Zum Seiteninhalt

Nel 2001 vi saranno novità nei contributi alla riduzione dei premi delle casse malati

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Chi riceve contributi dall'ente pubblico per i premi delle casse malati ha motivo di rallegrasi: a partire dal 2001 infatti tali contributi verranno pagati prima di quanto avviene oggi.
Il Governo ha approvato un nuovo modello per l'effettuazione del versamento dei contributi destinati alla riduzione dei premi delle casse malati nel 2001. A partire dall'anno prossimo le persone in condizioni finanziarie modeste non dovranno più anticipare i loro premi delle casse malati. La maggior parte degli aventi diritto a contributi non riceverà più solo in autunno la riduzione dei premi, bensì in due rate, presumibilmente in febbraio e in luglio/agosto. Il termine di annuncio previsto per la fine di marzo verrà così abolito. Chi finora aveva diritto a un contributo e lo mantiene ulteriormente sulla base dei dati fiscali più recenti, verrà informato in materia sotto forma di un certificato per aventi diritto da parte della Cassa di compensazione AVS. Chi sulla base degli attuali dati fiscali viene ritenuto come avente diritto a contributo, riceve dalla citata Cassa un relativo modulo. Chi invece non riceve né l'uno né l'altro, ma che ciononostante ritiene di aver diritto a tali contributi, può far richiesta presso l'agenzia AVS di un modulo di domanda per la riduzione dei premi. Inoltre le persone che hanno subito cambiamenti della situazione economica e/o familiare possono richiedere in ogni momento una valutazione del loro diritto a contributo sulla base di nuovi dati. Il Dipartimento di giustizia, polizia e sanità elaborerà all'attenzione dell'Esecutivo la revisione parziale delle Disposizioni esecutive in materia, la quale si rende necessaria in seguito alla revisione della LAMal e agli Accordi bilaterali.

Risanamento della stazione della FO sul Passo dell'Oberalp compresa la galleria
Giusta disegno della Confederazione i mezzi della tredicesima Convenzione sull'aiuto agli investimenti tra la Confederazione e i Cantoni di Uri, Vallese e Grigioni per l'urgente risanamento della stazione del Passo dell'Oberalp nonché della galleria, dovranno essere impiegati a tale scopo. Il sussidio della Confederazione e dei Cantoni ammonta a circa 11.5 milioni di franchi, di cui il 4.41 percento a carico del Cantone dei Grigioni. A condizione che anche gli altri partner contrattuali si attengano alla convenzione, essa viene approvata e firmata. I mezzi sono stanziati nel preventivo e nel piano finanziario.
La Svizzera orientale perde l'occasione di allacciarsi alla rete ferroviaria europea ad alte prestazioni?
Nella sua presa di posizione sui messaggi concernenti la garanzia della capacità dei tracciati meridionali di raccordo alla nuova Trasversale Ferroviaria Alpina (NTFA) nonché l'allacciamento della Svizzera alla rete ferroviaria francese, in modo particolare a quella ad alta velocità, il Governo grigione rinvia alla presa di posizione della Conferenza regionale della Svizzera orientale dei direttori cantonali dei trasporti pubblici. Il Cantone dei Grigioni sostiene interamente questa presa di posizione. In essa in sostanza vengono manifestati timori, secondo i quali la Svizzera orientale potrebbe perdere l'occasione di allacciarsi alla rete ferroviaria europea ad alte prestazioni. Gli sforzi della Svizzera intesi a migliorare i collegamenti ferroviari con i Paesi vicini, vengono visti di buon occhio. I presenti accordi con l'Italia e la Francia nonché quello stipulato a suo tempo con la Germania prevedono relative infrastrutture a nord, ovest e a sud della Svizzera. Per contro a est mancano analoghe convenzioni d'investimento, come pure misure in campo edilizio e garanzie finanziarie da parte della Confederazione. Come avviene a nord, ovest e sud anche ad est del nostro Paese si devono prendere seriamente in esame nuovi corridoi adatti al transito di treni ad alta velocità. I cantoni della Svizzera orientale fanno perciò appello al Consiglio federale, affinché esso mantenga fede alla sua responsabilità in materia di politica dello Stato per la parte orientale della Svizzera e crei come nelle altre tre parti geografiche del Paese anche a est l'infrastruttura ferroviaria necessaria per affrontare ecologicamente i futuri flussi di traffico.

Dai comuni
Viene approvato il progetto per la trasformazione del campo da gioco e campo sportivo a San Carlo (costi computabili pari a circa 279'000 franchi, sussidio cantonale pari al 25 percento).

Affari del personale
- Andreas Müller, nato nel 1954, di Basilea, domiciliato a Zizers, viene nominato consulente scolastico e per l'educazione presso il Servizio psicologico scolastico. Egli inizierà la sua attività nella misura del 60 percento all'inizio del 2001.

Alla fine di giugno vanno in pensione le seguenti collaboratrici e i seguenti collaboratori:
- Charlotte van den Broek, Domat/Ems, impiegata presso la Scuola femminile grigione,
- Johann Luzi Bernhard, Untervaz, agente della Polizia cantonale,
- Rudolf Bernhard, Maienfeld, guardacaccia e guardapesca,
- Karl Bosch, Coira, aggiunto tecnico presso l'Ufficio della circolazione,
- Werner Cadruvi, Ruschein, agente della Polizia cantonale,
- Rudolf Capol, Zizers, capo acquisto terreni presso l'Ufficio tecnico,
- Reto Gabathuler, Flims Dorf, agente della Polizia cantonale,
- Albert Koller, Domat/Ems, chimico cantonale, e
- Josef Schneider, Madulain, segretario fiscale.
Il Governo li ringrazia per i servizi resi al Cantone.

Cancelleria di Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni

Neuer Artikel