Navigation

Inhaltsbereich

I CM di sci un'opportunità per il turismo grigione

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
del Consigliere di Stato Klaus Huber

Al più tardi dalla riuscita prova generale con le gare maschili di Coppa Mondiale di sci svoltesi all'inizio di febbraio a St. Moritz, ciascuno di noi è consapevole del fatto che l'anno venturo si svolgeranno in questa località turistica i Campionati Mondiali FIS di sci alpino. Gli organizzatori hanno dimostrato di aver svolto egregiamente il loro compito e di essere perfettamente pronti per la grande manifestazione internazionale. I CM dovranno diventare una festa dello sci con risonanza ben oltre i confini nazionali. Su questa piattaforma internazionale al turismo grigione si presenta così l'opportunità di presentarsi in una luce positiva e di dare importanti impulsi al Cantone.

Già nell'autunno 1999 gli organizzatori avevano chiesto un contributo di sette milioni di franchi alle spese per lo svolgimento dei Campionati Mondiali (CM). Il Governo aveva sostenuto questa richiesta sottoponendo al Gran Consiglio un relativo messaggio, che a sua volta aveva votato all'unani-mità il credito. Nella votazione popolare del 24 settembre 2000 tale credito venne sorprendentemente bocciato di misura. Il Gran Consiglio tornò poi a rioccuparsi della questione. Il prossimo 3 marzo si voterà nuovamente su questo progetto, ma il contributo cantonale richiesto ammonta questa volta solo ancora a quattro milioni di franchi. La riduzione è stata possibile, in quanto oltre al Comune di St. Moritz, che partecipa con un importo complessivo di oltre 30 milioni di franchi, anche i comuni del Circolo dell'Engadina Alta contribuiscono a loro volta al budget dei CM con una somma di quattro milioni di franchi. Inoltre anche la Confederazione, dal canto suo, ha prospettato una garanzia al disavanzo pari a 1,5 milioni di franchi. A maggior ragione ci si attende che anche il Cantone partecipi finanziariamente alla grande manifestazione.

Un Campionato Mondiale di sci alpino che vede la presenza di 2'500 corrispondenti provenienti da 60 nazioni, è una piattaforma pubblicitaria ideale con la quale è possibile focalizzare l'attenzione sui Grigioni quale regione turistica per eccellenza della Svizzera. Proprio dopo i tragici eventi dell'11 settembre scorso l'incentivazione del nostro turismo è più importante che mai. Con il suo sostegno finanziario il Cantone intende contribuire alla riuscita di questi Campionati Mondiali e di riflesso dare un impulso al turismo cantonale. Proprio di quest'ultimo vive direttamente o indirettamente la stragrande maggioranza di coloro che esercitano attività lucrativa nel Cantone dei Grigioni. Per tale ragione appare opportuno e ragionevole che anche il Cantone dia un proprio contributo alla pari dei comuni e della Confederazione.

Il Governo ha sempre sostenuto il versamento di un contributo cantonale allo svolgimento di questa manifestazione. I Campionati Mondiali di sci alpino rappresentano infatti un'opportunità per l'En-gadina Alta, per il turismo grigione e in ultima analisi per l'intero Cantone, ragion per cui per il turistico Cantone dei Grigioni l'esito della votazione popolare assume grandissima importanza. Ciò che importa è che questi Campionati Mondiali di sci vengano sostenuti anche dalla popolazione grigione e possano sfociare in una grande festa dello sci. Per questo motivo è necessario che le elettrici e gli elettori depongano un SI nell'urna a favore del credito per i CM.

Organo: Dipartimento dell'interno e dell'economia pubblica dei Grigioni
Fonte. it Consigliere di Stato Klaus Huber
Neuer Artikel