Navigation

Inhaltsbereich

I cantoni di montagna sostengono la LMEE

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La Conferenza dei Governi dei cantoni alpini (CGCA), composta dei Cantoni Ticino, Vallese, Grigioni, Uri, Glarona, Obvaldo e Nidvaldo, sostiene la Legge sul mercato dell'energia elettrica (LMEE). Per i cantoni di montagna sono d'importanza centrale segnatamente la garanzia di un'apertura disciplinata del mercato, l'incentivazione della forza idrica e la protezione delle regioni periferiche.

Porre delle barriere al mercato
La LMEE è garante di un'apertura corretta del mercato dell'energia. Senza tale legge la liberalizzazione in corso andrebbe in avanti secondo la "legge del più forte", fatto questo che penalizzerebbe molto le regioni di montagna e quelle periferiche che dispongono di poca potere di mercato e di difficili strutture di approvvigionamento. Ad approfittarne sarebbero invece in modo particolare le PMI e le aziende artigianali molto diffuse nella regione di montagna.

Obbligo di adesione e di parificazione dei prezzi della rete a favore della regione di montagna
In futuro tutti i clienti di tutte le regioni dovranno essere allacciati alla rete di distribuzione dell'energia elettrica. Le differenze inaccettabili dei prezzi tra le singole regioni devono essere parificate. Si assicura così che l'approvvigionamento degli insediamenti situati nelle zone periferiche con terreno difficile resti garantito anche in avvenire a condizioni adeguate.

Vantaggi per la forza idrica ed altre energie rinnovabili
I grandi investimenti nel settore delle centrali idroelettriche sono stati effettuali di regola per una durata della concessione di 80 anni. Con la LMEE le "regole del gioco" vengono ora modificate mentre le concessioni sono in vigore, ragion per cui essa prevede speciali meccanismi per le centrarli idroelettriche che vengono a trovarsi in difficoltà in seguito alla modificata situazione di mercato. La LMEE obbliga inoltre gli impianti elettrici a comprovare in avvenire la provenienza dell'energia elettrica da loro venduta. Ciò costituisce un vantaggio dal profilo della concorrenza per l'energia elettrica ricavata dalla forza idrica e da altre energie rinnovabili.

Organo: Conferenza dei Governi dei Cantoni alpini
Fonte: it Conferenza dei Governi dei Cantoni alpini
Neuer Artikel