Zum Seiteninhalt

La Svizzera orientale alla Expo.02 a Neuchâtel

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
L'acqua dominerà sui 1000 metri quadrati di area espositiva comprendente spazi e mondi acquatici
All'interno del progetto "aua extrema" per l'Expo.02 all'Arteplage di Neuchâtel, i cantoni della Svizzera orientale espongono quadri, idee e storie su ambienti e mondi acquatici. Lunedì scorso a Coira, Herisau e Stein am Rhein, i rispettivi responsabili del progetto hanno illustrato ciò che sarà allestito nel padiglione della Svizzera orientale.
Dal 15 maggio al 20 ottobre 2002, alla Arteplage di Neuchâtel, i cantoni della Svizzera orientale, e precisamente Glarona, Sciaffusa, Appenzello Esterno, Appenzello Interno, Grigioni, San Gallo e Turgovia, si presenteranno attraverso "aua extrema": un allestimento che permetterà di avvicinarsi all'elemento acqua in tutte le sue forme espressive.

Le idee concrete
Lunedì scorso a Coira i Consiglieri di Stato Marianne Dürst (Glarona) e Klaus Huber (Grigioni), i membri del Comitato direttivo Beat Ryffel (Grigioni), Heinz Martinelli (Glarona) e Canisius Braun (San Gallo) insieme a Martin Zahner, della direzione incaricata del progetto complessivo, hanno presentato le prime realizzazioni concrete dell'esposizione, un video-clip sul progetto, il primo depliant e la documentazione relativa alla raccolta del materiale espositivo. La sera poi a San Gallo il progetto è stato illustrato a tutta l'imprenditoria della Svizzera orientale.
La mostra presenta innanzitutto l'acqua come elisir della vita, nella Svizzera orientale come in tutto il mondo. I grandi temi intorno a cui ruota la mostra di Neuchâtel sono l'abbondanza d'acqua, la siccità e la Svizzera orientale. "Aua extrema", che all'Arteplage è inserita nel tema più generale denominato "natura e artificiosità", esibirà attrazioni molteplici e multiformi e risveglierà l'interesse del pubblico con conoscenze sorprendenti. Canisius Braun ha illustrato il progetto dell'esposizione a grandi linee, ma ha detto anche chiaramente che ciò che gli ideatori della mostra intendono esattamente realizzare sarà svelato solo nel giorno dell'inaugurazione, cioè il 15 maggio 2002 a Neuchâtel. Ci saranno comunque incontri con l'elemento vitale, giochi d'acqua, stazioni sull'acqua o forse un'enorme vasca da bagno da ammirare o da provare. "aua extrema" sarà un unico grande specchio d'acqua su un'area di 1000 metri quadrati. Nella sua relazione, Braun ha parlato inoltre del significato globale dell'acqua e della Svizzera orientale come del castello d'acqua. Il videoclip, come prodotto della Svizzera orientale, sviluppa con modalità simili l'idea che ha ispirato "aua extrema".

Collaborazione intercantonale
Beat Ryffel, membro del Comitato direttivo dei Grigioni, ha ricordato gli obiettivi del progetto unitario "aua extrema". L'esposizione si propone di accrescere la consapevolezza nei confronti della regione, sia da parte dei suoi abitanti sia dall'esterno, di salvaguardare le diverse culture che la caratterizzano e di stimolare le relazioni interculturali. Prima che tutto ciò si realizzi, "aua extrema" avrà comunque lasciato delle tracce nella Svizzera orientale. A metà agosto si è riunita la giuria per effettuare una prima scelta di pezzi artistici e installazioni dal "pozzo delle meraviglie", mentre la seconda cernita è prevista in autunno. Da maggio a ottobre 2001 i "pozzi delle meraviglie" alimenteranno la curiosità intorno alla mostra sia nella Svizzera orientale sia nei cantoni e paesi vicini. La giuria ha dovuto valutare complessivamente 111 lavori.
La Signora Marianne Dürst, Consigliere di Stato del Canton Glarona, si è detta soddisfatta del proseguimento dei lavori per l'Expo.02 ed ha ricordato che i cantoni della Svizzera orientale hanno sostenuto fortemente il progetto fin dai suoi albori senza mai tentennare. Anche il Comitato strategico si mostra soddisfatto dei contenuti progettati per l'esposizione. È sempre stato chiaro ad ogni modo che la Svizzera orientale non voleva mettere in mostra le sue bellezze turistiche o le tradizioni locali. "aua extrema" è un buon esempio di collaborazione intercantonale di stampo pragmatico.
Nel corso della serata il progetto e le possibilità di partecipazione e sponsorizzazione sono stati illustrati ai principali attori economici della Svizzera orientale. Era presente anche il direttore artistico dell'Expo.02, Martin Heller.

Organo: Dipartimento dell'interno e dell'economia pubblica
Fonte: it Dipartimento dell'interno e dell'economia pubblica

Neuer Artikel