Zum Seiteninhalt

Sì alla revisione parziale della Legge sull'energia, sì all'impiego sostenibile

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Oltre a tre progetti federali in materia di energia il Popolo sarà chiamato il prossimo 24 settembre ad esprimersi anche sulla revisione parziale della Legge cantonale sull'energia. Con la prevista revisione parziale si mira in primo luogo ad un adeguamento al diritto federale superiore.
Gli obiettivi di un uso parsimonioso dell'energia nonché della promozione di energie rinnovabili determinano il contenuto della legge cantonale sull'energia.
All'inizio dello scorso anno è entrata in vigore una nuova Legge federale sull'energia. Siccome l'attuale Legge cantonale sull'energia rinvia ancora alla vecchia legislazione federale in materia, essa deve essere adeguata al modificato diritto superiore.

Rafforzare ciò che si è affermato, cancellare ciò che non ha avuto alcun effetto
Oltre agli adeguamenti formali le misure di promozione che hanno dato buona prova di sé dovranno essere rafforzate in modo finalizzato. Così per gli edifici pubblici l'incentivazione, che finora si limitava agli impianti ad energia solare e ad energia ricavata dalla legna, dovrà essere estesa agli impianti per l'utilizzazione di tutte le energie rinnovabili (ad es. geotermica). Anche la promozione d'impianti comunali, che producono energia dal legno, viene rafforzata.
La riveduta Legge sull'energia rinuncia a strumenti di promozione, che in pratica si sono rivelati superflui e inefficaci. Di questa categoria fanno parte il sovvenzionamento di ricerche dello stato energetico degli edifici pubblici comunali e regionali nonché lo strumento promozionale delle agevolazioni fiscali. Quest'ultimo non ha dato buoni risultati in pratica e dal profilo del volume non è andato mai al di là di sussidiamenti di poco conto. Infine il nuovo diritto prescrive il conteggio individuale delle spese di riscaldamento e per l'acqua calda per nuovi edifici con cinque e più utenti del calore.

Possibile l'adeguamento allo sviluppo tecnico
La proposta tiene conto degli sforzi miranti ad unificare le legislazioni in materia di energia. Di riflesso essa non è stata gravata da dettagli tecnici in vista della necessaria flessibilità. Tali dettagli verranno disciplinati nelle Disposizioni esecutive del Governo, così da poter essere adeguate più rapidamente al mutare delle situazioni e allo sviluppo tecnico in corso.
La presente revisione della Legge cantonale sull'energia non ha per il resto alcun nesso interno con le tre proposte energetiche federali pure in votazione il 24 settembre prossimo. Anche il Gran Consiglio ha approvato chiaramente il disegno di revisione. V'invito con l'accettazione della revisione parziale della Legge cantonale sull'energia a fare un ulteriore passo nella direzione di un futuro energetico sostenibile.
Stefan Engler, Consigliere di Stato

Organo: Consigliere di Stato Stefan Engler
Fonte: it Consigliere di Stato Stefan Engler

Neuer Artikel