Zum Seiteninhalt

I militi della protezione civile grigioni vengono in soccorso alle regioni colpite da valanghe

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nell'ambito del loro corso di ripetizione 3'900 militi della protezione civile daranno man forte per tentare di rimediare ai danni causati dalle abbondanti nevicate e dalle valanghe verificatesi nei Grigioni
Le straordinarie nevicate del mese di febbraio, accompagnate da valanghe e da una forte pressione della neve, hanno pesantemente danneggiato il bosco come pure causato gravi danni ambientali e materiali nel Cantone. 38 comuni hanno pure richiesto l'aiuto della protezione civile e dell'esercito. Per riparare i danni finora accertati sono necessarie 5'000-7'000 giornate di lavoro. Nel 1999 3'900 militi della protezione civile saranno chiamati ad effettuare il loro corso di ripetizione per una durata di tre giorni. Nel quadro di un aiuto sovraregionale le organizzazione della protezione civile, il cui territorio non ha subito danni o è stato colpito solo in misura marginale, prestano soccorso in altre regioni. In caso di necessità la durata del corso di ripetizione può essere estesa da tre a quattro giorni. Di regola i corsi hanno luogo durante le settimane previste dal programma.

Approvato il progetto di scala per i pesci presso lo sbarramento idrico a Domat/Ems
È approvato, a determinate condizioni, il progetto "Aiuto alla risalita dei pesci mediante impianto per acqua di dotazione e prese d'acqua con dispositivo di pulitura della griglia" della centrale Reichenau AG. Grazie a questa scala si ripristina il libero passaggio dei pesci interrotto a seguito della costruzione dello sbarramento idrico di Domat/Ems avvenuta nel 1962. Le spese dell'opera sono preventivate a circa 5,9 milioni di franchi. Per quanto riguarda il finanziamento il contratto stipulato nel mese di maggio 1998 tra la centrale Reichenau AG e il Cantone dei Grigioni stabilisce che la Confederazione e il Cantone partecipino alle spese preventivate nella misura della metà ciascuno, mentre l'altra metà è a carico della centrale idroelettrica. Questa contribuzione è intesa come un indennizzo per le ripercussioni negative che lo spostamento del letto del Reno al momento della costruzione della strada nazionale ha avuto sulla pesca. Si calcola che l'impianto sarà ultimato nella primavera 2000.

Revisione totale della legge cantonale sulla pesca
Il Governo avvia la consultazione per una nuova legge cantonale sulla pesca. Il termine per questa procedura si protrarrà fino al 23 luglio 1999. Qui di seguito sono elencate le novità più rilevanti del progetto:
- si abbassa da 16 a 12 anni l'età per il diritto alla pesca;
- viene introdotto un cosiddetto diritto di copescare (sotto la sorveglianza di un titolare della licenza di pesca) per adolescenti dai 7 agli 11 anni;
- le tasse per la licenza di pesca subiscono cospicui incrementi. Per gli adolescenti fino a 16 anni esse ammontano al massimo alla metà mentre il diritto di copescare è gratuito.
L'attuale legge sulla pesca è stata posta in vigore all'inizio del 1969 e necessita da un lato di adeguamenti alle direttive prescritte dal diritto federale mentre dall'altro s'impongono innovazioni in materia di protezione delle acque e degli animali.
Altre procedure di consultazione cantonali
Sia la revisione della legge sulla pesca sia le successive innovazioni rientrano nel progetto "Concentrazione sull'essenziale, flessibilità della legiferazione e dell'applicazione del diritto (CFLAD)".
Con scadenza il 18 giugno 1999 si avvia la procedura di consultazione relativa alla revisione parziale della legge forestale cantonale nonché quella che ha per oggetto alcuni adeguamenti nel diritto sull'espropriazione. Per quanto attiene alla legge forestale vengono in primo luogo eliminate le ripetizioni riprese dal diritto federale mentre la legge sulle espropriazioni viene semplificata e adeguata alla nuova prassi procedurale e giudiziaria. Sulla scorta della dottrina e della giurisprudenza in avvenire il diritto di espropriazione dovrà essere concesso anche a persone del diritto privato.
Sussidi alla cultura
Vengono stanziati sussidi per un ammontare complessivo di 249'000 franchi alle seguenti opere e manifestazioni di carattere culturale:
- Orchestra da camera grigione per l'attività concertistica nel 1999,
- Jot-Team per cinque concerti nel campo della musica rock,
- film documentaristico "Reise zum Königreich der Brücken" di Susanna Fanzun ,
- tre concerti del Coro maschile Alvra in occasione della Pentecoste 1999 a Coira e Lenzerheide (cori operistici),
- serie di concerti "Wald Haus Musik" durante l'estate 1999 in diversi alberghi a Flims,
- esposizione (installazione) di Christoph Draeger presso il Museo Zeppelin a Friedrichshafen,
- mostra "Schwabenkinder" dal 23 aprile al 20 giugno 1999 presso il Centro culturale Rosengarten a Grüsch,
- pubblicazione del libro "Istorgias da Flurin" di Flurin Brunies,
- 12. Laboratorio internazionale della musica ("Internationale Musikwerkstatt") organizzato dalla Förderverein der BerufsmusikerInnen che si terrà Coira dal 2 al 7 agosto 1999,
- concerti del Coro della Scuola cantonale e del Coro della Magistrale previsti per il 11/12 giugno 1999 a Coira (gospels und spirituals),
- film documentaristico sulla scrittrice, giornalista e fotografa Annemarie Schwarzenbach (1908 - 1942),
- settimane musicali 1999 del Circolo culturale di Arosa,
- film "Eden" di Riccardo Signorell, Samuel Schwarz e Simon Hesse,
- esecuzione (la prima) della "Missa verde" di Fortunat Frölich, Trin, il 27/28 novembre 1999 a Coira e Zurigo,
- pubblicazione del volume di poesie "Fnestras aviertas" di Paolo Gir,
- progetto "Zone" del Bündner Alpodrom Theater con tre progetti principali e alcune manifestazioni quadro nel corso del 1999,
- concerti del Circolo grigione di canto del 13/14 novembre 1999 a Coira ("Messa di Gloria" di Giacomo Puccini),
- concerti dei cori e della Scuola di musica del Moesano il 29 e 30 maggio 1999 a Roveredo e Mesocco in occasione del 450° dell'indipendenza del Moesano,
- concerti estivi 1999 del Calamus Trios in nove località del Cantone,
- concerti di primavera 1999 del Jazzclub di Coira,
- esposizione "60 Jahre Jazz in Chur" organizzata per l'entrata nel nuovo millennio presso la Galleria della Città di Coira,
- concerti del Coro maschile Surses del 5 e 10 aprile 1999 a Savognin (musica per il "Calven-Festspiel" di Otto Barblan),
- "Tartarner Frühling 1999" (concerto/recita in memoria di Clément de Loë, 1838 - 1894), e
- pubblicazione di un volume di poesie di Chatrina Filli (1914 - 1983)
Sussidi allo sport
Sotto forma di sussidi Sport-Toto vengono versati circa 25'000 franchi a favore delle seguenti organizzazioni:
- Ski- und Snowboard-Club Disentis per l'acquisto di un kit per carving-race con tunnel di partenza,
- Curling-Club Disentis per l'acquisto di quattro set di pesi da curling e 20 spazzole da curling,
- Tiratori con pistola di Küblis per il potenziamento dell'impianto di tiro a 50 metri e
- UHC Calanda Flyers Trimmis per l'acquisto di nastri di delimitazione del campo grande per unihockey.
Dai comuni
Vengono stanziati crediti per i seguenti progetti di edilizia stradale:
- potenziamento della strada della Calanca e
- manutenzione della strada italiana all'altezza dei Piani di Verdabbio-Cama Nord.

In materia di personale
A fine marzo 1999 si ritirano in pensione le seguenti collaboratrici e i seguenti collaboratori:
- Eugen Jäger, Churwalden, artigiano speciale presso l'Ufficio tecnico di circondario 1, Coira,
- Camillo Merlo, Campascio, cantoniere presso l'Ufficio tecnico di circondario 3, Samedan e
- Nina Rothenberger, Coira, assistente d'amministrazione presso la Centrale cantonale stampati e materiali d'ufficio.
Manuela Della Ca'-Tuena, nata nel 1963, di Brusio, residente a Schief, è stata nominata ispettrice per attività manuali e economia domestica presso l'Ufficio per la scuola popolare e scuola dell'infanzia. La signora Ca'-Tuena assumerà la sua nuova funzione al 50 percento a metà agosto 1999.
Cancelleria di Stato dei Grigioni
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel