Zum Seiteninhalt

Lo stato civile dovrà diventare più professionale

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
All'inizio di quest'anno sono entrate in vigore le nuove disposizioni federali sul matrimonio, sul divorzio e sullo stato civile delle persone. I cantoni vengono tra l'altro obbligati in tal modo a professionalizzare il settore dello stato civile, nel senso che tutte le persone attive in questo campo devono essere occupate nella misura di almeno il 40 percento. Questa direttiva viene soddisfatta nei Grigioni soltanto da nove dei 196 uffici di stato civile. Il grado occupazionale della maggior parte degli uffici non raggiunge nemmeno il dieci percento. Il Governo è intenzionato perciò ad introdurre una nuova struttura, proponendo due varianti. Una parte dai circondari, l'altra dai distretti. La variante dei circondari ha lo svantaggio di non possedere strutture organizzative unitarie. In diversi casi più circoli politici dovrebbero essere raggruppati in un circondario di stato civile, per poter raggiungere l'osta-colo del 40 percento. Inoltre in molti casi l'obiettivo della professionalizzazione non verrebbe raggiunto e non rimarrebbero nemmeno mezzi uffici. Per contro la variante dei distretti sarebbe più vantaggiosa. Essa corrisponderebbe al concetto della nuova organizzazione giudiziaria e apporterebbe una vera professionalizzazione; perfino il più piccolo ufficio (Bernina) avrebbe un volume di lavoro pari al 130 percento. Ciò renderebbe possibile, oltre all'auspicata routine in tutti i circondari di stato civile, anche una supplenza interna e ridurrebbe il dispendio amministrativo, fatto questo che sarebbe abbinato a una notevole riduzione dei costi a tutto vantaggio del Cantone e dei comuni. Anche in avvenire il matrimonio sarà possibile in diversi comuni del circondario di stato civile.
Il Governo manda in procedura di consultazione le proposte per una relativa revisione parziale dell'Ordinanza d'esecuzione sullo stato civile, che si concluderà a metà del prossimo mese di settembre.

Contributi alla cultura
Vengono versati contributi e garanzie di disavanzo per un importo globale pari a 163.000 franchi alle seguenti opere, manifestazioni ed organizzazioni culturali:
- realizzazione del documentario "Hirtenreise ins dritte Jahrtausend" di Erich Langjahr,
- "Decime giornate letterarie di Domat/Ems" (10 - 12 novembre 2000),
- pubblicazione del libro "Zur Geschichte der Flurbewässerung im rätischen Alpengebiet" di Martin Bundi,
- pubblicazione del libro "Die neue Stadt/Il marcau niev" di Eva Riedi,
- pubblicazione dei romanzi "Tea" e "L'anè ruot" ad opera dell'Uniun dals Grischs,
- pubblicazione del libro "Nietzsche. Süden" ad opera della "Stiftung Nietzsche- Haus" a Sils-Maria e un'esposizione a Sils-Maria in occasione del Centenario della morte di Friedrich Nietzsche,
- pubblicazione di un libro di giubileo ad opera del "Graubündner Kantonalen Musikverband" per il Centenario della sua esistenza nell'anno 2001,
- pubblicazione di un volume illustrato sulla Val Calanca di Piernicola Federici e una relativa esposizione nel mese di agosto 2000 a Sta Maria i. C.,
- pubblicazione di un libro di fotografie di Jules Spinatsch,
- esposizione unica (installazione "Action/Time/Vision") di Christoph Draeger dal 6 settembre al 15 ottobre 2000 a Ginevra,
- ottava biennale del fumetto dal 2 al 26 agosto 2000 a Davos,
- "Glacier-Projekt" nell'estate 2000 con un'esposizione di motivi d'importanti ghiacciai alpini a Maloja e una "Klang-Installation" a Sils i.E.,
- 15° Festival musicale di Davos (21 luglio - 11 agosto 2000),
- "Internationale Musik-Workshops Davos 2000" con tre concerti pubblici (dall'8 al 22 luglio),
- serie di concerti "Frauenstimmen - vuschs blauas" dal 23 luglio al 30 agosto 2000, organizzata da Guido Casty, Flims,
- serie di concerti "Weltmusik" nel mese di agosto 2000 al "Marsöl" a Coira,
- 16° Open Air Val Lumnezia del 21/22 luglio 2000,
- 19° Chapella Open Air del 22/23 luglio 2000,
- concerto del "Zürcher Kammerorchesters" il 3 settembre 2000 nella chiesa di Zillis,
- concerto dell'"Orchestervereins Chur" del 22 settembre 2000 (prima rappresentazione di un'opera di Meinrad Schütter per i suoi 90 anni),
- pubblicazione di un CD con opere di Vivaldi ad opera del flautista grigionese Maurice Steger e di altri musicisti,
- terzo Festival internazionale del teatro Tirano-Valposchiavo ("FestTeatro") nel mese di luglio 2000,
rappresentazioni del musical "Der Mann von La Mancha" nel mese di giugno 2001 nella "Bündner Arena" a Cazis ad opera del Teatro Muntanellas,
- contributo unico straordinario per il miglioramento della situazione finanziaria precaria della "Klibüni" minacciata nella sua esistenza. Ci si attende che anche la città di Coira contribuisca al risanamento delle finanze.

Trattamento a base di eroina nel Penitenziario di Realta
All'inizio di luglio ha preso avvio il programma sperimentale triennale di trattamento a base di eroina nel Cantone dei Grigioni con l'apertura dell'ambulatorio Neumühle a Coira sotto la direzione della Clinica psichiatrica Beverin.
Nel Penitenziario di Realta dei 100 detenuti in media, 30 - 40 sono tossicomani e 20 - 25 detenuti seguono regolarmente un programma al metadone. Dal 1995 il Penitenziario di Realta esercita una politica attiva in materia di droga avente come obiettivo quello di combattere il consumo di sostanze stupefacenti e di proteggere i detenuti da malattie trasmissibili. Realta vorrebbe ora unirsi al progetto della Clinica Beverin e rendere possibile il trattamento basato sull'eroina dei tossicomani in esecuzione di pena. L'esperimento avrà inizio nel 2001, sarà limitato dapprima a tre anni e prevederà la messa a disposizione di dieci posti. Il Governo approva il progetto in parola a condizione che la Confederazione rilasci la necessaria autorizzazione d'esercizio.

180'000 franchi per la "Task Force Olympiakandidatur 2010 Graubünden/Zürich"
Lo scorso mese di maggio il Governo ha dato preavviso positivo alla preparazione di una candidatura olimpica grigione e promesso un contributo di circa 180'000 franchi per la cosiddetta fase iniziale. Tale contributo dovrà essere impiegato per l'approfondimento professionale della documentazione relativa al progetto in modo particolare dei settori ambiente, trasporti, turismo ed economia pubblica. Nel frattempo la "Task Force" istituita dal Governo ha iniziato il proprio lavoro e nominato una gestione amministrativa. Essa ha avuto colloqui con il Comitato Olimpico Svizzero, la Città di Coira ed i Cantoni di Zurigo e Svitto, allo scopo di dare una struttura al progetto. I lavori preliminari sono a buon punto, di modo che il progetto può essere approfondito per quanto riguarda le tematiche dell'ambiente, dei trasporti, dell'alloggio, del marketing ecc. Il Governo assicura alla "Task Force" un contributo pari a 180'000 franchi al fine di elaborare il progetto Giochi Olimpici Invernali 2010. La Banca cantonale grigione ha già messo a disposizione la medesima somma.

Consultazioni all'indirizzo della Confederazione
Il Governo si dichiara d'accordo con la Legge sulla trasparenza (Legge federale sulla trasparenza dell'amministrazione) proposta dalla Confederazione. Questa legge comporta un passaggio dal sistema della segretezza al principio della trasparenza con riserva della segretezza. Se fino ad oggi in linea di principio tutto era segreto, in avvenire ciò dovrà essere sostanzialmente di pubblico dominio. Questo passo è prima o poi indispensabile in considerazione del permanente sviluppo della società e tecnico (società dell'informazione).
La direzione presa dalla nuova politica in materia di foreste con una flessibilizzazione del concetto di bosco e un avvicinamento alla pianificazione del territorio viene vista in linea di principio di buon occhio. I nuovi punti focali di tale politica dovrebbero essere una preziosa base per una discussione di principio in vista di una futura revisione della Legge forestale.
Anche la proroga del decreto a favore delle zone di rinnovamento economico viene in linea di principio giudicata positivamente. Il Governo si attente tuttavia che la Confederazione apporti un miglioramento delle possibilità di applicazione del decreto anche nei Grigioni.
In vista della riforma dell'imposizione dei coniugi e delle famiglie il Governo dà la preferenza al cosiddetto modello dello "splitting integrale" con diritto d'opzione per partner in concubinato. Per coniugi e coppie in concubinato nelle medesime condizioni economiche deve valere un onere fiscale uguale. Questo obiettivo, cioè quello di essere tassato alla stregua di coniugi, dovrà essere raggiunto con un diritto d'opzione dei partner in concubinato.

Organo: Governo
Fonte: it Cancellerai di Stato dei Grigioni

Neuer Artikel