Zum Seiteninhalt

Le proposte in votazione (progetto CFLAD) meritano il nostro sostegno

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Raccomandazioni del Consigliere di Stato Stefan Engler, Direttore del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste dei Grigioni
Il prossimo 26 novembre le elettrici e gli elettori saranno chiamati ad esprimersi su ben 22 progetti (5 federali, 17 cantonali). I progetti cantonali hanno un denominatore comune in quanto si iscrivono tutti nel cosiddetto tentativo di sgravare e semplificare l'attuale diritto grigione. Preparati dal Governo ed evasi e varati dal Gran Consiglio nella sua sessione di marzo 2000, le proposte sono parte integrante del cosiddetto progetto di "concentrazione sull'essenziale e flessibilizzazione della legislazione e dell'applicazione del diritto (CFLAD)".

Gli oggetti in votazione qui si seguito illustrati rientrano nella sfera di competenza del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste.

Legge sulla pesca
La tutela di specie minacciate di pesci e gamberi, la conservazione della molteplicità naturale delle specie indigene e l'utilizzo sostenibile della fauna ittica tramite la pesca sportiva grigione costituiscono i punti chiave della proposta. La nuova legge sulla pesca combina fra loro in maniera ideale l'indirizzo ecologico e le esigenze di utilizzazione.
L'età minima per esercitare la pesca viene abbassata dagli attuali 16 anni a 14 anni e s'introduce la possibilità, assai apprezzata dalle famiglie, della pesca sotto sorveglianza di un adulto. La legge prescrive pure una formazione minima per i neopescatori. Essa contempla inoltre un sistema differenziato per le tasse di licenza che vengono conformemente incrementate. I relativi introiti supplementari vengono perlopiù impiegati a favore di misure di carattere economico nell'ambito della pesca e di interventi di rivitalizzazione. Nel complesso la nuova legge sulla pesca rappresenta una proposta proiettata verso il futuro, la quale tiene in debita considerazione gli interessi ecologici come pure le esigenze della pesca sportiva e del turismo.

Legge forestale
Nel caso della legge forestale si tratta di adeguare singoli aspetti del diritto cantonale all'ordinamento giuridico federale. Ne conseguono così modifiche nelle competenze di dissodamento. Con la nuova legge i cantoni decideranno, indipendentemente dalla dimensione della superficie interessata, in merito a tutti gli interventi di dissodamento, purché gli stessi cantoni siano pure competenti per l'opera che s'intende realizzare. D'altro canto la Confederazione manterrà il proprio potere decisionale soltanto per quanto riguarda le autorizzazioni che concernono progetti federali. In questo modo si consegue un'ottimizzazione degli iter procedurali e decisionali.

Legge sulle espropriazioni, legge sull'Assicurazione fabbricati
Anche queste due proposte mirano all'individuazione di soluzioni vicine al cittadino. La nuova legge sulle espropriazioni prevede, a titolo innovativo, che una fattispecie contemplante un'espropriazione materiale controversa debba essere decisa direttamente dalla commissione d'espropriazione. Dal canto suo anche la revisione parziale della legge sull'Assicurazione fabbricati soddisfa, a più livelli, gli obiettivi perseguiti dal progetto CFLAD. Con l'introduzione di una norma facoltativa sulla parte del danno a carico dell'assicurato, accompagnata da riduzione dei premi, la regolamentazione diventa persino più allettante per gli assicurati.

Riflessioni conclusive
Queste proposte tengono conto, unitamente agli altri oggetti in votazione cantonale, delle esigenze del progetto CFLAD su più piani. Si migliorano in maniera duratura l'efficienza dell'Amministrazione e la sua vicinanza al cittadino e si amplia lo spazio di manovra concesso ai privati. Pienamente convinto della validità degli oggetti in votazione raccomando alle cittadine e ai cittadini di accogliere i progetti CFLAD.

Organo: Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste dei Grigioni
Fonte: it Consigliere di Stato Stefan Engler

Neuer Artikel