Zum Seiteninhalt

Approvato all'unanimità il rapporto sulla liberalizzazione del mercato dell'elettricità

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La Commissione preparatoria del Gran Consiglio appoggia gli obiettivi illustrati nel rapporto governativo che affronta le ripercussioni per i Grigioni della liberalizzazione del mercato dell'elettricità. In vista del dibattito parlamentare previsto per la sessione di marzo la Commissione propone al Gran Consiglio di prendere atto del rapporto sotto forma di una dichiarazione propria.
Recentemente la Commissione preparatoria del Gran Consiglio, presieduta dal parlamentare Andrea Brüesch e in presenza del Capo del Dipartimento competente, il Consigliere di Stato Stefan Engler, ha esaminato a fondo, nel corso di una seduta protrattasi sull'arco di un'intera giornata, il rapporto concernente le ripercussioni per i Grigioni della liberalizzazione del mercato dell'elettricità. In questo ambito la Commissione ha pure sentito il parere di due esperti del settore esterni all'Amministrazione cantonale. Essa sostiene gli obiettivi e le tendenze alla base del rapporto e di conseguenza raccomanda unanime al Gran Consiglio l'entrata in materia.
I cambiamenti, che vanno delineandosi con l'apertura del mercato dell'elettricità, rivestono un'importanza fondamentale per tutte le parti coinvolte. Sono sollecitati sia il Cantone sia i comuni come pure l'economia dell'elettricità. Di pari passo alla creazione di condizioni quadro giuridiche spicca in primo piano l'abbandono dell'attuale concetto di monopolio per passare ad una situazione di libera concorrenza. Lo smercio di corrente, attualmente garantito delle società idroelettriche sul loro mercato abituale, sarà assoggettato, per quanto riguarda la produzione e la vendita, al libero mercato. Giusta il progetto di nuova legge federale in materia di mercato dell'elettricità unicamente per il trasferimento e la distribuzione di corrente sarà mantenuta una struttura a monopolio con possibilità d'intervento da parte dello Stato.
La Commissione preparatoria è dell'avviso che gli obiettivi illustrati nel rapporto potrebbero, a dipendenza della situazione, portare a conflitti di finalità. Sarà pertanto compito del Governo effettuare le necessarie valutazioni caso per caso e renderle note in tutta trasparenza. La Commissione sottolinea in particolare la necessità di un approvvigionamento di energia elettrica sicuro, vantaggioso dal profilo dei costi e a copertura dell'intera superficie cantonale (Servic public).
In vista del dibattito parlamentare sul rapporto la Commissione fa uso della possibilità concessale dal regolamento organico e propone al Parlamento di presentare una propria dichiarazione nel rispetto degli obiettivi fissati dal Governo.
Organo: Commissione preparatoria del Gran Consiglio
Fonte: it Commissione preparatoria del Gran Consiglio
Neuer Artikel