Zum Seiteninhalt

Discussa in Gran Consiglio l'ordinanza sulle armi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La commissione preparatoria del Gran Consiglio ha recentemente deliberato, sotto la guida del deputato Hans Sprecher di St. Antönien e in presenza del Consigliere di Stato Peter Aliesch, sul messaggio relativo all'ordinanza d'esecuzione della legge federale sulle armi, gli accessori di armi e le munizioni. Con l'ordinanza d'esecuzione vengono stabilite le competenze e la procedura per l'attuazione della nuova legge federale in materia; l'esecuzione della legislazione sulle armi deve tuttavia continuare ad essere di competenza del Dipartimento di giustizia polizia e sanità.
L'ordinanza d'esecuzione è necessaria in quanto la nuova legge federale sulle armi rende superfluo il concordato intercantonale finora in vigore. Nei confronti dei cacciatori e tiratori sportivi la nuova legge contempla solamente modifiche irrilevanti. Si richiederà per esempio la stipulazione di un contratto scritto anche per la cessione di un'arma tra privati.
Sostanzialmente l'ordinanza non ha suscitato alcuna contestazione. Motivo di discussione è stata la questione se le cosiddette armi softair e i laserpointer rientrino o meno nella campo di validità della nuova legge sulle armi. Da un lato la documentazione riguardante la suddetta legge federale attesta che le armi giocattolo continueranno anche in futuro ad essere escluse dalla legislazione sulle armi; dall'altro le disposizioni della citata legge federale hanno in questo ambito carattere definitivo. Ai cantoni non è più accordata la possibilità di ricorrere ad un'ordinanza d'esecuzione per apportare restrizioni al diritto federale oppure ampliare le definizioni che permettono di stabilire quando uno strumento è considerato arma. Abusi, come quelli constatati nelle scuole, vanno combattuti tramite la legislazione scolastica.
Il disegno di ordinanza verrà affrontato nella sessione di marzo del Gran Consiglio.
Organo: Dipartimento di giustizia, polizia e sanità
Fonte: it. Commissione preparatoria del Gran Consiglio
Neuer Artikel