Zum Seiteninhalt

Incentivare i bambini con particolari doti

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
I bambini provvisti di doti particolari devono poter essere debitamente incentivati. Il Governo prende atto del piano cantonale per la loro promozione.
Il Governo ha varato il piano cantonale per la promozione di bambini con doti particolari o grandi talenti. È stato così possibile dare avvio ai lavori che dovrebbero consentire di preparare il terreno per la concretizzazione di un periodo di prova di tre anni (2001-2004). Agli occhi dell'Esecutivo cantonale le premesse più importanti per la messa in atto del piano sono l'accettazione da parte del Popolo della revisione parziale della legge scolastica cantonale nonché l'emanazione per mano del Governo di un'ordinanza, ancora in fase di elaborazione, concernente la gestione di classi ridotte.
Le direttive strategiche per la promozione di bambini con doti particolari o grandi talenti come pure la valutazione di possibili misure volte a tale incentivazione costituiscono i punti cardini del lavoro. Nel piano vengono illustrati numerosi provvedimenti già in atto nella scuola dei giorni nostri (p. es. salto di classi, differenziazione interna a livello di asilo e scuola, offerte speciali per gruppi ecc.). Queste misure sono ampiamente neutrali dal profilo dei costi. Genera per contro spese la promozione, realizzata come proposto nel piano mediante centri d'incentivazione e/o mentorati, di bambini che si distinguono per doti particolari o grandi talenti. Il piano suggerisce che nel Cantone siano allestiti quattro centri che, un giorno o mezza giornata la settimana si dedichino, a mo' di
complemento dell'insegnamento impartito alla scuola popolare, all'incentivazione mirata di bambini particolarmente dotati. A beneficiare di questa possibilità d'istruzione in forma di insegnamento individuale o di gruppi d'incentivazione sarebbero i bambini che, nell'ambito della normale educazione scolastica accennano, a seguito delle loro spiccate attitudini, ad eventuali difficoltà non superabili tramite misure di accelerazione e arricchimento del programma d'insegnamento.
Per la messa in pratica del piano urgono particolari provvedimenti legati al perfezionamento professionale dei docenti. Il piano prevede che il servizio cantonale preposto al perfezionamento degli insegnanti concepisca e metta a punto offerte di tal sorta. Queste devono da un lato proporre un atteggiamento ragionevole verso il concetto di poliedricità nella scuola e dall'altro occuparsi della questione "grandi talenti" (p. es. individuazione all'interno delle classi di bambini con talenti eccezionali). Il Governo ha incaricato l'Ufficio per settori scolastici speciali d'inserire nel preventivo i debiti mezzi finanziari.
La fase di prova dovrebbe generare costi per un ammontare di 980'000 franchi l'anno. In virtù della legislazione scolastica le spese vengono ripartite fra il Cantone, nella misura del 30 percento, e i comuni che si assumono il 70 percento.

Computer alla scuola elementare
Dall'agosto 2000 alla fine del 2002 sei classi pilota delle scuole elementari di Bonaduz, Coira, Domat/Ems, Igis/Landquart e Schiers verranno iniziate all'informatica. Questa sperimentazione mira all'elaborazione di basi e concetti metodico-didattici, al fine di introdurre nell'insegnamento impartito alla scuola elementare uno spazio riservato alle tecniche d'informazione e comunicazione. Al centro del progetto vi è l'utilizzo regolare del computer quale strumento di apprendimento dotato di un software opportuno. Il Governo ha approvato il progetto "Nuovi media nell'insegnamento della scuola elementare". La responsabilità del progetto è assegnata all'Ufficio media e informatica della scuola popolare, servizio annesso alla Casa editrice per testi didattici. Le spese per l'intera fase di prova ammontano a circa 54'000 franchi.

In zona Macun vige il divieto di pesca e caccia
Una volta inglobata la regione Lajs da Macun nel Parco nazionale svizzero, a decorrere dall'inizio di agosto faranno stato le medesime disposizione vigenti nel resto del Parco (legge federale sul Parco nazionale e ordinanza cantonale sul Parco nazionale). Di conseguenza vi è interdizione totale di caccia e pesca. Si è inoltre proceduto ad adeguare l'ordinanza sul Parco nazionale come pure le prescrizioni sull'esercizio della caccia e della pesca.

Integrare i Grigioni nella "Greater Zurich Area"
A fine 1998 il Canton Zurigo ha costituito la Fondazione "Greater Zurich Area Standort-Marketing" (GZA) con lo scopo di potenziare in maniera duratura e a lungo termine la concorrenzialità dell'area economica europea di Zurigo nonché d'incentivare l'insediamento di nuove attività imprenditoriali. La Fondazione GZA è l'organo preposto al coordinamento politico-finanziario dell'area economica sovraregionale. La GZA-AG si occupa di promozione e marketing per l'area economica di Zurigo rispettivamente per la Fondazione GZA. Tale società ha il compito di presentare all'estero l'area economica zurighese e di sostenere imprese desiderose di insediarsi nella regione. A tale fine le aziende coinvolte e i partner dell'ente pubblico impegnano annualmente circa cinque milioni di franchi. La GZA-AG è attiva da pressappoco un anno. La notorietà internazionale di Zurigo e il collegamento con l'aeroporto fungeranno, nel processo d'intensificazione della concorrenzialità, da portabandiera per la messa a punto di un mercato idoneo. A tal proposito si è scelto di utilizzare il label "The Zurich Network". I cantoni siti entro un certo raggio di distanza dall'aeroporto di Zurigo sono sollecitati ad aderire quali partner alla regione d'incremento economico GZA.
Il Capo del Dipartimento dell'economia pubblica del Canton Zurigo ha invitato i Grigioni ad aderire alla Fondazione GZA. Il Governo retico vede tale adesione, per ora limitata a fine 2002, di buon occhio. Il perimetro si limita alla Bündner Rheintal, regione popolata da circa 66'000 abitanti. Le spese per la partecipazione dei cantoni all'organizzazione di marketing GZA ammontano a 1.50 franchi per abitante, per i Grigioni ciò corrisponde ad una cifra di 99'000 franchi l'anno. Finora si
è associato alla GZA soltanto il Cantone di Sciaffusa; Glarona è in sostanza favorevole all'adesione; i Cantoni di Appenzello, San Gallo, Svitto e Zugo non si sono ancora pronunciati, mentre Argovia e Turgovia hanno declinato l'invito.
L'adesione del Cantone alla GZA contribuirà ad incrementare la fama della piazza economica dei Grigioni. Gli interventi di strutturazione del mercato, che i Grigioni vorranno operare in maniera autonoma, non verranno influenzati dalla collaborazione con la CZA. Si presuppone però un'esposizione reciprocamente aperta e trasparente delle rispettive attività. Per quanto attiene all'indirizzo strategico dell'area economica si punta ad una collaborazione di natura politico-economica fra i cantoni.

b>Aiuti umanitari
Per i seguenti progetti di aiuto e sviluppo vengono erogati sussidi per un ammontare complessivo di 24'000 franchi:
- progetto del Sacrificio Quaresimale "Consulenza di contadini per il miglioramento della loro agricoltura e creazione di un'organizzazione in Camerun",
- progetto di Medici senza frontiere "Potenziamento del settore sanitario a Panama, Provincia di Bocas del Toro",
- progetto dell'opera assistenziale "Brot für alle "Istruzione di artigiane nel Burkina Faso, Yatenga e Sourou",
- "Aiuti nel campo dei medicinali nonché delle apparecchiature mediche e ospedaliere per la Romania",
- progetto della Caritas "Lavoro collettivo e garanzia di introiti con donne a Slums nella Provincia di Bicol, Legaspi, Filippine",
- sussidio per spese di trasporto per l'Associazione "Pro Predeal Bergün" e
- progetto di Swisscontact " Management ambientale in piccole e medie aziende in Bolivia"

Il Governo ripartisce circa 307'000 franchi attingendo dai proventi dell'imposta sugli alcolici
La quota cantonale all'utile netto della Regia federale degli alcolici (decima dell'alcool) è utilizzata per combattere l'alcolismo e altre tossicodipendenze (abuso di stupefacenti, tabacco, medicinali). Circa 307'000 franchi (anno precedente 342'000 franchi) dei proventi conseguiti nel 1998/99, la cui ripartizione è prevista per il 2000, verranno usufruiti per sostenere misure di prevenzione nonché incentivare istituzioni, ricerche e la formazione di specialisti.

Dai comuni
A favore di diversi progetti di edilizia stradale in programma nel Cantone vengono stanziati crediti dell'ordine di circa 1.4 milioni di franchi.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni

Neuer Artikel