Zum Seiteninhalt

I Cantoni Grigioni e San Gallo vogliono collaborare in materia di sanità pubblica

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Cantone dei Grigioni vuole più strettamente collaborare con il Canton San Gallo in materia di promozione della salute e prevenzione. Il Centro per la prevenzione e la promozione della salute (CPPS) San Gallo aprirà una nuova antenna nei locali dell'ex Servizio di prevenzione alla tossicodipendenza di Coira.
Poiché l'ente responsabile del rispettivo servizio specializzato si è sciolto, nell'ambito della prevenzione alla tossicodipendenza nei Grigioni si è venuta a creare una lacuna. Per tale motivo sono stati verificati diversi modelli e la collaborazione con la CPPS di San Gallo è risultata la migliore soluzione. Il CPPS, associato al Dipartimento della sanità del Canton San Gallo, si avvale di esperienze pluriennali e dispone di un know-how vastamente fondato. Esso dispone altresì della necessaria flessibilità per occuparsi delle esigenze del Cantone dei Grigioni. Grazie a questa soluzione appropriata si può approfittare del know-how di un'istituzione già saldamente ancorata. Nel frattempo tra i due cantoni è stato elaborato un accordo di prestazione per una fase di progetto di tre anni (2001 fino fine 2003). Il CPPS aprirà, oltre agli uffici di Wil e Altstätten, un nuovo servizio a Coira nei locali dell'ex Servizio di prevenzione alla tossicodipendenza dei Grigioni. Il CPPS comporterà un 200% di posti di lavoro. Il centro verrà aperto al pubblico nella primavera del 2001. Le collaboratrici e i collaboratori saranno subordinati alla direzione CPPS di San Gallo. Oltre al compito principale originario di prevenzione dell'uso della droga, al CPPS verrà conferito un ulteriore incarico di promozione della salute e di prevenzione nell'ambito delle famiglie, delle scuole e della salute nonché dello stile di vita e dell'igiene pubblica.
Nel corso degli ultimi anni ha avuto luogo un cambiamento di paradigma dall'orientamento sulla malattia verso quello sulla salute. Da una politica della salute maggiormente indirizzata alla promozione e alla prevenzione ci si ripromette una più alta qualità di vita, uno sgravio finanziario della comunità e delle assicurazioni malattia nonché una riduzione dei costi dell'economia dovuti ai casi di malattia. Il Governo approva l'Accordo concernente la collaborazione dei Cantoni dei Grigioni e San Gallo in materia di prevenzione e di promozione della salute con la riserva che il Gran Consiglio approvi un credito d'impegno pari a 1.2 milioni di franchi per la fase di progetto di tre anni.

Il Cantone dei Grigioni otterrà un nuovo marchio
Il Grigioni, l'angolo svizzero tutto vacanze. Questa designazione di marchio utilizzata da circa 20 anni verrà sostituita da un nuovo marchio. Sia il Programma del Governo 2001 - 2004, sia le Linee direttive per l'economia dei Grigioni esigono un forte marchio Grigioni. Questo deve comprendere diversi settori di prestazioni come il turismo, l'economia, i trasporti, i prodotti e le prestazioni di servizi. Il termine geografico Grigioni va potenziato in modo da farlo diventare un marchio con rispettivi valori. Il marchio dovrebbe convertire i valori fondamentali "natura, cultura e benessere" in modo da poter essere utilizzato non soltanto per il settore turistico bensì anche per altri ambienti grigionesi. L'effetto dovrà espandere oltre la Svizzera. L'idea per un marchio Grigioni è nata durante un work-shop svolto nell'ambito delle Linee direttive per l'economia dei Grigioni. Successivamente diverse ditte e organizzazioni hanno preso in considerazione l'idea e dal maggio 2000 anche il Dipartimento dell'interno e dell'economia pubblica si occupa del progetto "Marchio Grigioni" in collaborazione con Grigione vacanze. I cosiddetti "keypartner" (rappresentanti d'importanti località turistiche, della FR, dell'artigianato ecc.) vengono periodicamente coinvolti. Dopo l'analisi e la prima pianificazione (fase 1) si tratta adesso di creare e introdurre un nuovo marchio grigione (fase 2). Ciò dovrà esser portato a termine entro l'aprile del 2001. Per la fase 2 sono state stabilite spese complessive pari a 330'000 franchi. Durante questa fase verrà consultata una ditta esterna a titolo di consulente. In seguito il nuovo marchio verrà ulteriormente potenziato e consolidato all'interno del mercato.

Prossima scuola di polizia nel 2002
Il Gran Consiglio non ha approvato lo svolgimento di una scuola di polizia nel 2001. Non appena sarà disponibile una pianificazione attualizzata degli effettivi e verificati a fondo sia la disponibilità del corpo nonché i compiti della Polizia cantonale, la Commissione della gestione sarà disposta ad esaminare la realizzazione di un'istruzione di polizia nel 2002. Con un rispettivo rapporto si espone quindi che la prossima scuola di polizia deve essere eseguita per al massimo 30 aspiranti nel 2002 affinché possa essere mantenuto l'attuale organico. La pianificazione a lungo termine mostra inoltre che nel 2004 deve essere eseguita un'ulteriore scuola di polizia. Il Governo decide di svolgere una scuola di polizia nel 2002. Un gruppo di lavoro da istituirsi ad opera del Dipartimento di giustizia, polizia e sanità si occuperà della questione relativa ad un'ulteriore scuola di polizia nel 2004 ed eseguirà i chiarimenti relativi al futuro organico della polizia cantonale. Un eventuale aumento del corpo di polizia sarebbe non per ultimo legato a dei controlli più intensi del traffico pesante.

Dalle regioni e dai comuni
È approvata la seconda tappa d'esecuzione del progetto ripari antivalangari Alpetta (Val Bever) della FR. Si prevede di risanare gli impianti esistenti e di completarli con ulteriori strutture. Ai costi complessivi di circa 2.5 milioni di franchi viene garantito un sussidio cantonale del 25 per cento.
Per diversi progetti di costruzioni stradali nel Cantone vengono garantiti crediti per una somma complessiva di circa 1.3 milioni di franchi (rimboschimento compensativo circonvallazione di Klosters, lavori di costruzione nei pressi di Scuol ovest e fermata autopostale "Gassa Sut/Bottaholds" a Domat/Ems all'interno dell'abitato).
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni

Neuer Artikel