione preparatoria del Gran Consiglio ha deliberato in merito alla revisione parziale della legge cantonale sulle imposte e l'ha approvata con qualche modifica. Nell'effettuare i cambiamenti la Commissione ha posto l'accento sull'imposta sulle successioni per coniugi e sull'imposta minima. Entrambe devono essere soppresse.
Sotto la presidenza di Benno Burtscher (PPD, Alvaschein) e alla presenza della Consigliera di Stato Eveline Widmer-Schlumpf nonché di rappresentanti dell'Amministrazione la Commissione preparatoria ha discusso della proposta nel corso di due sedute che si sono estese sull'arco di due intere giornate.
Gli adeguamenti alla legge federale sull'armonizzazione delle imposte dirette dei Cantoni e dei Comuni hanno potuto essere ampiamente approvati senza necessità di una discussione. Si tratta di punti di revisione prescritti cogentemente dal diritto federale. Al legislatore cantonale è concesso un margine di manovra molto limitato.
Nessuna contestazione per il passaggio alla tassazione postnumerando. I membri della Commissione hanno condiviso l'argomentazione del Governo per cui la tassazione postnumerando costituisce il sistema di imposizione fiscale più semplice ed equo, con il quale è possibile attuare in modo ottimale un regime tributario che tenga conto della capacità economica.
Nel settore delle deduzioni generali e sociali sono state sollevate diverse questioni e la discussione è stata intensa. Alla fine la maggioranza della Commissione era però chiaramente dell'avviso che non si giustificavano né ulteriori deduzioni né un aumento delle deduzioni previste nel messaggio, in quanto l'onere fiscale per le persone fisiche può essere considerato estremamente favorevole se confrontato a livello intercantonale.
A larga maggioranza la Commissione ha votato per la soppressione dell'imposta sulle successioni per coniugi. Determinante per questa decisione è stato da un lato il paragone con altri cantoni, da cui risulta che soltanto tre cantoni riscuotono un'imposta sulle eredità di coniugi; dall'altro un'imposta sulle successioni per coniugi difficilmente si giustifica anche dal profilo oggettivo in un sistema d'imposizione della famiglia. Se in un'ottica tributaria i coniugi sono ritenuti alla stregua di un'unità e i fattori fiscali del marito e della moglie vengono sommati e tassati ad un'aliquota complessiva, nel caso di decesso di uno dei coniugi non dovrebbe affermarsi una diversa valutazione che implichi un'imposizione della successione.
La maggioranza della Commissione ha inoltre deciso di modificare un secondo punto della proposta di revisione. L'imposta minima, una tassa reale riscossa sulle proprietà immobiliari, va eliminata. Si deve impedire che imprese, che lottano per la salvezza in una situazione economicamente difficile, siano ulteriormente gravate con un'imposta supplementare.
Qualora le proposte di maggioranza decise dalla Commissione preparatoria vengano accolte dal Gran Consiglio, stando ai calcoli dell'Amministrazione gli introiti fiscali diminuirebbero leggermente.
Il Gran Consiglio si occuperà della revisione parziale in occasione della sua seduta di marzo.
Organo: Dipartimento delle finanze e militare
Fonte: it Commissione preparatoria
Neuer Artikel