Zum Seiteninhalt

Le cliniche psichiatriche e i pensionati devono diventare autonomi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Le cliniche psichiatriche e i centri di cura cantonali devono essere dissociati dall'Amministrazione cantonale e diventare autonomi dal profilo giuridico. Il Governo sottopone al Gran Consiglio un rispettivo messaggio che comprende parimenti l'emanazione di una legge sull'organizzazione dei servizi psichiatrici cantonali nei Grigioni.
Le condizioni quadro nel settore della sanità sono fondamentalmente mutate. Al fine di soddisfare le nuove esigenze, le cliniche e le case di cura devono essere in grado di adeguare sollecitamente le loro strutture e prestazioni alle esigenze mutate. Le cliniche psichiatriche, i pensionati e i laboratori per persone disabili sono oggi servizi appartenenti all'Amministrazione cantonale. Con la riforma dell'organizzazione e del diritto in parola, non si è più in grado di risolvere in modo ottimale i problemi che si sono venuti a creare oggi a causa delle cambiate condizioni quadro nel settore della sanità. Il Governo sottopone quindi al Parlamento il messaggio e il disegno relativi all'emanazione di una legge sull'organizzazione dei servizi citati nel Cantone dei Grigioni. Il progetto prevede di rendere giuridicamente autonome le cliniche psichiatriche, i pensionati e i laboratori cantonali per le persone disabili. Per la ditta "Servizi psichiatrici Grigioni", con sede a Coira, il Governo propone la forma giuridica d'istituto autonomo di diritto pubblico cantonale. A seguito delle previste innovazioni deve inoltre essere in parte riveduta l'ordinanza d'esecuzione della legge sulla promozione della cura degli ammalati.

Il Cantone dirige oggi nell'ambito della psichiatria nonché dei pensionati e dei laboratori i seguenti esercizi:
-Clinica psichiatrica Beverin con 117 posti-letto e i servizi ambulatoriali di Cazis/Thusis, Ilanz, Samedan, Scuol e Roveredo,
-Clinica psichiatrica Waldhaus con 120 posti-letto e servizi ambulatoriali a Coira e Davos,
-Azienda agricola Waldhaus,
-Pensionato di Rothenbrunnen per persone psichicamente disabili con otto gruppi abitativi interni (60 posti), un gruppo abitativo esterno a Paspels (Sunnaschtuba, sette posti) un centro diurno in Mesolcina (El Butt, sei posti diurni) e il laboratorio di Rothenbrunnen con 56 posti di lavoro protetti
-Pensionato Montalin per persone psichicamente disabili a Coira con due gruppi abitativi interni (21 posti), tre gruppi abitativi esterni a Coira (Casanna con cinque posti, Arcobaleno con cinque posti e "WG 2000" con sette posti) nonché il laboratorio Montalin con 30 posti di lavoro protetti, e
-Pensionato Arche Nova per handicappati mentali con 24 posti (tre gruppi abitativi decentrali a Untervaz, Igis e Schiers nonché un laboratorio centrale con gruppo abitativo a Landquart).

Sanzioni nei confronti dell'Academia Engadina
Nonostante tre allieve ed un allievo non abbiano passato gli esami d'ammissione al liceo inferiore dell'Academia Engiadina di Samedan, la direzione scolastica li ha ammessi all'insegnamento. Questo comportamento è chiaramente in contrasto con l'ordinanza cantonale sugli esami d'ammissione. Nonostante ripetuti interventi del Dipartimento dell'educazione, l'Academia Engiadina ha insistito a sostentare le ammissioni contestate. Un tale comportamento non può più essere tollerato dal Governo. Vengono quindi applicate le seguenti sanzioni:
1. All'Academia Engiadina vengono ridotti, nella misura di un quarto, i sussidi cantonali a favore delle allieve e degli allievi sovvenzionati della classe liceale 1G per l'anno scolastico 2000/2001.
2. Per le quattro allieve e allievi ammessi all'Academia Engiadina non vengono più erogati sussidi cantonali.
3. Ci si riserva espressamente di applicare in un secondo tempo ulteriori sanzioni.
4. Non vengono applicate ulteriori sanzioni se sono adempite le seguenti premesse:
a) Terminate le vacanze d'autunno, vale a dire a partire dal 23 ottobre 2000, le quattro allieve e allievi non possono più frequentare la prima classe preliceale dell'Academia Engiadina.
b) La scuola media privata prevista dall'Academia Engiadina va gestita quale sezione autonoma e separata dalla prima classe preliceale quale tipo autonomo ai sensi dell'art. 4 cpv. 4 cifra 1 della legge scolastica.
c) L'Academia Engiadina deve comunicare, allegando i rispettivi certificati di capacità, entro metà novembre 2000 al Dipartimento dell'educazione, della cultura e della protezione dell'ambiente gli orari delle lezioni della scuola media gestita privatamente e della prima classe preliceale nonché i nomi delle/degli insegnanti che impartiscono l'insegnamento alla classe di scuola media.
5. Il responsabile ispettore scolastico viene incaricato a redigere, all'attenzione del Dipartimento dell'educazione, della cultura e della protezione dell'ambiente, un rapporto periodico concernente la scuola secondaria gestita privatamente presso l'Academia Engiadina. Le rispettive modalità particolareggiate sono decise dal Dipartimento dell'educazione, della cultura e della protezione dell'ambiente.

Forze grigionesi della protezione civile per il Vallese
Per quanto il Cantone del Vallese - duramente colpito dal maltempo - lo desideri, vengono messe a sua disposizione forze grigionesi della protezione civile per lavori di ripristino e di sgombero.

Nuovi studi di assistenza e pedagogia sociale a San Gallo
Il Governo approva il riconoscimento dei piani di studio di assistenza sociale e pedagogia sociale (finora Rorschach) nell'ambito degli studi del lavoro sociale nell'offerta della scuola universitaria professionale di San Gallo. Il concordato sulle scuole superiori dei Cantoni della Svizzera orientale per il lavoro sociale e la pedagogia sociale del 1995 diventano quindi privi d'oggetto e il Cantone dei Grigioni si ritira quale ente responsabile. Per le studentesse e gli studenti il Cantone presterà in futuro sussidi giusta le disposizioni del concordato intercantonale sulle scuole universitarie professionali senza una partecipazione ai costi residui.

Procedure di consultazione all'attenzione della Confederazione
In Governo può in linea di massima dichiararsi d'accordo con il Piano settoriale militare (PSM) della Confederazione. I Grigioni sono concretamente toccati da: aerodromi militari di Samedan e San Vittore nonché punti di trasmissione (posizioni-ponti) a Bonaduz, Domat/Ems, Grono, Grüsch, Igis, Klosters-Serneus e Malans. Il PSM quale strumento di direzione, pianificazione e informazione della Confederazione serve a conciliare tra di loro i progetti militari che riportano notevoli ripercussioni sugli spazi e l'ambiente.
Il Governo si dichiara d'accordo anche con la revisione dell'ordinanza sull'Istituto svizzero di pedagogia per la formazione professionale (ISPFP). Spera che in futuro possa essere raggiunta una maggiore decentralizzazione della formazione. L'ISPFP svolge la formazione e il perfezionamento degli insegnanti a tempo pieno e parziale presso le scuole professionali.

Dai Comuni
Sono approvate la revisione parziale della pianificazione locale di Sta. Maria V.M., la revisione totale della legge fiscale di Sils i.E./Segl e la revisione parziale della legge sulle tasse di soggiorno e il promovimento del turismo di Vaz/Obervaz, con eccezioni e rinvii anche la revisione totale della legge fiscale di Castasegna.
Cancelleria di Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni

Neuer Artikel