Zum Seiteninhalt

Gli ufficiale del registro fondiario svizzeri si riuniscono in assembla il prossimo 8/9 settembre a Flims

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La 52a Assemblea annuale della Società svizzera degli ufficiali del registro fondiario avrà luogo a Flims. Sono attesi oltre 200 partecipanti provenienti da tutta la Svizzera. La manifestazione culminerà con l'Assemblea generale prevista per la giornata di venerdì, la quale sarà costellata di numerose relazioni di natura specialistica.
La manifestazione prenderà avvio venerdì 8 settembre 2000 alle ore 13.30 presso il Parkhotel Waldhaus; l'ordine del giorno si aprirà con le questioni riguardanti lo statuto dell'Associazione. In seguito Urs Ch. Nef, professore di diritto privato al Politecnico di Zurigo, terrà una relazione sulla modifica, apportata a posteriori, del piano di ripartizione in materia di proprietà per piani. Il contributo in lingua francese verrà garantito da Karsten Karau, collaboratore dell'Ufficio federale per il diritto del registro fondiario e per il diritto fondiario, il quale si occupa delle legislazioni cantonali esecutive relative all'EED in materia di registro fondiario.
In apertura di serata, alle ore 19.00, interverrà il Segretario del Dipartimento dell'interno e dell'economia pubblica Christian Boner. Lo seguirà Gieri Seeli che, in veste di rappresentante del Comune di Flims, porgerà i saluti all'Assemblea.
Sabato gli ufficiali del registro fondiario s'incontreranno sul Crap Masegn per una breve escursione verso il Crap Sogn Gion. Una volta rientrati a Laax i partecipanti all'Assemblea annuale si congederanno dopo aver consumato il pranzo in comune.

Si punta all'uniformazione
Fino al momento dell'introduzione del Codice civile svizzero avvenuta nel 1912 in Svizzera esistevano ben 25 sistemi di registro fondiario. Con l'uniformazione del diritto privato sono state standardizzate a livello svizzero le disposizioni concernenti la tenuta del registro fondiario. Ciò malgrado, il registro fondiario federale non è ancora stato introdotto in tutta la Svizzera. Pure nel nostro Cantone numerosi comuni si servono ancora dei protocolli di compra-vendita che risalgono all'anno 1837 nonché dei registri degli immobili e delle servitù autorizzati dalla metà del 1950. Un motivo a giustificazione di questa situazione consiste nel fatto che i fondi possono essere integrati nel registro fondiario federale soltanto una volta noti i dati geometrici. Dal momento che in alcuni comuni è stata appena ultimata la misurazione ufficiale, il ritardo si ripercuote anche sulla gestione del registro fondiario. Un'importante ragione di questa esitazione nell'introduzione del registro fondiario federale è tuttavia la mancanza di personale specializzato nei vari uffici. Le risorse umane disponibili risultano essere talmente oberate di lavoro con l'attuale gestione del registro fondiario che in numerosi casi non dispongono di altro tempo da dedicare al nuovo sistema, di per sé urgentemente necessario. Comunque sia, in circa 60 comuni del Cantone ha potuto prendere avvio, nonostante le difficoltà citate, la procedura per l'introduzione del registro fondiario federale.

Registro pubblico
Il nostro ordinamento giuridico ed economico esige che i diritti a fondi, come il diritto di proprietà o di pegno immobiliare, siano chiaramente individuabili per i rapporti giuridici. Ogni persona che desidera acquisire un diritto reale, deve poter stabilire in maniera affidabile a chi appartiene il fondo e quali diritti e oneri vi siano abbinati. Il registro fondiario costituisce la base per i rapporti giuridici che coinvolgono fondi e diritti reali. In linea di principio i diritti reali concernenti fondi sorgono unicamente se iscritti nel registro fondiario. Altra caratteristica del registro fondiario è il fatto che un terzo in buona deve poter fare affidamento sull'iscrizione nel registro fondiario. Quello fondiario è di fatto un registro pubblico. Tale carattere pubblico implica l'invalidamento di obiezioni sollevate da chi sostiene di non essere al corrente di un'iscrizione.

Il registro fondiario è entrato nell'era digitale
Ai primordi i registri fondiari erano letteralmente gestiti alla stregua di libri. L'ufficiale del registro fondiario effettuava le iscrizioni con l'inchiostro e una bella calligrafia. In un secondo tempo, allorquando la macchina da scrivere soppiantò la scrittura a mano, il registro fondiario constava di fogli sciolti, vale a dire che per ogni fondo si utilizzava un modulo a parte. Da qualche anno il registro fondiario ha la possibilità di essere gestito su base informatizzata. I dati del libro mastro, del giornale e del registro ausiliario vengono inseriti in un sistema che funziona automaticamente. La registrazione elettronica dei dati ha quindi sostituito la versione cartacea.
A titolo innovativo è attualmente in fase di sperimentazione, sia a livello federale che sul piano cantonale, la possibilità di offrire i dati relativi all'elaborazione elettronica del registro fondiario via Internet. Se il progetto dovesse andare in porto, ciò segnerebbe la fine dell'estratto del registro fondiario su carta.

Quali obiettivi persegue la Società svizzera degli ufficiali del registro fondiario?
La Società svizzera degli ufficiali del registro fondiario è stata fondata nel 1948. Essa s'impegna a favore dell'incentivazione dell'intero settore del registro fondiario in Svizzera e per conseguire tale scopo da un lato organizza manifestazioni e conferenze, dall'altro collabora alle procedure legislative. La Società svolge inoltre un importante compito nella cura dei contatti fra gli ufficiali del registro fondiario, i notai e le autorità di vigilanza.

Gettiamo uno sguardo all'interno dell'Ufficio del registro fondiario di Flims
Il Circondario del registro fondiario di Flims/Trin si compone dei due Comuni. I lavori vengono eseguiti dall'ufficiale del registro fondiario e dal suo supplente. Nel Comune di Trin, che conta circa 3'500 immobili e 400 unità per piani, è stato introdotto il registro fondiario federale. Il Comune di Flims - circa 4'300 immobili e 3'400 unità per piani - vanta un registro degli immobili e delle servitù ben curato. È inoltre disponibile una misurazione fondiaria che ingloba l'intero territorio comunale di Flims. Nel 1999 a Flims sono stati trattati fondi per 102 milioni franchi, a Trin per 6 milioni. Dai dati menzionati risulta chiaramente che questa regione è alquanto stuzzicante e ambita per l'acquisto di immobili. Le buone vie di comunicazione (autostrada fino a Reichenau), la bella zona arricchita da numerosi sentieri escursionistici, la presenta di due laghi come il Crestasee e il Caumasee nonché una stupenda area sciistica facilmente accessibile contribuiscono ad incrementarne l'attrattiva.

Raccomandazioni ai mass media/informazioni
I mass media sono cordialmente invitati a sostenere la manifestazione di Flims con contributi giornalistici. Per interviste e dichiarazioni è possibile rivolgersi da subito alle seguenti persone:
- Bernhard Trauffer, ispettore del registro fondiario, tel. 081 257 24 81
- Urs Hubert, Vals, Presidente dell'Associazione grigione degli ufficiali del registro fondiario, tel. 081 936 90 10
- Heinz Oswald, ufficiale del registro fondiario, Flims, tel. 081 928 29 50

Organo: Società svizzera degli ufficiali del registro fondiario
Fonte: it Ispettorato del registro fondiario dei Grigioni

Neuer Artikel