Zum Seiteninhalt

Il riverrafting nei Grigioni necessita di basi legali

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il rafting praticato a livello professionale lungo fiumi è permesso unicamente nel lasso di tempo che intercorre fra l'inizio di maggio e la fine di ottobre, dalle 9.00 alle 19.00. Occorre inoltre essere titolari di un'autorizzazione e ci si deve attenere a chiare regole di comportamento.
Il diritto cantonale sulla navigazione finora disciplinato a livello di ordinanza deve essere adeguato alla legislazione federale. Il Governo retico sottopone all'attenzione del Gran Consiglio il progetto per una legge d'introduzione alla legge federale sulla navigazione interna (LI LNI). L'atto legislativo proposto vuole in sostanza disciplinare il transito, organizzato in maniera professionale, di canotti gonfiabili su corsi d'acqua fluviali, in modo da proteggere la natura e l'ambiente da eccessive incursioni.

Regolamentazione per il transito commerciale di canotti gonfiabili

Durante i bei fine settimana estivi numerosi fiumi sono presi d'assalto dai canotti utilizzati nel riverrafting. Tutto ciò non senza ripercussioni negative sulla natura e l'ambiente. Al fine di dare alla flora e alla fauna il tempo di riprendersi, è necessario vincolare a restrizioni soprattutto il rafting praticato a livello professionale. Di conseguenza l'utilizzo commerciale di canotti sui fiumi è limitato alla stagione che va dall'inizio di maggio all'ultimo fine settimana di ottobre, fra le 9.00 e le 19.00. La partenza e l'arrivo delle discese in canotto come pure le soste e la consumazione di cibo sono ammessi unicamente nei luoghi adibiti a tali scopi. A tutela del regno degli uccelli sulle isole site in mezzo ai fiumi vige un severo divieto di attracco e di accesso.

Divieto di navigazione

Gusta il diritto vigente nei Grigioni regna in linea di principio il divieto di navigazione su fiumi, corsi d'acqua con sbarramenti, canali e ruscelli. Sono eccettuati da questa interdizione le canoe e altre imbarcazioni prive di motore e vela. Per contro il diritto federale recita che la navigazione è in linea di massima ammessa e che i cantoni possono decretare eventuali restrizioni unicamente se l'interesse pubblico o la tutela di importanti beni giuridici lo richiedono. Il progetto per una legge d'introduzione alla LNI mira pure a conformare il diritto cantonale a quello federale. Tale adeguamento presuppone il passaggio dal divieto fondamentale di navigazione alla libertà di navigazione. Nel nuovo atto legislativo dovranno pure essere menzionati i corsi d'acqua interdetti alla navigazione.
La nuova legge d'introduzione alla LNI sarà oggetto del dibattito parlamentare verosimilmente durante la sessione di maggio.
Avviata la procedura di consultazione in merito al concetto sulle lingue per il grado superiore della scuola popolare
In coda al dibattito parlamentare sorto durante la sessione di novembre 1999 e avente per oggetto il previsto perfezionamento degli insegnanti di italiano e inglese attivi nel grado superiore della scuola popolare, il Governo ha dato il via alla procedura di consultazione che si protrarrà fino al 17 marzo 2000. Questo concetto sulle lingue da impartire nella scuola di avviamento pratico, in quella secondaria e nelle classi ridotte verrà ulteriormente sviluppato. Il prossimo passo prevede di determinare le materie che di regola tutti gli allievi saranno tenuti a frequentare quali discipline obbligatorie. Dovranno inoltre essere ridefinite le materie opzionali e quelle opzionali obbligatorie. L'insieme delle diverse combinazioni di discipline genera la cosiddetta griglia delle materie ancorata nell'ordinanza d'esecuzione della legge scolastica. Il Governo è consapevole che in ultima analisi è il Gran Consiglio ad essere competente per la determinazione delle varie combinazioni. La consultazione dovrà servire ad allestire le basi legali per le relative discussioni. Dopo la votazione popolare del 1997 sull'insegnamento di una seconda lingua nelle scuole elementari e nelle classi ridotte germanofone, dall'inizio dell'anno scolastico 1999/2000 è d'obbligo offrire in tutte le regioni linguistiche dei Grigioni l'insegnamento di una seconda lingua cantonale al più tardi a partire dal quarto anno di scuola. Negli istituti di lingua tedesca è possibile scegliere fra italiano e romancio, nelle scuole di lingua italiana o romancia la seconda lingua coincide con il tedesco. Affinché l'accesso alle scuole di avviamento pratico, a quelle secondarie e alle classi ridotte del grado superiore avvenga tempestivamente (estate 2002) nel modo più coerente possibile, l'insegnamento delle lingue a livello di grado superiore deve essere adeguato alle nuove caratteristiche della scuola elementare. Si tratta soprattutto di chiarire i rapporti fra le lingue cantonali (italiano, romancio e tedesco) e la quarta lingua nazionale (francese) nonché di definire la posizione dell'inglese ormai assurto a lingua mondiale.
Prosegue la ricerca di fossili sul ghiacciaio Ducan a Davos

Dal 1997 ogni estate sul Ducanfurgga si scava alla ricerca di fossili e i lavori proseguiranno anche nell'estate del 2000. I reperti finora rinvenuti sono spettacolari.
Le rocce sedimentarie site nella regione della catena del Ducan-Landwasser nei pressi di Davos contengono resti pietrificati di animali e piante molto ben conservati. I fossili di teleostei, rettili, animali invertebrati e vegetali datano del periodo triassico marino medio. Hanno quindi circa 230 milioni di anni e rivestono enorme interesse per la scienza. Nel corso dell'estate 1997 l'Istituto paleontologico e il Museo dell'Università di Zurigo diedero il via a scavi sistematici. Nel frattempo sono stati ricuperati in particolare pesci e un piccolo sauro marino. I reperti della cosiddetta stratificazione Prosanto sono d'importanza internazionale. Essi vengono preparati ed elaborati scientificamente da esperti del settore. I mass media hanno a più riprese riferito di questi scavi, mentre nel padiglione svizzero dell'esposizione mondiale di Lisbona ha trovato posto un calco fossilizzato di pesce rinvenuto sul ghiacciaio Ducan. Il materiale portato alla luce è di proprietà del Cantone dei Grigioni. I lavori di ricerca proseguiranno anche nell'estate 2000. Una volta ultimati gli scavi e valutati scientificamente i reperti i risultati più importanti saranno presentati, in collaborazione con il Museo grigione della natura, in una mostra itinerante e illustrati in un opuscolo. Per gli scavi previsti nel 2000 il Governo accorda all'Istituto paleontologico e la Museo dell'Università di Zurigo un sussidio di 6'200 franchi a copertura di spese di trasferta, vitto e alloggio, acquisto di materiale di lavoro e trasporti in elicottero. Da parte sua l'Università di Zurigo si assume i costi salariali e quelli della valutazione dei reperti. Il proseguimento della ricerca di depositi fossili sul Ducanfurgga rientra pure nell'interesse dei Grigioni, in quanto i ritrovamenti permettono di trarre delle conclusioni sulla vita di quell'epoca e sulla nascita geologica del nostro Cantone.

Affari del personale

- Barbara Kasper-Lattmann, nata nel 1961, attinente di Celerina, Hütten ZH e Klosters, residente a Celerina, è nominata ispettrice di scuola dell'infanzia presso l'Ufficio per la scuola popolare e la scuola dell'infanzia con entrata in servizio all'inizio dell'agosto 2000
- Manuela Weichelt, nata nel 1967, attinente di Zillis, residente a Zugo, lavorerà come direttrice di progetti presso l'Ufficio dell'igiene pubblica a partire dall'inizio di febbraio 2000
- Roman Bezzola, nato nel 1947, attinente di Zernez, residente a Champfér, è assunto quale ispettore scolastico presso l'Ufficio per la scuola popolare e la scuola dell'infanzia. Entrerà in carica per data da convenire.
- Paul Dosch, nato nel 1954, attinente di Tinizong-Rona, residente a Tinizong, è assunto quale ispettore scolastico presso l'Ufficio per la scuola popolare e la scuola dell'infanzia. Entrerà in carica per data da convenire.
Cancelleria di Stato dei Grigioni
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel