Navigation

Inhaltsbereich

Il penitenziario Sennhof accoglierà anche i detenuti in attesa di rimpatrio

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
È previsto che a partire dal 1° maggio 2003 il penitenziario Sennhof, oltre ai detenuti in stato di carcerazione preventiva e ai reclusi, ospiti anche i detenuti in attesa di rimpatrio. Il Governo dei Grigioni ha invece abbandonato il progetto di costruire una prigione per l'espulsione sul piazzale dello stabilimento cantonale di Realta.

Da un anno il tasso di sfruttamento del Sennhof e dello stabilimento Realta è in forte calo. Attualmente il Sennhof è occupato al 30% e lo stabilimento Realta al 50%. È calato soprattutto il numero dei reclusi che finora erano trasferiti a Coira dai cantoni Zurigo e Sciaffusa nell'ambito della Convenzione fra i Cantoni della Svizzera orientale concernente l'esecuzione delle pene privative della libertà personale. Dal 1999 il tasso di sfruttamento complessivo del Sennhof è calato del 40% circa. Ci si attende che il tasso di sfruttamento dei penitenziari cantonali rimarrà costantemente basso, a un livello compreso tra il 40% e il 70%, fino al 2007.

Nuove realtà - nuovo esame
Il Governo dei Grigioni vuole ora assegnare dei compiti specifici ai due penitenziari Sennhof e Realta: è previsto che il Sennhof si concentri sull'esecuzione di pene in stabilimenti chiusi che richiedono misure di sicurezza notevoli. Oltre alla carcerazione preventiva e alla reclusione in stabilimenti chiusi, il penitenziario Sennhof assolverà pure la funzione di carcere per la detenzione di persone in attesa di rimpatrio. Allo stabilimento Realta spetterà invece l'esecuzione penale semiaperta che esige misure di sicurezza meno impegnative dal punto di vista tecnico e strutturale. Dal 1998 i detenuti in attesa di rimpatrio sono stati alloggiati provvisoriamente nel carcere preventivo di Davos.
Queste misure dovrebbero permettere un risparmio di circa 200'000 franchi all'anno. La vicinanza del Sennhof alla polizia degli stranieri, alla polizia cantonale e al giudice competente per la carcerazione come anche la possibilità di sfruttare in qualunque momento il nuovo braccio del penitenziario riservato all'espulsione per l'esecuzione di pene di reclusione costituiscono ulteriori vantaggi del concetto licenziato dal Governo.

Profilo di una politica penitenziaria cantonale
Il Governo mira a una strategia penitenziaria che definisca gli obiettivi di una futura strutturazione dell'esecuzione delle pene nei Grigioni. A questo scopo si basa fondamentalmente sulle strutture esistenti e sulla stima delle esigenze future. Questa valutazione costituirà la base per una pianificazione dei penitenziari nel Cantone dei Grigioni e sarà elaborata in modo dettagliato dagli uffici responsabili nei prossimi mesi. In sostanza il Governo vuole poter contare anche in futuro sulle proprie strutture per quel che riguarda l'esecuzione delle pene.

Nuovo dizionario per il Sutsilvan
Dal 1999 sono stati ristampati il dizionario "Surmiran" e il Dicziunari "Puter". Ora il Governo dei Grigioni ha deciso di pubblicare il dizionario "Sutsilvan" (Tedesco/Sutsilvan - Sutsilvan/Tedesco). La prima pubblicazione conta circa 800 pagine e avrà una tiratura di 500 esemplari. Come ultimo progetto parziale rimane la realizzazione del vocabolario "Vallader".

Sussidi cantonali a diverse istituzioni
- Il Governo autorizza un sussidio cantonale di 6,2 milioni di franchi per la ristrutturazione e il risanamento del vecchio edificio e per il rimpiazzo con un edificio nuovo della casa di cura e per anziani evangelica di Thusis. I costi complessivi ammontano a circa dieci milioni di franchi.
- Il Governo autorizza un contributo massimo di 78'000 franchi per il rialzo del deposito di legname presso l' officina per gli apprendisti falegnami engadinese Promulins a Samedan.

Dai comuni e dalle regioni
- Il Governo dei Grigioni approva tra l'altro la pianificazione locale del Comune di San Vittore (piano di zona Comune, Grotti, Paese e Monticello, piano di zona e piano delle strutture Fondovalle, piano generale di urbanizzazione Paese, Monticello, Comune, Fondovalle, Paese e Monticello).
- Il Comune di Bivio ha effettuato la revisione delle sue leggi comunali sulle imposte. Il Governo le ha autorizzate nella sua ultima seduta.

Progetti stradali
Per un progetto di costruzione stradale sul passo del Giulia il Governo dei Grigioni autorizza un credito di circa 670'000 franchi.
Cancelleria di Stato dei Grigioni


Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria di Stato dei Grigioni
Neuer Artikel