Zum Seiteninhalt

Il Governo appoggia la domanda di concessione per la prima televisione locale grigionese

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigione approva la piattaforma di programmi di "Tele Südostschweiz AG" e "Tele Rätia Service". Sono previsti un programma televisivo parziale e un servizio d'informazione su schermo.
In base allo scadenziario degli iniziatori, la tv locale "Tele Südostschweiz" verrebbe trasmessa già nell'agosto del 1999. A fine febbraio 1999 è stata inviata la rispettiva domanda di concessione all'Ufficio federale delle comunicazioni a Bienne dopo la fondazione nello stesso mese della "Südostschweiz Service AG" quale ente responsabile del progetto di televisione locale.
Le seguenti quattro società partecipano alla "Südostschweiz Service AG" nella ragione di un quarto ciascuna: ­
Tele-Rätia AG, che diffonde programmi televisivi stranieri nei Grigioni ­
Radio Grischa AG, la più grande radio privata dei Grigioni ­
Radio Piz AG, radio privata per l'Engadina e il Grigionitaliano e ­
Gasser Holding Chur AG, tra l'altro casa editrice del quotidiano "Die Südostschweiz".
Si prevede di ammettere ulteriori azionisti.
Il progetto di televisione locale "Tele Südostschweiz" inizierà dapprima nei Grigioni e in Glarona e sarà in seguito esteso gradualmente su tutta la Svizzera sudorientale (Schwyz, parte sud di San Gallo, Principato di Liechtenstein).
È quindi previsto il primo programma televisivo regionale dei Grigioni con teletext. La "Tele Südostschweiz" vuole produrre in primo luogo discussioni di attualità o incontri con ospiti celebri. Durante gli intervalli risp. tra le ripetizioni sarà disponibile un servizio teletext 24 ore su 24 curato dalla "Tele Rätia Service". Le trasmissioni e le prestazioni di servizi della "Tele Südostschweiz" risp. della "Tele Rätia Service" verranno (dapprima) diffuse sullo stesso canale in via terrestre senza fili.
Nella sua presa di posizione all'attenzione dell'Ufficio federale della comunicazione, il Governo appoggia la domanda di concessione della "Tele Südostschweiz AG" per un programma televisivo regionale combinato con un servizio teletext della "Tele Rätia Service".
Il Cantone dei Grigioni possiede oltre l'80 per cento delle azioni della "Tele Rätia AG", il resto è ripartito tra comuni, circoli e associazioni regionali. Lo scopo originario della "Tele Rätia AG" era quello di fornire al Cantone almeno tre programmi televisivi stranieri esteri. Oggi la società fornisce, oltre al suo incarico di base, i programmi delle radio locali Grischa e Piz ad una gran parte dei comuni non allacciati alla rete via cavo. In futuro essa vorrebbe notevolmente migliorare la sua offerta telematica. Con la fondazione della "NetCom Graubünden AG" e la partecipazione alla "Südostschweiz Service AG" la "Tele Rätia AG" ha intrapreso primi passi importanti per la trasposizione del suo nuovo approccio strategico all'interno del mercato liberalizzato della telecomunicazione. Il Governo approva questi sviluppi. È fiducioso che si possa evitare che il Cantone dei Grigioni si distanzi dai media.
Al fine di tutelare gli interessi cantonali in modo ottimale, il Governo chiede alla "Tele Rätia AG" di maggiormente coinvolgere i servizi cantonali competenti nel processo decisionale della "NetCom Graubünden AG" e della "Südostschweiz Service AG". Il Governo non approva per contro il fatto che la direzione della "Tele Rätia AG" voglia assumersi anche quella della società di produzione televisiva privata "Tele Südostschweiz". Chiede pertanto di chiaramente dissociare la gestione operativa nell'ambito della "Tele Rätia AG" e della "Tele Südostschweiz".
Modifiche ai supplementi di salario delle/degli insegnanti
Nel contesto delle misure di risparmio sono stralciati risp. ridotti determinati sussidi cantonali alla retribuzione del corpo insegnante e delle educatrici di scuola dell'infanzia. Nell'autunno del 1998 il Gran Consiglio ha approvato una revisione parziale dell'Ordinanza sullo stipendio degli insegnanti delle scuole popolari e delle educatrici di scuola dell'infanzia. Vanno così messe in atto tre misure di risparmio relative al Piano dei provvedimenti "Equilibrio del bilancio 1999". Si tratta concretamente di tre differenti sussidi cantonali ai comuni. Il sussidio per la trasferta delle insegnanti di attività manuale e i sussidi per le indennità sociali speciali per le/gli insegnanti della scuola popolare sono abrogati nonché i contributi forfettari ai salari delle/degli insegnanti e delle educatrici di scuola dell'infanzia ridotti dell'uno percento a partire dal 2000 e di un ulteriore percento dal 2001. Queste innovazioni entrano in vigore a metà agosto 1999.
Aiuti più concentrati in caso di catastrofi
La Legge cantonale sull'aiuto in caso di catastrofi (LAC) è in vigore dal 1990. Nel frattempo sono state approvate a livello federale le linee direttive per la protezione civile e la Legge sulla protezione civile nonché rivista la Legge sulle opere di protezione. È quindi stata introdotta la "Riforma della protezione civile 95". Queste novità rendono necessario anche un rispettivo adeguamento della LAC. Il Governo dà l'avvio alla consultazione della revisione della LAC che costituisce parte integrante del progetto del Governo "Concentrazione sull'essenziale e flessibilizzazione della legislazione e dell'applicazione del diritto" (CFLAD).
A livello cantonale e regionale sussistono oggi uno stato maggiore di direzione cantonale e tre stati maggiori di direzione regionali. Gli ultimi non sono però mai entrati in azione. L'intervento dei mezzi e provvedimenti necessari è sempre stato coordinato dallo stato maggiore di direzione cantonale. Le reti direttive della Polizia cantonale, dell'Ufficio tecnico nonché civili (Natel) sono state ampliate in modo continuo. Queste reti garantiscono i collegamenti con i comuni. Può essere richiesto aiuto direttamente presso lo stato maggiore di direzione cantonale. Si può contemporaneamente rinunciare a provvedere alla formazione di 70 incorporati in servizio parziale. D'altra parte viene intensificata la formazione e la collaborazione tra gli stati maggiori di direzione dei comuni e quello del Cantone. Il Governo decide come finora la composizione funzionale dello stato maggiore di direzione cantonale.
Autonomia comunale consolidata
Nell'ambito del progetto CFLAD verrà altrettanto avviata la consultazione della revisione parziale della Legge sui comuni. Allo stesso momento verranno abolite la Legge concernente la definizione dei comuni politici e quella sull'impiego di sostanze appartenenti a corporazioni. Nella Legge sui comuni, il Cantone esige diverse competenze e limita il margine d'azione dei Comuni nei settori se loro stessi potrebbero gestire e prendere le rispettive decisioni adatte alle loro condizioni. La revisione parziale tiene conto della decentralizzazione e porta quindi ai comuni una maggiore autonomia. Ogni comune dovrà ad esempio (e non soltanto quelli "più grandi") decidere autonomamente se vuole o meno istituire un consiglio comunale. L'emanazione sarà più concentrata e moderna. Per i comuni patriziali risp. la vigilanza sui comuni non sono, per contro, attualmente previste alcune modifiche.
Assicurazione fabbricati flessibile
Verrà inoltre inviata la richiesta per la presa di posizione della revisione parziale della Legge concernente l'assicurazione fabbricati, anch'essa nel quadro del progetto CFLAD. La competenza per l'ordinanza verrà trasferita dal Gran Consiglio al Governo per cui la trasposizione tecnica dell'atto legislativo diventerà notevolmente più flessibile. Verranno inoltre offerte nuove soluzioni di franchigia con una rispettiva riduzione dei premi. Queste possibilità si stanno già affermando in diversi Cantoni. Un importante miglioramento costituisce inoltre l'aumento dei limiti d'indennizzo per i costi di demolizione e di sgombero del 20 per cento del valore assicurativo (finora 20 per cento dell'entità del danno). L'Ordinanza sulla polizia del fuoco e i pompieri continuerà ad essere emanata dal Gran Consiglio tuttavia in forma più concentrata e precisa.
Si può fare a meno della tassa dei cani
La Legge cantonale sull'esazione di una tassa dei cani che risale al 1871 prevede una tassa di quattro franchi. La tassa dei cani viene oggi principalmente riscossa dai comuni e circoli. Si può senz'altro rinunciare a tale tassa dei cani minima. I circoli e i comuni dovranno però verificare la loro legislazione per chiarire se dopo l'abrogazione delle disposizioni cantonali dispongono ancora di una sufficiente base legale per decidere soluzioni autonome.

Rapporto sull'aiuto alle vittime
Il Governo ha presentato all'Ufficio federale di giustizia una relazione intermedia concernente l'aiuto alle vittime (aiuto alle vittime di reati) negli anni 1997 e 1998. In essa si espone che la domanda è cresciuta ed è coperta dai due servizi di consulenza di Coira e Samedan il cui personale è stato aumentato. Nel 1998 è stato inoltre istituito un servizio di picchetto 24-ore-su-24 raggiungibile al numero 081-257 30 30. In merito alla Legge federale sull'aiuto alla vittime di reati si espone che tale deve essere urgentemente rivista al fine di garantire un'esecuzione uniforme e un impiego appropriato.
Dai comuni
Il Governo approva il progetto integrale "Bergün-Filisur rechts" con un preventivo pari a circa 5.1 mio. di franchi. Il lato valle destro, molto ripido e roccioso tra Bergün e Filisur è attraversato sia dalla strada del Passo dell'Albula, sia dalla Ferrovia Retica (FR). Le opere di protezione e il bosco di protezione in quella zona vanno ampiamente risanate nel corso dei prossimi cinque anni.
Un ulteriore progetto integrale approvato concerne il bosco di Igis. Esso persegue lo scopo di promuovere boschi stabili e naturali in particolare la protezione dalla caduta di massi, frane e valanghe. Per il progetto esteso sull'arco di cinque anni si calcolano costi pari a circa un milione di franchi.
Il progetto per la costruzione di un campo sportivo e una sala polivalente a Vicosoprano è definitivamente approvato. Viene garantito un sussidio edilizio cantonale del 17.5 per cento dei costi computabili.
Il Governo richiede all'Ufficio federale dei trasporti la concessione di una seggiovia a sei posti Alp Trida-Trider per la teleferica Samnaun AG e di una seggiovia a sei posti per Wali-Sezner (in sostituzione della sciovia) alla Bergbahnen Obersaxen AG.
Vengono stanziati crediti per un totale complessivo di quasi 2.7 mio. di franchi per i seguenti progetti di costruzione stradale: stabilizzazione di pendio Ricaldei alla Tschiertschenerstrasse e lavori di pavimentazione Andiast all'interno del centro abitato.
Affari del personale
Andranno in pensione a fine aprile 1999: ­
Gabriele Delcò, Roveredo, ingegnere di circondario forestale, e ­
Palmo Rinaldi, Brusio, cantoniere presso l'Ufficio tecnico di circondario 3, Samedan
Il Governo ringrazia questi collaboratori per i servizi resi al Cantone.
Cancelleria di Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel